Una bambina di 11 anni è caduta dal balcone di casa e ha fatto un volo di sei metri. Il fatto è avvenuto intorno alle 10 della mattinata di oggi, lunedì 11 gennaio, a Cerveteri, a nord di Roma. La piccola è stata trasportata in codice rosso con l'eliambulanza al pronto soccorso del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, dove si trova ricoverata in gravissime condizioni. La sua prognosi rimane riservata e non è chiaro se sia tuttora in pericolo di vita.

La bimba era sola in casa con la sorella maggiore

Secondo le prime ricostruzioni da parte delle forze dell'ordine, la bambina sarebbe caduta dal balcone di casa, al secondo piano di una palazzina, e sarebbe finita in un giardino sottostante. La bimba avrebbe avvicinato una sedia alla ringhiera del balcone e sarebbe scivolata. In casa insieme a lei c'era la sorella maggiore di 17 anni. Non erano presenti invece i genitori. Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118, che hanno chiesto immediatamente l'intervento di un'eliambulanza per il trasporto d'urgenza al pronto soccorso, e i carabinieri della stazione di Cerveteri. A questi ultimi spetterà ricostruire nei minimi dettagli la dinamica del tragico incidente. Stando ai risultati delle prime indagini, sembrerebbe sia stata colpa di un gioco finito male e non di un tentativo di suicidio. Come anticipato, infatti, la bimba avrebbe avvicinato una sedia alla ringhiera e sarebbe scivolata candendo di sotto.  I militari avrebbero già sentito la versione della sorella maggiore della piccola, di altri parenti e dei vicini di casa. Non è chiaro il motivo per cui i genitori non fossero in quel momento in casa insieme alle figlie.