Il sondaggio del 18 febbraio realizzato dall'Istituto Ixè per il programma Cartabianca mostra una Lega in leggero calo in questa settimana. Anche se è ancora, ampiamente, il primo partito in Italia: il partito di Matteo Salvini si attesta al 27,5%, ma dall'ultima rilevazione ha perso mezzo punto. Migliora invece la performance del Partito Democratico, che guadagna lo 0,4% e si porta al 20,5%. Tra i due principali partiti al momento ci sono sette punti di differenza.

Non subisce variazioni invece il Movimento 5 Stelle, che si ferma al 14,9%. Rimanendo in area maggioranza, Italia Viva di Matteo Renzi, non sembra guadagnare dallo stato di tensione nell'esecutivo innescato da Matteo Renzi: il nuovo partito dell'ex premier non supera il 3%, fermandosi quindi al di sotto della soglia del 5% (in calo dello 0,2% rispetto a una settimana fa).

Fratelli d'Italia continua a salire, ed è sempre più vicino al M5s: il partito di Giorgia Meloni guadagna infatti lo 0,2% e si attesta al 12,9%. Anche Forza Italia negli ultimi sette giorno è cresciuta dello 0,2%, e se si votasse oggi prenderebbe il 6,9%.

Per quanto riguarda gli altri partiti, risulta stabile +Europa, che rimane al 2,8%; La Sinistra con un +0,2% si attesta al 3,2% delle preferenze, e supera così Italia Viva; sotto la soglia del 2% c'è Europa Verde, in calo dello 0,2% (1,6%), poi Azione di Carlo Calenda (1,4%), in crescita dello 0,2%, e Cambiamo! di Giovanni Toti al 0,7%, che perde lo 0,1%. Secondo la rilevazione la quota di indecisi e astenuti sarebbe pari al 38,8%.

La fiducia nei leader

Il leader che in questo momento ispira più fiducia agli elettori è il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: il 39% lo ritiene il più affidabile. Al secondo posto troviamo la leader di FdI Giorgia Meloni si attesta al 33%, anche se in leggero calo. Stabile Matteo Salvini al 31% al terzo posto in graduatoria.

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti convince il 27% degli elettori, un po' di più rispetto all'ultima rilevazione, mentre continua a calare la fiducia riposta nei confronti del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi (18%). Senza sorprese, in fondo alla lista troviamo Luigi Di Maio e Matteo Renzi, che rispettivamente raccolgono il 19% e il 13% della fiducia degli italiani.

Fiducia del governo Conte bis

Alla domanda ‘Quanta fiducia ha nel governo Conte?' il 38% degli italiani ha risposto "poca fiducia", il 27% "nessuna fiducia", con un totale del 65% di pareri negativi sull'esecutivo giallo-rosso. Il restante 35% ripone "molta" (6%) o "abbastanza fiducia" (29%) in questo governo.