Repertorio
in foto: Repertorio

Un 64enne è stato arrestato dalla Polizia nella zona della Garbatella, gli agenti lo hanno bloccato al termine di una violenta colluttazione: poco prima, armato di coltello, aveva minacciato passeggeri e autista di un autobus di linea e, una volta sceso, aveva aggredito due passanti. L'episodio è avvenuto nella mattinata di ieri, 10 aprile, a bordo del mezzo Atac della linea 30, che collega la Laurentina a piazzale Clodio.

A chiamare le forze dell'ordine erano stati alcuni dei passeggeri. L'uomo, B. M., romano, senza apparente motivo aveva tirato fuori un coltello e aveva cominciato a urlare e a minacciare sia l'autista sia gli altri presenti, seminando il panico. I passeggeri erano riusciti a farlo scendere, alla fermata di via Cristoforo Colombo, all'altezza di Padre Semeria alla Garbatella, ma la situazione non era migliorata: anche una volta per strada se l'era presa con due persone che erano sul marciapiede. Nel frattempo sono intervenuti gli agenti della sezione Volanti e del VIII Distretto Tor Carbone, che hanno dapprima cercato di disarmarlo e poi hanno dovuto ingaggiare con lui una colluttazione.

Uno dei poliziotti della sezione è rimasto lievemente contuso e ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari per essere medicato; è stato giudicato guaribile nel giro di pochi giorni. L'uomo, accompagnato negli uffici di polizia, è stato alla fine arrestato con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nemmeno ai poliziotti il 64enne non è stato in grado di spiegare per quale motivo avesse minacciato le persone sull'autobus e poi si fosse scagliato contro quelle per strada.