103 CONDIVISIONI
Speciale Europa
18 Aprile 2022
18:36

Zelensky consegna il questionario compilato per l’adesione all’Ue: “Nell’animo siamo già in Europa”

“Oggi abbiamo fatto un altro passo per l’adesione del nostro Paese all’Unione europea. Ciò verso cui il nostro popolo sta andando e per cui combatte”: lo ha detto Volodymyr Zelensky consegnando il questionario compilato per il riconoscimento di Paese candidato a entrare in Ue.
A cura di Annalisa Girardi
103 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Speciale Europa

Volodymyr Zelensky ha consegnato il questionario compilato per ottenere lo status di Paese candidato per aderire all'Unione europea al capo delegazione Ue in Ucraina. "Oggi abbiamo fatto un altro passo per l'adesione del nostro Paese all'Unione europea. Ciò verso cui il nostro popolo sta andando e per cui combatte", ha commentato poi il presidente ucraino in un video diffuso sui social per comunicare la notizia. Si tratta della prima parte del questionario da recapitare alla Commissione europea, ma è comunque un importante tappa del percorso che Kiev vuole tracciare.

"È un momento molto importante, questo è un passo formale verso l'Unione europea", ha ribadito Zelensky ringraziando "Ursula von der Leyen, Charles Michel e Josep Borrell per la velocità con cui ci è stato consegnato il questionario e la nostra squadra, che ha risposto così velocemente". Secondo il presidente ucraino si tratta di "un segnale importante nei confronti l'uno dell'altro". E non ha dubbi: "Diventeremo un Paese candidato all'adesione".

Zelensky quindi ha proseguito: "Speriamo che questa procedura avverrà nelle prossime settimane. Crediamo che sarà molto positiva innanzitutto per la storia del nostro popolo e per il prezzo che il nostro popolo ha pagato per la propria indipendenza e per la democrazia". Per poi concludere, osservando: "Capiamo che le nostre persone mentalmente e nell'animo sono da tempo in Europa e che il popolo ucraino è unito nel sentirsi parte dell'Europa, tuttavia ogni Paese deve seguire questo percorso. Purtroppo noi lo facciamo in un periodo così tragico".

Già lo scorso marzo il Parlamento europeo si era espresso in materia, chiedendo alla Commissione di considerare la richiesta dell'Ucraina di entrare a far parte della famiglia europea. I parlamentari europei avevano approvato una risoluzione con cui si spingeva affinché "le istituzioni dell'Unione si adoperino per concedere all'Ucraina lo status di paese candidato all'adesione all'Ue". Chiaramente i tempi sono ancora lunga e la procedura che Kiev sta portando avanti al momento riguarda solamente il riconoscimento della candidatura. Ma la strada per entrare a tutti gli effetti a far parte dell'Ue è ancora lunga.

103 CONDIVISIONI
178 contenuti su questa storia
Stop alla vendita di auto a benzina e diesel dal 2035, via libera dal Parlamento europeo
Stop alla vendita di auto a benzina e diesel dal 2035, via libera dal Parlamento europeo
Neanche stavolta il Parlamento Europeo ha trovato un accordo sul clima: si ricomincia daccapo
Neanche stavolta il Parlamento Europeo ha trovato un accordo sul clima: si ricomincia daccapo
Salario minimo, Beghin a Fanpage:
Salario minimo, Beghin a Fanpage: "In Italia 3 milioni di lavoratori poveri e sfruttati, ora basta"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni