17.564 CONDIVISIONI
22 Novembre 2019
17:21

Ogni 15 minuti una donna in Italia è vittima di violenza: 88 casi ogni giorno

Ottantotto donne al giorno nel nostro paese subiscono violenza maschile, una ogni quarto d’ora. È il triste quadro presentato nel report “Questo non è amore 2019” della Polizia di Stato alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Gli autori sono italiani nel 75% dei casi.
A cura di Francesco Di Blasi
17.564 CONDIVISIONI

Ottantotto donne al giorno nel nostro paese subiscono violenza maschile, una ogni quarto d'ora. È il triste quadro presentato nel report "Questo non è amore 2019" della Polizia di Stato alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Le vittime sono italiane nell'80,2%, mentre gli autori sono italiani nel 75% dei casi. A commettere le violenze è il compagno o un conoscente otto volte su dieci. Il dato delle violenze è omogeneo in tutta la Penisola, da Nord a Sud, non ci sono regioni dove il fenomeno è segnatamente più pronunciato di altre.

I femminicidi sono in aumento

Nel 2018 sul totale degli omicidi che hanno coinvolto donne nel 37% dei casi si trattava di un femminicidio, oggi questa percentuale è salita al 49%. Nel 61 % dei casi l'autore del femminicidio è il partner e le armi da taglio sono gli oggetti più utilizzati. La Polizia di Stato utilizza il termine "femminicidio", che nel nostro ordinamento giuridico è ancora inesistente, quando l'atto criminale avviene in un rapporto tra maschio e femmina declinato secondo i canoni di supremazia/sottomissione. Si tratta di omicidi a danno delle donne in ragione del loro stesso genere.

Un dato che fa riflettere è anche quello relativo ai casi di omicidio. Negli ultimi nove mesi degli anni 2017/2018 si è registrata una sensibile diminuzione dei casi di omicidio volontario consumato, pari al – 19%. Se però il calo degli uomini uccisi è del – 28% rispetto all’analogo periodo precedente, il dato relativo alle donne uccise diminuisce del solo – 3%. Inoltre se sul totale dei casi di omicidio volontario commessi nei primi mesi del 2018, il 41% delle vittime è di sesso femminile, la percentuale delle donne uccise in ambito familiare sale al 72%.

Diminuiscono le violenze sessuali e i casi di stalking

Secondo i dati del rapporto le violenze sessuali a danno delle donne sono calate del 16,7%, un dato positivo, che però arriva dopo un aumento altrettanto marcato se si considera che nel 2017 questi reati avevano fatto registrare un +14%. Gli atti persecutori (stalking) diminuiscono del 12,2% e calano, seppur di poco, anche i maltrattamenti in famiglia che registrano un -2,9%. Anche per questo tipo di reati gli autori sono in prevalenza figure con un passato relazionale con la vittima (il 60% dei casi). Sul fronte della prevenzione la Polizia segnala l'importanza delle segnalazioni e delle denunce. Dopo un provvedimento di ammonimento del questore infatti, solo nel 20% dei casi gli ammoniti perseverano negli atti di stalking.

17.564 CONDIVISIONI
Scuola, spetta alle famiglie comprare le mascherine Ffp2 (e vanno cambiate ogni giorno)
Scuola, spetta alle famiglie comprare le mascherine Ffp2 (e vanno cambiate ogni giorno)
Quali sono le province italiane con più casi di Covid negli ultimi 7 giorni
Quali sono le province italiane con più casi di Covid negli ultimi 7 giorni
Ida Zoccarato è morta a 112 anni e 237 giorni: era la donna più anziana d’Italia
Ida Zoccarato è morta a 112 anni e 237 giorni: era la donna più anziana d’Italia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni