Per gli italiani è più facile immaginare un governo senza Conte che uno senza Renzi. Lo rivela un sondaggio di Index Research che sottolinea come solo il 21,8% crede che l'esecutivo si riformerà tagliando fuori il leader di Italia Viva, contro il 42,8% che pensa che sia più facile andare a un governo di unità nazionale senza il presidente del Consiglio. Sulle elezioni anticipate gli intervistati si dividono: il 40% sono favorevoli contro il 44% di contrari.

La crisi di governo, analizzando le intenzioni di voto, sembra pesare maggiormente sul Partito democratico. Infatti, secondo le stime di Index Research, da inizio gennaio i dem hanno perso quasi un punto percentuale, che li ha rimandati sotto soglia del 20%, precisamente al 19,2%. Anche la Lega però, che rimane prima forza politica nel Paese, appare in calo dello 0,3%, scendendo al 23,7% e portandosi sempre più vicini ai dem. In crescita, invece, Fratelli d'Itali, che guadagna 0,4 punti percentuali da inizio dell'anno arrivando così al 16,9%.

Rimbalzo, seppur lieve, anche per il Movimento Cinque Stelle, che rispetto alle ultimi indagini cresce di 0,1 punti percentuali arrivando al 14,6%. Al contrario, scende Forza Italia, che con 0,2 punti percentuali in meno arriva al 6,8%. Nonostante le dure condanne ricevute dalla maggior parte delle forze politiche, Italia Viva cresce nei sondaggi: i renziani toccano quota 3,5%. Sempre tra i partiti minori, aumenta dello 0,2% anche Azione, che arriva così al 3,7%.

Per quanto riguarda invece la fiducia nei leader, la situazione politica parrebbe pesare sull'indice di gradimento verso Giuseppe Conte, che scende di due punti arrivando a un punteggio di 34: è secondo solo a Giorgia Meloni, che invece totalizza un punteggio di 38. A seguire, in quest'ordine, ci sono Matteo Salvini, Nicola Zingaretti, Silvio Berlusconi, Carlo Calenda, Luigi Di Maio e, solo in fondo, Matteo Renzi. Tuttavia, il leader di Italia Viva risulta segnare una tendenza positiva in quanto, rispetto alle ultime rilevazioni, è in crescita di 2 punti, raggiungendo così un punteggio di 15.