226 CONDIVISIONI
Elezioni comunali Roma 2021
24 Maggio 2021
20:04

Gasparri contro Michetti: “Lui candidato sindaco di Roma? Non lo conosco”

“Io non conosco Michetti, non sono in grado di esprimere un giudizio. Avendo io una cultura classica della politica, penso che alcune prove elettorali vengano affrontate sulla base della conoscenza dei candidati da parte dei cittadini”, ha dichiarato a Fanpage.it il senatore Maurizio Gasparri, che ha smentito un accordo sul suo nome: “Mio nome in campo da anni, ma non c’è alcun accordo”.
A cura di Enrico Tata
226 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Non verrà ufficializzato nelle prossime ore il candidato sindaco di Roma per il centrodestra. Serviranno altre riunioni per mettere d'accordo i leader della coalizione e tanti sono i nomi finiti sul tavolo del vertice a cui oggi hanno partecipato Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Antonio Tajani, Giovanni Toti, Gaetano Quagliariello (Cambiamo), Maurizio Lupi (Noi per l'Italia) e Antonio De Poli (Udc). Tra i possibili candidati c'è anche il forzista Maurizio Gasparri, che fino a questa mattina veniva indicato come papabile grazie ai risultati di un sondaggio commissionato dal centrodestra sul ‘sentiment web' degli elettori. Primo Gasparri e ultimo, per quanto riguarda il gradimento, Enrico Michetti, avvocato, opinionista di Radio Radio, che invece adesso sembra il nome che sta circolando con più insistenza. "Io non conosco Michetti, non sono in grado di esprimere un giudizio", ha dichiarato a Fanpage.it il senatore Gasparri. "Avendo io una cultura classica della politica, penso che alcune prove elettorali vengano affrontate sulla base della conoscenza dei candidati da parte dei cittadini. Anche se è vero che con i 5 Stelle non è stato così. Gli elettori a Roma votarono per il Movimento, non per Virginia Raggi.  Sono sempre stato favorevole alla candidatura di Bertolaso e spero ancora in un miracolo in questo senso", ha aggiunto ancora l'esponente di Forza Italia.

Gasparri: "Mio nome in campo da anni, non è cosa inconsueta"

Per quanto riguarda la sua possibile candidatura, Gasparri ha dichiarato: "Sono vent'anni che fanno il mio nome, i partiti si sono riuniti e valuteranno. Tajani lo sta dicendo da giorni che porterà il mio nome al tavolo del centrodestra, ma un conto è portare un nome, un conto è annunciare un'intesa tra i partiti. Il mio è un nome ricorrente per ragioni storiche. Il mio nome è abitualmente sul tavolo e da giorni Tajani fa il mio nome, ma non è una cosa inconsueta. Non c'è alcun accordo, la coalizione valuterà".

Meloni: "Vogliamo convergere su candidati civici"

Anche Antonio Tajani, tuttavia, questa sera ha dichiarato che l'idea emersa nel vertice è "quella di andare con candidati civici, altrimenti ricominceremo a valutare candidati di tipo politico. Per adesso continuiamo ad andare in questa direzione". Anche Giorgia Meloni ha confermato al termine della riunione: "Lavoriamo per vincere e i candidati ci saranno in pochi giorni. Il centrodestra ha ribadito che vuole andare compatto e unito in tutte le città al voto a differenza di quel che accade nel campo del centrosinistra dove a Roma ci sono già in campo tre candidati e di voler convergere su candidati espressione del civismo, della società, del mondo del lavoro e imprenditoriale per allargare il proprio campo e fronte".

(ha collaborato Marco Billeci)

226 CONDIVISIONI
102 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni