Diversi balconi sono andati in fiamme nella notte a Roma a causa dei fuochi d'artificio. Segnalazioni sono arrivate da molti quartieri della Capitale (i video sono stati pubblicati sulla pagina Instagram ‘Welcome to Favelas') e un proprietario di casa ha addirittura provato a spegnere uno di questi incendi, evidentemente senza avere successo, con lo spumante. Tuttavia i vigili del fuoco segnalano che gli interventi, grazie all'istituzione della zona rossa in tutto il Paese, sono stati in netta diminuzione rispetto agli scorsi anni. Infatti in tutta Italia sono stati 229 (nella notte del primo dell'anno del 2020 furono addirittura 686). Il numero maggiore di interventi è stato proprio nel Lazio, anche se si assiste a una netta diminuzione rispetto a quelli dello scorso anno (quest'anno sono stati 45, il primo gennaio del 2020 furono 171). Seguono Campania 40, Puglia 24, Veneto 19, Lombardia 18, Sicilia 17, Liguria 16. Non si segnalano feriti gravi nel Lazio.

Vigili urbani ritrovano cagnolina spaventata

Nella notte di Capodanno, durante un posto di controllo in piazzale Appio, gli agenti della Polizia Locale del VII Gruppo Appio hanno notato una cagnolina che vagava in strada senza guinzaglio, cieca ad un occhio, visibilmente spaventata. I vigili l'hanno presa in braccio e messa in salvo. Per fortuna aveva un microchip e così è stato possibile risalire subito al padrone, un uomo italiano di 39 anni, che la stava cercando con apprensione. La cagnolina, di nome Bianca, è stata quindi riconsegnata immediatamente all'uomo, che ha vivamente ringraziato gli agenti per quanto fatto.