È online la pagina web dedicata agli esami di terza media e di maturità. Il ministero dell’Istruzione ha predisposto un apposito portale con tutte le informazioni sulle prove conclusive del primo e del secondo ciclo di istruzione, mettendo a disposizione di studenti e docenti documenti, informazioni e materiali sugli esami. Sul sito si trovano le ordinanze sulle prove di giugno, i documenti sulla modalità di svolgimento degli esami, tutte le informazioni utili come quelle relative ai voti e anche una sezione di faq, domande e risposte. Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, si rivolge agli studenti per inviare loro un messaggio in vista degli esami: “Ragazze, ragazzi, abbiate fiducia in voi, abbiate fiducia nella scuola, abbiate fiducia, soprattutto, nel nostro Paese. Ognuno di voi ha il diritto di essere valutato. Per questo abbiamo scelto una formula, su cui voi state lavorando, che vi consentirà di esprimere tutto il vostro percorso”.

Maturità, Bianchi: online sito dedicato a esami

Bianchi garantisce: “Metteremo a vostra disposizione tutti gli strumenti per prepararvi al meglio. Abbiamo aperto una pagina dedicata sul nostro sito, con tutte le informazioni. La Rai avrà uno spazio dedicato agli Esami e i nostri social, che voi sapete usare meglio di tutti, saranno a vostra disposizione”. Grazie alla collaborazione tra ministero e Rai ci saranno apposite finestre dedicate agli esami di Stato anche all’interno dei programmi di Rai Cultura e Rai Gulp, con un pacchetto di puntate dedicato alla spiegazione dei passaggi dell’esame di maturità.

Le faq sugli esami di terza media e di maturità

Per quanto riguarda le faq sull’esame di terza media, si parte da quelle sull’elaborato: non ci sarà una valutazione separata, ma le commissioni stabiliranno i criteri per la valutazione della prova e dell’elaborato compreso al suo interno. Per quanto riguarda il voto, sarà il risultato della media aritmetica tra il voto di ammissione e la valutazione dell’esame: non è consentito il ricorso a una media ponderata. Per l’esame di maturità, le faq partono invece da quelle relative alle prove di ammissione: la votazione non deve essere inferiore a 6 su 10 in ogni disciplina, così come nel voto di comportamento. Possono essere ammessi, con apposita motivazione, gli studenti che hanno l’insufficienza in una sola disciplina. Sono invece possibili deroghe al requisito della frequenza (almeno tre quarti del monte ore complessivo) a causa dell’emergenza sanitaria.

L’elaborato dell’esame di maturità verrà realizzato da ogni studente con un docente di riferimento: non una sorta di relatore, come avviene per la tesi di laurea, ma una figura con un ruolo di tutoraggio e di guida: può farlo qualsiasi docente della commissione, non solo quelli delle materie di indirizzo. L’elaborato dovrà essere realizzato anche dai candidati esterni, ma senza il tutoraggio dei docenti. Sull’elaborato non ci sarà una valutazione separata. Infine, sul colloquio d’esame si ricorda che è possibile dover dimostrare di aver maturato competenze e conoscenze relative all’educazione civica: queste competenze possono essere dimostrate sia attraverso l’elaborato che in un’altra fase del colloquio, ma non è previsto che venga dedicata una parte specifica dell’esame alla materia.