400 CONDIVISIONI
1 Dicembre 2021
16:47

Omicron, Speranza: “Più controlli non solo in aeroporto, ma anche tra FVG e Slovenia, a campione”

Il ministro della Salute Speranza ha detto che in questo momento l’incidenza settimanale in Italia è meno alta rispetto a quella rilevata in altri Paesi Ue: 146 casi per 100mila abitanti.
A cura di Annalisa Cangemi
400 CONDIVISIONI

Il ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto al question time alla Camera ha annunciato che proprio a causa della variante Omicron verranno rafforzati i controlli per gli ingressi dall'estero. "Abbiamo avuto standard più elevati nelle regole di ingresso per gli arrivi da paesi extra Ue, per molti c'è la quarantena che era stata in altri Paesi e per gli altri c'è il Green pass. Credo che le regole ci siano e sono improntate ad un principio di prudenza che ci ha sempre guidato, testimoniato dai numeri del contagio".

"Sarà importante far rispettare pienamente le regole che ci siamo dati e voglio rassicurare che il lavoro del Governo dovrà muoversi per rinforzare i controlli, non solo negli aeroporti, ma anche in altre modalità di arrivo. Come nell'area tra la Slovenia e il Friuli Venezia Giulia, quindi noi lavoreremo in quell'area come in altre per rafforzare controlli a campione dentro confini che hanno una porosità di relazioni tra comunità spesso molto connesse tra loro".

Il ministro ha dato conto dell'incidenza in aumento in diversi Paesi, e del fatto che la situazione sanitaria in Italia in questo momento è meno allarmante rispetto ad altri Stati: "A ieri l'incidenza su 7 giorni in Slovenia era di 786 casi, in Austria di 904 casi in Svizzera di 583 casi , in Germania di 485 casi e in Francia di 319 casi. Il dato dell'Italia nell'ultimo report dell'Iss è di 125 casi per 100mila abitanti e gli ultimi dati aggiornati a stanotte dicono che la cifra sale a 146. Quindi c'è una differenza tra il nostro Paese e gli altri".

In manovra 90 milioni per indennità Pronto soccorso

"Abbiamo avuto per troppi anni un tetto di spesa sul personale e penso che dobbiamo lavorare per superare un modello inadeguato ai tempi. Nell'ultimo anno abbiamo finanziato 17.400 borse di specializzazione medica. Inoltre una priorità è quella dell'emergenza-urgenza: una prima risposta è in manovra dove investiamo 90 mln di euro per una specifica indennità di funzione per il personale del Pronto soccorso. Spero che sulla battaglia per avere più fondi per il personale sanitario ci possa essere massima collaborazione tra governo e Parlamento già dalla prossima legge di bilancio", ha detto ancora Speranza.

Terza dose, da oggi al via per over 18

Per quanto riguarda il livello d'avanzamento della campagna vaccinale Speranza ha fatto sapere che stando ai dati aggiornati a questa mattina alle 6 siamo a 6.543.004 richiami effettuati: "Voglio segnalare i dati degli ultimi giorni. Anche per effetto delle misure annunciate dal governo c'è stata una crescita significativa delle prime dosi. Nella giornata di lunedì abbiamo avuto 32.901 prime dosi. Nella settimana precedente la media delle prime dosi era tra 15 e 20mila, quindi un salto in avanti importante. E ancora le terze dosi nella giornata di ieri sono state circa 315.290". 

"Da oggi 1° dicembre apriamo la possibilità del richiamo anche alla fascia generazionale tra 18-39 anni, sempre a cinque mesi dal completamento del primo ciclo. Questo ci consentirà una accelerazione. Tuttavia, resta vigente la priorità per le categorie fragili", ha spiegato, in risposta ad una interrogazione sulle misure per incrementare le somministrazioni della terza dose dei vaccini anti-Covid e sulle iniziative di contrasto alla diffusione della variante Omicron.

400 CONDIVISIONI
Caos negli aeroporti, 2mila voli cancellati la vigilia di Natale a causa di Omicron
Caos negli aeroporti, 2mila voli cancellati la vigilia di Natale a causa di Omicron
La raffinata strategia per tenere tutto aperto: far finta che con Omicron non muoia più nessuno
La raffinata strategia per tenere tutto aperto: far finta che con Omicron non muoia più nessuno
Zampa (Pd) a Fanpage: "No a dad per studenti non vaccinati, Super Green Pass al lavoro da gennaio"
Zampa (Pd) a Fanpage: "No a dad per studenti non vaccinati, Super Green Pass al lavoro da gennaio"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni