Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Feste in appartamento, pranzi in terrazza e passeggiate oltre il coprifuoco. Sono gli interventi di carabinieri durante i controlli al contenimento dei contagi da Covid nel Lazio nell'ultimo weekend di zona rossa, in attesa del passaggio all'arancione di domani, martedì 30 marzo. I militari hanno multato decine di persone sorprese in situazioni di assembramento, potenzialmente rischiose per la trasmissione del virus. Nel dettaglio, nel pomeriggio di domenica i carabinieri sono intervenuti in viale Egeo all'Eur, a seguito della chiamata di alcuni residenti che segnalavano musica e schiamazzi provenienti da un'abitazione. All'interno dell'appartamento di una cinquantunenne romana con precedenti, c'erano diciannove amici del figlio ventinovenne, che si sono riuniti per una festa, nonostante il coronavirus. Tutti sono stati identificati e multati con una sanzione amministrativa di 280 euro ciascuno.

Pranzi in terrazza a Barberini

I carabinieri hanno sorpreso alcuni cittadini coinvolti in pranzi in terrazza. Sette persone si sono riunite per mangiare insieme approfittando della giornata primaverile e delle temperature miti su una terrazza condominiale in via San Nicola da Tolentino, in zona Barberini. I carabinieri sono intervenuti dopo aver sentito la musica ad alto volume e hanno multato tutti i partecipanti. Lo stesso è accaduto in via di San Basilio sulla terrazza di un B&B, dove due affittuari dell’immobile stavano pranzando con quattro conoscenti.

Passeggiata oltre il coprifuoco

I carabinieri hanno inoltre multato sei persone tra San Lorenzo e Ponte Milvio, trovate in strada senza un valido motivo oltre l'orario del coprifuoco, tra le ore 22 e le 5 del giorno seguente. Nel fine settimana tra Bravetta e Pigneto sono state inoltre multate diciotto persone, tra queste anche la titolare di un bar, che è stato chiuso per cinque giorni.