770 CONDIVISIONI
28 Giugno 2021
07:56

Mascherine all’aperto: da oggi cade l’obbligo, ma in alcuni casi vanno indossate comunque

Da oggi cade l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto a livello nazionale, ma alcuni territori hanno deciso di prorogare comunque la misura. Il ministro Speranza, nella sua ordinanza, ha previsto anche una serie di eccezioni: bisognerà ancora utilizzare la mascherina all’aperto in caso di assembramento, ma anche nelle aree esterne delle strutture sanitarie e in presenza di fragili e immunodepressi.
A cura di Tommaso Coluzzi
770 CONDIVISIONI

Niente più mascherine all'aperto. Da oggi cade l'obbligo di indossare i dispositivi di protezione all'aperto, per effetto dell'ordinanza del ministro Speranza. Dopo settimane di polemiche arriva la svolta negli spazi esterni, seguendo la linea degli altri Paesi europei, anche se la variante Delta incombe e fa tornare a parlare di zona rossa. Si tratta di un ulteriore passo verso la normalità, ma la mascherina non andrà dimenticata, ha già ammonito il ministro Speranza. Anzi, bisogna ricordare di portarla sempre con sé, perché si dovrà indossare ancora negli spazi chiusi e in determinate situazioni anche all'aperto. Ma non solo: alcuni territori hanno deciso di prorogare comunque l'obbligo, a prescindere dall'ordinanza nazionale.

Quando bisogna indossare le mascherine all'aperto

Secondo l'ordinanza firmata dal ministro Speranza, bisogna ancora indossare la mascherina all'aperto in alcune situazioni specifiche: in caso si crei assembramento o affollamento e non si possa mantenere la distanza interpersonale di un metro – come nel caso di code, file o mercati -, ma anche se ci si trova vicino a persone immunodepresse o fragili e se ci si trova nell'area esterna degli ospedali e strutture sanitarie. Inoltre, in Campania, il presidente della Regione De Luca ha deciso di prorogare l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto in alcune condizioni fino a fine luglio. In ogni caso bisognerà utilizzarle negli spazi al chiuso, come negozi e centri commerciali, ma anche sui mezzi di trasporto come autobus, metro, treni, aerei e navi.

Fino a quando saranno obbligatorie le mascherine al chiuso

Il dibattito sulle mascherine all'aperto, che ha portato a settimane di polemiche e alla richiesta di un parere al Comitato tecnico scientifico, è già finito, lasciando spazio a quello sulle mascherine al chiuso. È stato lo stesso ministro Speranza a spiegare che verrà fatta una riflessione sull'utilizzo delle mascherine al chiuso tra vaccinati, ma poi, nell'arco della stessa giornata, ha chiuso il discorso definendolo ancora prematuro. In effetti sembra evidente che lo sia, e che le mascherine – almeno al chiuso – resteranno nelle nostre vite ancora un bel po' di tempo. Soprattutto con l'incognita rappresentata dalla variante Delta, che ormai fa paura a tutto il mondo.

770 CONDIVISIONI
Cts approva aumento capienza: cosa cambia per cinema, teatri, musei, concerti e stadi
Cts approva aumento capienza: cosa cambia per cinema, teatri, musei, concerti e stadi
Il governo valuta nuove riaperture: non solo le discoteche, si pensa anche ad addio a mascherine
Il governo valuta nuove riaperture: non solo le discoteche, si pensa anche ad addio a mascherine
Al via il Consiglio europeo, di cosa si parlerà: tutti i temi sul tavolo, dai migranti alla Polonia
Al via il Consiglio europeo, di cosa si parlerà: tutti i temi sul tavolo, dai migranti alla Polonia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni