7.479 CONDIVISIONI
Elezioni comunali Roma 2021
11 Ottobre 2021
12:47

Ballottaggio Roma, Raggi chiude a Gualtieri e dice che farà opposizione “senza sconti”

Virginia Raggi ha incontrato in Campidoglio il candidato sindaco del centrosinistra, Roberto Gualtieri, in vista del ballottaggio a Roma di domenica 17 e lunedì 18 ottobre. La sindaca è stata esplicita: farà opposizione “senza sconti”. “A livello nazionale l’intesa tra Movimento 5 Stelle e Partito democratico c’è. Io andrò a sedere all’opposizione e da lì farò opposizione”, le parole di Raggi.
A cura di Enrico Tata
7.479 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Un'ora e mezza di colloquio alla presenza dei rispettivi staff e poi un faccia a faccia in privato. La sindaca uscente di Roma, Virginia Raggi, ha ospitato in Campidoglio il candidato del centrosinistra, Roberto Gualtieri, in vista del ballottaggio di domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

Raggi: "Pd-5 Stelle alleati a livello nazionale, io farò opposizione"

Al termine dell'incontro con l'altro candidato, Enrico Michetti, ha detto che non avrebbe dato indicazioni di voto per nessuno e oggi è stata ancora più esplicita: "A livello nazionale l'intesa tra Movimento 5 Stelle e Partito democratico c'è. Io andrò a sedere all'opposizione e da lì farò un'opposizione assolutamente coerente con quello che è stato il mio programma di governo in questi cinque anni, senza sconti e collaborando invece dove ci sono delle possibilità di apertura, in maniera molto onesta, sincera e trasparente, com'è giusto che sia".

La sindaca ha anche ribadito che a suo avviso "le persone devono essere libere di scegliere quello che più ritengono sulla base dei programmi e delle candidature. Mi sento di ribadire la correttezza di questa posizione che non tende a influenzare alcuno, perché io non ho pacchetti di voti: chi tenta di influenzare lo fa sulla base di un dato che non esiste".

Gualtieri: "Colloquio approfondito sui principali dossier"

Gualtieri ha dichiarato che quello con la sindaca è stato "un confronto approfondito sui principali dossier a partire dalle prossime scadenze: Pnrr, Expo 2030, Giubileo. È stato un incontro istituzionale, molto concentrato sui temi". L'incontro con Raggi è durato più del doppio di quello che la prima cittadina uscente aveva avuto con Michetti la scorsa settimana.

Raggi rovina i piani di Conte?

Virginia Raggi all'opposizione in tutti i casi. Sia in caso di vittoria di Michetti al ballottaggio che di Gualtieri. Le parole della sindaca uscente potrebbero mettere in difficoltà il Movimento 5 Stelle, con il leader Giuseppe Conte, che aveva già espresso nei giorni scorsi parole di stima per Gualtieri, suo ex ministro dell'Economia. Un apprezzamento che questa settimana avrebbe potuto trasformarsi in qualcosa di più. Probabilmente non un'indicazione di voto esplicita per il candidato del centrosinistra, ma qualcosa di molto simile. Le parole della sindaca uscente potrebbero aver complicato i piani dell'ex presidente del Consiglio, che deve fare i conti anche con la fronda interna ai gruppi parlamentari, con più di qualche deputato e senatore apertamente contrario ai continui riferimenti all'alleanza Pd-5 Stelle: "Conte deve capire che se siamo andati divisi alle elezioni amministrative in alcune città, il motivo c'è". Raggi potrebbe diventare la leader di questa opposizione interna al Movimento, contraria all'alleanza con il Partito democratico.

7.479 CONDIVISIONI
385 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni