In un mese la Lega ha perso 0,2 punti percentuali nei sondaggi. La stessa cifra è però stata guadagnata da Fratelli d'Italia. Giù il Movimento Cinque Stelle, che ad agosto vede un calo di consensi pari quasi a un punto percentuale. Recupera però il Partito democratico, che si posizione a circa sei punti dal Carroccio. Questo in sintesi il quadro emerso dal sondaggio Swg andato in onda ieri sera al Tg La7. Ma vediamo nello specifico come si comporterebbero gli elettori italiani se fossero chiamati oggi alle urne e come sono cambiate le preferenze politiche dei cittadini nel corso dell'ultimo mese.

La Lega di Matteo Salvini rimane saldamente la prima forza politica nel Paese con il 26,3%. Questo risultato, se confrontato però con le stime dello scorso 3 agosto, mostrerà come il Carroccio risulti leggermente in calo, precisamente con il -0,2%. Specialmente durante l'emergenza coronavirus, mentre l'area di governo consolidava la fiducia dei cittadini, la Lega ha accentuato la perdita di consensi, che l'ha portata distante dal risultato oltre la soglia del 30% ottenuto alle scorse elezioni europee. Al secondo posto troviamo il Partito democratico, che invece cresce nell'ultimo mese. I dem sono infatti passati dal 19,6% di inizio agosto al 20% attuale. Il Pd è rimasto pressoché stabile dalle scorse europee.

Al terzo gradino del podio, invece, il Movimento Cinque Stelle, è in discesa ad agosto, arrivando a perdere 0,6 punti percentuali. Infatti i pentastellati vanno dal 16,4% al 15,8% nell'ultimo mese. Sempre più vicini a Fratelli d'Italia che cresce dello 0,2% e arriva al 14,4%. Quello 0,2 perso dalla Lega rimane quindi comunque nell'area di centrodestra, che raccoglie il 47% dei consensi grazie anche al risultato positivo di Forza Italia. Gli azzurri infatti ad agosto crescono di 0,3 punti percentuali passando dal 6% al 6,3.

Infine, ultimo tra i principali partiti, Italia Viva di Matteo Renzi si posiziona al 3,2%, crescendo leggermente di 0,1 punti percentuali. Stesso risultato anche per Azione di Carlo Calenda, che però ottiene il 3,2% perdendo 0,1 punti percentuali rispetto all'inizio del mese.