Alessio D’Amato (La Presse)
in foto: Alessio D’Amato (La Presse)

"Più mascherine, meno feste, non bisogna abbassare l'attenzione". Sono le parole dell'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, che ha commentato i dati relativi all'emergenza coronavirus nel Lazio di oggi, domenica 4 ottobre. I nuovi contagi sono arrivati nel pomeriggio, al termine del consueto confronto con i direttori generali delle Asl, aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù, con 244 casi, di cui 91 a Roma città e sei decessi registrati nelle ultime 24 ore nell'intero territorio della Regione. Le positività sono emerse dai risultati di 12mila tamponi. Continuano i test rapidi nelle scuole del Lazio, mentre partiranno questa settimana i test salivari per i più piccoli nelle scuole elementari e medie. A partire dallo scorso sabato 2 ottobre le mascherine nel Lazio sono obbligatorie all'aperto anche di giorno.

Record di contagi a Latina

Nella Asl di Latina c'è stato un record di contagi, con settantatré casi registrati nelle ultime 24 ore. Aumentano i casi anche in provincia, nello specifico, si tratta di un valore mai registrato all'interno del capoluogo pontino, neanche durante i medi del lockdown. Nel dettaglio, venticinque dei casi sono localizzati a Latina città, mentre gli altri nella provincia circostante. Domani a Latina ci sarà un vertice in prefettura per capire come comportarsi di fronte questa impennata dei contagi, e se dovranno essere prese nuove misure al fine di contrastare la pandemia.

Gli aggiornamenti di oggi Asl per Asl

Per quanto riguarda invece i nuovi casi di oggi nel Lazio oltre a Latina, nelle altre sono i seguenti: 37 nella Asl Roma 1, 19 nella Asl Roma 2 e due morti,  13 i casi nella Asl Roma 3 un decesso, 30 i casi nella Asl Roma 4, 28 i casi nella Asl Roma 5, 15 i casi nella Asl Roma 6, con due decessi. Nelle province si contano 102 nuovi contagi e nessun morto.