Coronavirus
24 Giugno 2021
20:03

Quante dosi di vaccino anti-Covid arriveranno in Ue e in Italia da luglio

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, fornisce le previsioni sulle consegne dei vaccini anti-Covid in Ue nel terzo e nel quarto trimestre. Altre stime sono quelle riguardanti il mese di luglio: vediamo quante dosi riceverà l’Unione nei prossimi mesi e quante sono quelle destinate all’Italia.
A cura di Stefano Rizzuti
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Sono 424 milioni le dosi di vaccino anti-Covid finora consegnate in Ue, mentre quelle somministrate sono state 346 milioni. I dati vengono forniti dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, incontrando i capi di Stato e di governo. Le persone che hanno ricevuto almeno la prima dose sono state 220 milioni, corrispondenti al 60% della popolazione adulta in Ue. La presidente si proietta anche al futuro, con le previsioni degli arrivi nel terzo e nel quarto trimestre per i vaccini anti-Covid in tutta l'Unione.

Le consegne dei vaccini nel terzo trimestre

In totale l’Ue dovrebbe ricevere nel terzo trimestre – da luglio a settembre – 497 milioni di vaccini, di cui: 201 milioni di Pfizer, 110 di Moderna, 100 di AstraZeneca e 86 di Johnson & Johnson. L’Italia, stando agli accordi presi all’inizio della campagna vaccinale, dovrebbe ricevere circa il 13% delle dosi totali consegnate in Ue. Tradotto vorrebbe dire: 26,1 milioni di Pfizer, 14,3 di Moderna, 13 di AstraZeneca e 11,1 di Johnson & Johnson. Dati che, comunque, sono suscettibili di qualche variazione per più motivi (le rinunce di alcuni Stati, i maggiori acquisti di un singolo vaccino di altri, etc). Confrontando queste previsioni con le tabelle pubblicate dal ministero della Salute (aggiornate al 23 aprile), la differenza è minima su alcuni vaccini e più ingente su altri.

Per Pfizer si prevedevano 31,5 milioni di dosi, contro le circa 26 stimate dalla Commissione. Per Moderna le cifre sono molto simili: 13,9 dal piano italiano e 14,3 dalle ultime stime Ue. Grossa la differenza per AstraZeneca, di cui si aspettava il doppio delle dosi (26 milioni). Infine per Johnson & Johnson la previsione era di 15,9 milioni di dosi, quasi un terzo in più di quelle che dovrebbero arrivare. La Commissione fornisce anche le previsioni degli arrivi dei vaccini per il quarto trimestre: in totale saranno 399 milioni, di cui 132 milioni di Pfizer, 155 di Moderna (in netto aumento), 100 di AstraZeneca e solo 12 in tutta l’Ue di Johnson & Johnson.

I vaccini in arrivo a luglio in Ue e Italia

La Commissione fornisce anche le previsioni sulle consegne di luglio. In Ue dovrebbero arrivare 65 milioni di dosi Pfizer, 18 di Moderna, 7 di Johnson & Johnson e poco più di 30 di AstraZeneca, con un dato in questo caso non confermato in quanto è in corso un contenzioso legale tra la Commissione e l’azienda farmaceutica. Queste sono, quindi, le dosi che dovrebbero arrivare in tutta l’Ue. Che in Italia diventerebbero: 8,5 milioni di Pfizer, 2,3 milioni di Moderna, 4 milioni di AstraZeneca, 910mila di Johnson & Johnson. Queste stime, però, non coincidono con quelle fornite nelle scorse ore dal commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, secondo cui dovrebbero arrivare 12,1 milioni di dosi di Pfizer e 2,4 di Moderna. Per Moderna i dati sono simili, per Pfizer invece la differenza è evidente, con oltre tre milioni e mezzo di dosi in meno previste dalla Commissione.

26065 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni