È Angelo Pizzigallo il nuovo sindaco di Anguillara Sabazia, deciso dal ballottaggio svoltosi il 4 e il 5 ottobre. Il candidato del centrodestra vince battendo di misura Michele Cardone, sostenuto dal centrosinistra. Pizzigallo succede così a Sabrina Anselmo, prima cittadina esponente del Movimento 5 Stelle, in carica a partire dal 20 giugno 2016 e fino alla sua caduta nel febbraio del 2020, in seguito alle dimissioni in massa di nove consiglieri comunali. I pentastellati non si sono presentati alle nuove elezioni comunali, lasciando che la partita se la giocassero quattro candidati. Sostenuto da Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia, al primo turno Pizzigallo ha raggiunto il 35% di preferenze, superando di cinque punti l'avversario del Partito Democratico Cardone, arrivato al 29,8%. Si è trattata di una sfida combattuta, considerato il 22,6% raggiunto dal terzo classificato, Francesco Falconi, sostenuto dalla propria lista civica. In ultima posizione Isaia Sergio Manciuria, che non è andato oltre il 12,6%. In calo l'affluenza alle urne per il secondo turno.

Chi è Angelo Pizzigallo

Classe 1982, l'avvocato Angelo Pizzigallo è stato il più giovane candidato sindaco di queste elezioni ad Anguillara Sabazia. Presso il Consiglio Regionale del Lazio ha rivestito il ruolo di funzionario amministrativo. Oltre ad essere  presidente dell'associazione culturale “Anguillara Futura” dal 2009, fa anche parte del direttivo della Pro Loco di Anguillara Sabazia. Suo padre, Antonio Pizzigallo, ha ricoperto per due volte la carica di sindaco di Anguillara, la prima nel 1999 e la seconda nel 2009.