Elezioni comunali Roma 2021
17 Ottobre 2021
6:00

Come si vota oggi per i ballottaggi a Roma: il fac simile della scheda elettorale

A Roma si vota per il ballottaggio tra Roberto Gualtieri ed Enrico Michetti nella giornata di oggi, domenica 17 ottobre, e in quella di domani, lunedì 18 ottobre. I cittadini riceveranno due schede: una di colore azzurra per l’elezione del nuovo sindaco della Capitale e una di colore grigio per l’elezione dei presidenti di municipio.
A cura di Enrico Tata
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Oggi si vota per il ballottaggio delle elezioni a Roma: gli elettori sceglieranno chi tra Roberto Gualtieri ed Enrico Michetti sarà il nuovo sindaco della Capitale. I seggi elettorali saranno aperti oggi, domenica 17 ottobre 2021, dalle ore 7 alle ore 23. Domani, lunedì 18 ottobre, resteranno aperti dalle ore 7 alle ore 15. Al primo turno nessuno ha raggiunto il 50 per cento più uno dei voti e quindi si è reso necessario il turno di ballottaggio tra i due candidati più votati, Michetti (30 per cento al primo turno) e Gualtieri (27 per cento). Qua un confronto tra i programmi dei due candidati. 

Ballottaggio elezioni Roma, come si vota: la scheda elettorale

Agli elettori verranno consegnate ai seggi due schede elettorali: la prima è di colore azzurro per la scelta del sindaco di Roma e la seconda di colore grigio per l'elezione dei presidenti di municipio. Al primo turno, infatti, nessun candidato ha raggiunto il 50 per cento più uno dei voti e quindi per tutti i municipi della Capitale (quindici in totale) servirà il ballottaggio. Per votare il sindaco, bisogna tracciare una croce sul nome e cognome del candidato. Subito dopo la chiusura dei seggi, lunedì 18 alle ore 15, comincerà lo scrutinio: si partirà con le schede per l'elezione del sindaco e si continuerà, successivamente, con quelle per l'elezione dei presidenti di municipio.

Questo è il facsimile della scheda elettorale che gli elettori riceveranno al seggio:

Non è previsto disgiunto, si vota solo per il sindaco

Per il ballottaggio non è previsto voto disgiunto. Non è possibile, infatti, votare per un candidato sindaco e allo stesso tempo una lista collegata all'altro candidato. Si tratta dell'unico caso di annullamento previsto al secondo turno. Si legge nel manuale che gli scrutatori hanno a disposizione che nel caso seguente (foto in basso) la scheda è nulla perché al ballottaggio, "sebbene la competizione sia tra i due candidati alla carica di sindaco, l’apposizione di un segno di voto su un contrassegno facente parte dello schieramento opposto rispetto a quello del candidato sindaco prescelto rende non univoca la volontà espressa dall’elettore".

390 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni