A più di dieci giorni di distanza dal verdetto delle elezioni europee, la Lega si conferma il primo partito nelle preferenze degli italiani con il 34%, in leggera flessione rispetto al risultato delle votazioni per eleggere il Parlamento europeo, quando il partito di Matteo Salvini aveva ottenuto il 34,3%. A rivelarlo è un sondaggio sull'intenzione di voto alle elezioni politiche condotto da Index Research per la trasmissione Piazza Pulita. Dopo il Carroccio, con un distacco che resta notevole, c'è il Partito Democratico di Nicola Zingaretti che, ad oggi, raccoglierebbe il 23,3%, poco più del 22,7% raggiunto dieci giorni fa. Il Movimento 5 Stelle riacquista quasi due punti, passando dal 17,1% delle elezioni europee al 18,9% del sondaggio, ma rimanendo ancora distante dai dem e soprattutto dalle percentuali delle politiche dello scorso anno.

Il dato più sorprendente che emerge dal sondaggio è il sorpasso di Fratelli d'Italia, il partito di Giorgia Meloni, ai danni di Forza Italia di Silvio Berlusconi. Oggi gli azzurri dell'ex presidente del Consiglio raccoglierebbero il 6,9%, contro l'8,8% ottenuto alle elezioni europee, mentre Fratelli d'Italia arriverebbe al 7%, crescendo di mezzo punto percentuale rispetto al 6,5% di dieci giorni fa. +Europa e i Verdi restano sotto la soglia dello sbarramento, con il partito di Emma Bonino che guadagna un decimo di punto, salendo dal 3% al 3,1%, e i Verdi che passano dal 2,3% al 2,5%.

C'è ancora fiducia in questa squadra di governo?

Secondo un sondaggio di Demopolis il 42% degli italiani vorrebbe tornare alle urne, mentre per il 31% si deve andare avanti con questa formazione di governo. Il 20%, invece, è d'accordo sull'andare avanti con questa maggioranza, ma ridefinendo la squadra di governo attraverso un eventuale rimpasto. Quindi, seppure per il 51% degli intervistati l'esecutivo tra Lega e Movimento 5 Stelle deve andare avanti, è anche vero che, sommando chi vuole andare alle urne e chi vuole un rimpasto, per il 62% degli italiani non si può continuare con questa squadra di governo.