8.443 CONDIVISIONI
22 Marzo 2022
11:41

Draghi risponde a Zelensky: “L’Italia è con voi, vi vogliamo nell’Unione europea”

Il premier ha risposto al presidente ucraino Zelensky, intervenuto in collegamento alla Camera, spiegando che l’Italia vuole l’Ucraina all’interno dell’Unione europea.
A cura di Giacomo Andreoli
8.443 CONDIVISIONI

"La vostra resistenza contro l'arroganza di Putin è eroica, l'Italia è con voi e vi vuole nell'Unione europea". Così il premier Mario Draghi risponde al messaggio del presidente Zelensky in video-collegamento con la Camera. Il presidente del Consiglio parla di una "straordinaria testimonianza", spiegando che dall'inizio della guerra il nostro Paese ha "ammirato il patriottismo tuo e dei cittadini ucraini, con il vostro popolo che impone costi altissimi ai russi".

Secondo Draghi, quindi, l'Ucraina starebbe difendendo i diritti e la sicurezza europea e per questo ringrazia a nome di tutto il Paese il governo di Kiev. Poi parla di una "enorme" solidarietà espressa dagli italiani agli ucraini. I rifugiati finora nel nostro Paese sono oltre 60mila. "Abbiamo spalancato le porte delle nostre case – dice il premier- con il senso di accoglienza che è l'orgoglio dell'Italia. Continueremo a farlo, grazie a Regioni, Comuni, Protezione civile, volontari e enti religiosi, tutti straordinariamente professionali: davanti all'inciviltà il nostro Paese non intende girarsi dall'altra parte". Il governo, quindi, si starebbe muovendo per garantire l'accoglienza degli ucraini, aiutandoli a trovare "casa, lavoro e piena integrazione".

Capitolo sanzioni alla Russia. Per Draghi "davanti a chi ci voleva divisi, come Nato e Ue ci siamo mostrati uniti. Finora le sanzioni hanno colpito duramente i patrimoni personali delle persone vicine a Putin e l'economia russa: solo in Italia abbiamo congelato beni per 800 milioni di euro agli oligarchi".  Ma l'esecutivo, in caso di necessità, è pronto "a fare di più".

Inoltre il presidente del Consiglio spiega che il nostro Paese si sta attivando per superare rapidamente la dipendenza dal gas e dal petrolio russo. Infine assicura che Ucraina in Europa vuol dire "un'integrazione funzionante dell'Ue" e ripete che è giusto fornire armi a chi si sta difendendo, opponendo "al crescente isolamento di Putin l'unità della comunità internazionale".

8.443 CONDIVISIONI
L'Italia è il Paese dei record dei neet: i giovani che non studiano e non lavorano
L'Italia è il Paese dei record dei neet: i giovani che non studiano e non lavorano
Migranti, il leader dei Popolari europei dice che l'Italia non deve essere lasciata sola
Migranti, il leader dei Popolari europei dice che l'Italia non deve essere lasciata sola
Italia, Malta, Cipro e Grecia chiedono solidarietà sui migranti. Salvini:
Italia, Malta, Cipro e Grecia chiedono solidarietà sui migranti. Salvini: "Bruxelles batta un colpo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni