382 CONDIVISIONI
4 Giugno 2021
18:36

Vaccino Covid, come fare per seconda dose, modulo di consenso e modifica della prenotazione

Da questa settimana molte Regioni hanno aperto le prenotazione per il vaccino anti-Covid a tutti, indipendentemente dalla fascia di età. Molte persone che ora possono accedere al vaccino stanno però cercando di evitare che la seconda dose capiti loro proprio nel periodo delle vacanze. Vediamo allora come prenotarsi, che documenti servono per farlo e come modificare o disdire la propria prenotazione.
A cura di Annalisa Girardi
382 CONDIVISIONI

Molte Regioni da questa settimana hanno aperto le vaccinazioni a tutti, indipendentemente dalle fasce di età. Nella prenotazione del vaccino si cerca però di evitare che la seconda dose capiti proprio nel periodo delle vacanze. Ragion per cui ormai da settimane si parla dell'ipotesi di poter fare il richiamo anche in un'altra Regione mentre si è in ferie: una proposta che sta però incontrando notevoli difficoltà organizzative. Vediamo quindi quanto tempo passa tra la prima e la seconda dose del vaccino (che cambia in base al farmaco che si riceve), che documenti bisogna presentare al momento della prenotazione e come fare per modificare la data, in caso sia necessario, o disdire il vaccino.

Quale vaccino viene somministrato e quando si fa la seconda dose

La prima cosa da sottolineare è che ci sono differenze sia per quanto riguarda i vaccini, nel senso che i tempi tra una dose e l'altra cambiano a seconda del farmaco che si riceve, sia per la strategia adottata da Regione a Regione. Mentre per quanto riguarda AstraZeneca generalmente ovunque la seconda dose viene somministrata a ridosso della dodicesima settimana dopo la prima inoculazione, quindi circa 84 giorni dopo, per Pfizer e Moderna ci sono delle differenze di qualche giorno a seconda delle Regioni. Per quanto riguarda Pfizer, ad esempio, se il richiamo viene fissato 21 giorni dopo la prima dose in Abruzzo, Sardegna e Valle d'Aosta, in Calabria, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte, Umbria, Puglia e Sicilia questo è 35 giorni più tardi. In Campania bisogna invece aspettare 30 giorni. In tutte le altre Regioni è 42 giorni dopo. Anche per il vaccino Moderna ci sono delle differenze tra le Regioni. In Abruzzo, Sardegna e Valle d'Aosta bisogna aspettare 28 giorni tra una dose e l'altra, nelle altre 35 o 42 giorni seguendo tempistiche utilizzate per il vaccino Pfizer. Per Johnson & Johnson, essendo un vaccino monodose, questo discorso chiaramente non vale, in quanto non è previsto un richiamo.

I documenti per la prenotazione online e il modulo di consenso

Per quanto riguarda le prenotazioni, ogni Regione ha una propria piattaforma online attraverso cui riservare il vaccino. Ma in diversi casi sono stati anche allestiti dei numeri verdi a cui rivolgersi per prenotare il proprio vaccino. Non solo: qualora le farmacie o i medici di base fossero attrezzati per la somministrazione del vaccino, sarà possibile rivolgersi direttamente a loro. Il metodo privilegiato però rimane l'online: i documenti da dover presentare generalmente sono la tessera sanitaria (viene richiesto il numero) e il codice fiscale.

Questi i documenti da dover esibire per prenotare il vaccino. Prima della somministrazione, invece, si riceverà un modulo di consenso in cui si afferma di aver preso visione della nota informativa redatta dall'Aifa (Agenzia italiana del farmaco) sul vaccino e di aver riferito al medico le proprie patologie, sia attuali che pregresse. Nel documento si dichiara inoltre di essere stati correttamente informati sui benefici e i rischi della vaccinazione e sui possibili effetti collaterali per cui, nel caso questi dovessero verificarsi, ci si assume la responsabilità di informare tempestivamente il proprio medico. Inoltre, firmando il modulo di consenso, si accetta di restare nella sala d'aspetto per almeno 15 minuti dopo l'iniezione, in modo da essere sicuri di non avere reazioni avverse immediate.

Come modificare o disdire la prenotazione per il vaccino covid

Ma come fare se, dopo aver prenotato il vaccino, ci si rende conto di dover cambiare data o di doverlo disdire? Anche in questo caso la risposta varia da Regione a Regione, ed è quindi necessario consultare le regole (generalmente elencate sempre nelle piattaforme online regionali) del singolo territorio. Non esiste una modalità univoca a livello nazionale, ma in generale (dove concesso) è necessario utilizzare lo stesso canale attraverso cui si è prenotato il vaccino per modificare la data o disdirlo. Alcune Regioni, come la Lombardia, il Lazio o l'Emilia Romagna, hanno anche messo a disposizione una linea telefonica dedicata attraverso la quale è possibile gestire la prenotazione. In altre, come ad esempio la Campania, si potrà utilizzare anche un indirizzo mail.

382 CONDIVISIONI
Perché in autunno è probabile dovremo fare la terza dose di vaccino contro il Covid-19
Perché in autunno è probabile dovremo fare la terza dose di vaccino contro il Covid-19
Green pass obbligatorio, boom di prenotazioni per vaccino Covid: è l’"effetto Draghi"
Green pass obbligatorio, boom di prenotazioni per vaccino Covid: è l’"effetto Draghi"
1.403 di Videonews
Figliuolo dice che siamo pronti per somministrare a tutti la terza dose di vaccino contro il Covid
Figliuolo dice che siamo pronti per somministrare a tutti la terza dose di vaccino contro il Covid
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni