Il giudizio degli italiani più anziani sulle misure finora varate dal governo per contrastare l’epidemia di Coronavirus è positivo. E non manca una – seppur labile – fiducia nel futuro, specialmente nel fatto che questa emergenza consegnerà all’Italia un sistema sanitario più forte. Il sondaggio realizzato dal centro studi di 50&Più, un’associazione per il sostegno dell’invecchiamento attivo, ha tastato le opinioni delle persone con più di 55 anni. Partendo da un giudizio sul presente e sulle misure messe in campo dal governo: secondo il 73% degli over 75 si tratta di provvedimenti sufficienti. È la fascia d’età che apprezza maggiormente queste misure. Seguita dalla fascia 60-64 (72,3%), da quella 65-74 (70%), e da quella 55-59 (64,9%).

Sondaggi, cosa accadrà alla fine dell’emergenza Coronavirus

Il sondaggio analizza poi le aspettative per il futuro, a partire da quelle in ambito economico. Il 93% degli intervistati ritiene che usciremo indeboliti. Però, allo stesso tempo, ben il 66,2% pensa che a uscirne rafforza sarà il sistema sanitario. Allo stesso tempo, crede che si rinforzerà l’ambito sociale il 65,3% e l’aspetto tecnologico il 61,3%. In particolare, ad attendersi un miglioramento sanitario sono soprattutto gli over 65, mentre sono leggermente più scettici gli intervistati tra i 55 e i 59 anni. Tutti, comunque, prevedono più investimenti nella sanità per il futuro.

Sondaggi, come si informano e come si comportano gli anziani

Gli over55 in Italia si stanno informando sull’emergenza Coronavirus soprattutto in rete: lo fa il 39,4%. In molti, ovviamente, ricorrono alla televisione (29,8%) e un po’ meno ai social media (15,1%). Gli anziani, inoltre, spiegano quali sono i loro maggiori timori: il 31% è preoccupato per il rischio che manchino i posti in terapia intensiva, mentre il 29%, invece, si sente completamente tutelato. Per quanto riguarda i contatti esterni, vengono mantenuti attraverso il telefono e le chat dal 69,5% degli intervistati, mentre utilizza mail e social media il 10,6% di loro. Ancora, per quanto riguarda il comportamento quotidiano, spiega di essere finora uscito qualche volta di casa il 61% del campione. Mentre non è mai uscito il 24%. Allo stesso tempo, però, ben il 13% degli over55 è uscito tutti i giorni dalla propria abitazione, nonostante l’invito a rimanere in casa.

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837