26 Luglio 2021
11:38

Arrestato il ragazzo che ha ucciso un 26enne al Gazometro: l’omicida è un giovane di 19 anni

Il ragazzo, sentendosi braccato dalle forze dell’ordine, si è costituito a Genova. Arrestato, deve rispondere ora dell’accusa di omicidio. Lo scorso 23 luglio durante una rissa ha accoltellato un giovane di 26 anni, morto poche ore dopo all’ospedale San Camillo di Roma. Identificati anche gli altri ragazzi presenti.
A cura di Natascia Grbic
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

È stato arrestato il ragazzo di 19 anni che lo scorso 23 luglio ha accoltellato a morte un giovane in via Ostiense, nei pressi del Gazometro. Si tratta di un connazionale della vittima, incensurato, che dopo l'omicidio ha provato a fuggire facendo perdere le sue tracce. Già identificato dalla polizia, che aveva visionato le telecamere di sorveglianza presenti in zona, sentendosi braccato si è costituito ieri dai carabinieri di Genova. Le forze dell'ordine gli avevano fatto terra bruciata intorno, tagliandogli ogni via di fuga attraverso l’alert presso la polizia stradale, di frontiera, sia aerea che navale, e ferroviaria. Arrestato, deve rispondere ora dell'accusa di omicidio. Sono stati invece accusati di rissa aggravata le altre persone coinvolte nella vicenda. Una di queste, il cui ruolo non è stato ancora chiarito, deve essere ancora rintracciata perché in fuga dalle forze dell'ordine.

Ma cos'è successo nella tarda mattina del 23 luglio? Secondo le indagini compiute dagli agenti della Polizia di Stato, sarebbe nata una discussione tra due gruppi di ragazzi per motivi molto probabilmente legati ad alcuni illeciti. La lite si è accesa e dopo poco sono passati alle mani, picchiandosi in mezzo alla strada. Il 19enne, colui che ha ucciso la vittima con una coltellata alla schiena, è arrivato per ultimo. Ha estratto il coltello e colpito a morte il 26enne, deceduto nella notte all'ospedale San Camillo di Roma nonostante gli sforzi dei medici per salvargli la vita. Subito dopo l'accoltellamento entrambi i gruppi rivali si sono dati alla fuga, mentre il ferito si è trascinato fino a piazza del Gazometro, dove è stato soccorso e portato in ospedale in condizioni disperate.

Dalla visione delle telecamere di sorveglianza, gli agenti sono riusciti subito a capire la dinamica di quanto accaduto e identificare i partecipanti alla rissa, oltre all'autore materiale dell'omicidio. Il pomeriggio del 24 luglio, dopo aver trovato l'appartamento dove abitavano alcuni dei ragazzi, li hanno rintracciati: erano scappati a Orte, nel Viterbese, dove stavano provando a prendere un treno per Ancona, Bloccati dalla polizia, sono stati portati in Questura, dove hanno dato una versione dei fatti che coincideva con la ricostruzione degli investigatori. La denuncia per loro è di rissa aggravata.

Incidente via Ostiense, il pirata che ha ucciso il 26enne Lorenzo Marcelli: "Sono fuggito per paura"
Incidente via Ostiense, il pirata che ha ucciso il 26enne Lorenzo Marcelli: "Sono fuggito per paura"
Picchia e minaccia di morte la fidanzata: arrestato un ragazzo di 27 anni
Picchia e minaccia di morte la fidanzata: arrestato un ragazzo di 27 anni
Litiga con un uomo per il posto dove pescare e lo accoltella: 43enne arrestato per tentato omicidio
Litiga con un uomo per il posto dove pescare e lo accoltella: 43enne arrestato per tentato omicidio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni