Blocco del traffico a Roma per le giornate di giovedì 25 e venerdì 26 febbraio. Lo stop ai veicoli inquinanti nella fascia verde della Capitale. A renderlo noto il Campidoglio in una nota a seguito dell'alta concentrazione di particolato PM10 presente nell'aria, ben al di sopra del limite di legge consentito. Il superamento della soglia massima consentita è stato rilevato dalle centraline dalla rete urbana di monitoraggio e validati dall’Arpa Lazio. Per la previsione di criticità prevista per i prossimi giorni, è stata disposta la limitazione della circolazione veicolare nella Ztl Fascia Verde. Il divieto alla circolazione sarà in vigore dalle ore 7.30 alle 20.30 per i ciclomotori e motoveicoli Pre-Euro1 ed Euro1 e gli autoveicoli Benzina Euro 2. Il provvedimento del Campidoglio prevede inoltre che gli impianti termici sull’intero territorio comunale dovranno essere gestiti in modo da garantire una temperatura dell’aria negli ambienti non superiore a 18°C o 17°C, in funzione del tipo di edificio. Sono previste deroghe.

Nel weekend stretta sui controlli anti Covid

Nel fine settimana di sabato 27 e domenica 28 febbraio è in programma una stretta sui controlli anti Covid, per evitare assembramenti in città. Trastevere e Campo de' Fiori, luoghi di ritrovo della movida, saranno off limts già a partire da venerdì. Il rafforzamento dei controlli è stato annunciato ieri, al termine del tavolo tecnico presieduto dal questore Carmine Esposito, a seguito del quale è stato pianificato il via ai presidi da venerdì pomeriggio. La Fontana di Santa Maria in Trastevere e la Scalea del Tamburrino saranno transennate e l'afflusso di persone monitorato. Sorvegliato speciale resta il centro storico, con il Tridente, Piazza del Popolo e Terrazza del Pincio, le principali vie dello shopping come via Cola di Rienzo, via Ottaviano e nelle zone della movida romana. Attenzione alta anche sul litorale romano come Ostia, Fregene, Fiumicino, Anzio, Nettuno, Civitavecchia, Santa Marinella, all'interno del Bosco Macchia Grande di Manziana e nei laghi dei Castelli Romani e di Bracciano e Martignano.