È stata trasferita nel centro grandi ustionati di Brindisi la donna a cui l'ex marito ha dato fuoco nella mattinata di martedì a Reggio Calabria prima di darsi alla fuga. Le sue condizioni sono giudicate molto gravi dai medici. La vittima dell'aggressione, dopo essere stata soccorsa era stata portata immediatamente negli Ospedali Riuniti di Reggio ma viste le sue condizioni, dopo averla stabilizzata, gli stessi sanitari hanno deciso il suo trasferimento nel centro specializzato pugliese. Per lei è stato allertato un velivolo Falcon 50 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare che è partito dall’aeroporto di Lamezia Terme in direzione Puglia. Secondo quanto si è appreso, la donna avrebbe ustioni sul 70% del corpo.

La donna è stata vittima di un agguato da parte dell'ex marito, il pregiudicato 42enne Ciro Russo che subito dopo si è dato alla fuga e ora è ricercato. L’episodio si è verificato nella zona sud di Reggio Calabria, nei pressi del liceo artistico “Frangipane” poco dopo le 9, di fronte a numerosi studenti.  Sono stati proprio questi ultimi a riprendere dalle loro aule i concitati e drammatici momenti dell'auto in fiamme e dei soccorsi da parte di polizia e vigili del fuoco. Nel filmato si vedono gli agenti di alcune volanti che accorrono sul posto e l'auto in fiamme che a marcia indietro va da una parte all'altra della strada mentre alcuni residenti tentano di spostare le loro auto prima dell'arrivo dei pompieri che spengono le fiamme.

Secondo una prima ricostruzione, l'aggressore si sarebbe avvicinato alla vettura della donna che, intuito il pericolo, avrebbe tentato di fuggire. Nella concitazione però si è schiantata contro un muretto rimanendo bloccata. A questo punto il ricercato ha gettato liquido infiammabile all'interno del mezzo ed ha appiccato il fuoco. Ora il 42enne è ricercato, questa la sua descrizione fornita dagli inquirenti: di corporatura robusta, brizzolato, alto 1.88, con occhi marroni, si sarebbe allontanato a bordo di un’autovettura Hyundai i30 di colore grigio scuro targata FF685FW.