25 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Elezioni europee 2024

Cos’è il Parlamento europeo e come è composto: membri, funzioni e poteri

Il Parlamento europeo costituisce l’assemblea legislativa dell’Unione europea ed è l’unica istituzione eletta direttamente dai cittadini dei 27 Stati membri. Rinnovato ogni cinque anni, esercita poteri legislativi e di bilancio che condivide con il Consiglio dell’Unione europea.
A cura di Giulia Casula
25 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Istituito nel 1962, il Parlamento europeo costituisce l'assemblea legislativa dell'Unione europea ed è l'unica delle sette istituzioni Ue a essere eletta direttamente dal popolo ogni cinque anni. L'8 e il 9 giugno i cittadini dei 27 Stati membri dell'Unione europea si recheranno alle urne per votare i deputati che li rappresenteranno all'Eurocamera.

L'attività del Parlamento europeo, che insieme al Consiglio dell'Unione europea condivide il potere di approvare e modificare le proposte legislative (per questo è anche definito co-legislatore) si articola su tre sedi di lavoro. Strasburgo ospita la sede ufficiale ma la gran parte delle commissioni parlamentari si trova a Bruxelles. La sede del suo segretariato generale invece, è in Lussemburgo. Oltre al ruolo di legislatore, l'Eurocamera decide in materia di bilancio annuale dell'Ue assieme al Consiglio e, su proposta di quest'ultimo, elegge il presidente della Commissione europea sulla base dei candidati espressi dai singoli partiti a livello comunitario.

Rispetto alla scorsa legislatura, per le elezioni del 2024 il numero dei deputati che siederanno al Parlamento europeo è salito da 705 a 720. Ogni europarlamentare è eletto dai cittadini di ciascuno Stato membro e può aderire a uno solo dei sette gruppi che attualmente compongono l'Eurocamera: Partito popolare europeo, gruppo dei Conservatori e riformisti europei, Identità e democrazia, Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici, Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica,I Verdi/Alleanza Libera Europea e Renew Europe. A questi si aggiungono i "non iscritti", cioè quei deputati che non aderiscono a nessun gruppo.

Cos'è il parlamento europeo e dove si trova

Il Parlamento europeo, chiamato anche Eurocamera o Europarlamento è un'assemblea legislativa di tipo parlamentare che rappresenta tutti i popoli dell'Unione europea. Si tratta infatti dell'unico organo ad essere eletto direttamente da tutti i cittadini dell'Ue. In un piano di parità con il Consiglio dell'Unione europea esercita poteri legislativi, di bilancio e di controllo nei confronti delle altre istituzioni europee che sono chiamate a rispondergli. La sede plenaria dell'Eurocamera si trova a Strasburgo, ma molta dell'attività parlamentare si svolge a Bruxelles. Il suo Segretariato generale si trova invece a Lussemburgo, sede storica dell'emiciclo, che ora ospita gran parte della sua attività amministrativa.

Quali sono le funzioni del parlamento europeo e i poteri

L'Eurocamera ha il potere di approvare e modificare la legislazione europea. Una funzione che condivide con il Consiglio dell'Unione europea e per cui viene chiamato, in gergo, "co-legislatore". Nel 2009 il Trattato di Lisbona ha rafforzato i suoi poteri riconoscendogli anche un ruolo chiave nelle decisioni e nel controllo del bilancio dell'Ue. Dopo le elezioni europee il Parlamento ha il compito di decidere chi sarà il futuro presidente della Commissione europea, eletto a maggioranza assoluta su proposta del Consiglio dell'Unione europea.

Come è composto il parlamento europeo e quanti sono i membri

Dopo le modifiche introdotte per le elezioni europee di quest'anno, i seggi che compongono il Parlamento europeo sono 720 (erano 705 nella scorsa legislatura). I deputati che siedono nell'Eurocamera vengono scelti dagli elettori di tutti i 27 Stati membri e il loro mandato dura cinque anni. Una volta eletti, i parlamentari europei scelgono il loro gruppo d'appartenenza ma non sono vincolati a seguirne le indicazioni.

Chi è il presidente del Parlamento europeo

Oltre ai deputati, il Parlamento europeo è composto da un presidente e dai vicepresidenti, scelti dagli europarlamentari. Il presidente dell'Eurocamera ricopre la carica per metà legislatura (due anni e mezzo), svolge compiti di rappresentanza e sovrintende i lavori dell'Aula. Durante ogni Consiglio europeo rappresenta il Parlamento davanti ai capi di Stato e di governo a cui presenta la posizione dell'Aula sulle questioni che compongono l'agenda del Consiglio. Attualmente il presidente del Parlamento europeo è Roberta Metsola, che ricopre la carica dal 18 gennaio 2022.

Quali sono i gruppi politici del Parlamento europeo

Il Parlamento europeo è suddiviso nei diversi gruppi politici a cui aderisce ciascun eurodeputato a seconda delle loro affinità politiche. Secondo le regole parlamentari, ciascun un gruppo deve essere composto da almeno 23 eurodeputati proveniente da almeno un quarto degli Stati membri. Gli europarlamentari che scelgono di non appartenere ad alcun gruppo sono i cosiddetti "non iscritti". Nell'attuale composizione del Parlamento europeo sono presenti sette gruppi politici:

  • Partito Popolare Europeo
  • Renew Europe
  • Gruppo dei Conservatori e riformisti europei
  • Identità e democrazia
  • Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici
  • Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica
  • I Verdi/Alleanza Libera Europea

Come sono eletti gli europarlamentari e cosa fanno

Gli europarlamentari sono i deputati eletti all'Eurocamera ogni cinque anni dai cittadini dell'Unione europea con un sistema proporzionale, sulla base della legge elettorale di ciascuno Stato membro. Ciascun Paese Ue dispone di un certo numero di deputati, stabilito dai Trattati Ue secondo un principio di "proporzionalità digressiva" che assegna agli Stati membri più piccoli un numero inferiore di europarlamentari. Partecipano ai lavori dell'Aula e alle discussioni delle commissioni parlamentari, la cui composizione rispecchia quella del Parlamento.

Il numero di eurodeputati a disposizione di ciascuno Stato membro è il seguente:

  • Belgio: 22
  • Bulgaria: 17
  • Repubblica ceca: 21
  • Danimarca: 15
  • Germania: 96
  • Estonia: 7
  • Irlanda: 14
  • Grecia: 21
  • Spagna: 61
  • Francia: 81
  • Croazia: 12
  • Italia: 76
  • Cipro: 6
  • Lettonia: 9
  • Lituania: 11
  • Lussemburgo: 6
  • Ungheria: 21
  • Malta: 6
  • Paesi Bassi: 31
  • Austria: 20
  • Polonia: 53
  • Portogallo: 21
  • Romania: 33
  • Slovenia: 9
  • Slovacchia: 15
  • Finlandia:15
  • Svezia: 21

Cos'è la Commissione Europea e cosa fa

La Commissione Europea è un organo collegiale a cui spetta l'esercizio del potere esecutivo nell'Ue. È responsabile delle proposte e dell’attuazione delle leggi comunitarie e svolge una funzione di monitoraggio del regolare funzionamento dell'Unione. Oltre al potere di proporre le leggi, si occupa di gestire il bilancio dell'Ue. È composta da un collegio di commissari, uno per ciascuno Stato membro dell'Unione e da un presidente eletto dagli eurodeputati su proposta del Consiglio dell'Unione europea. L'attuale presidente della Commissione Europea è Ursula von Der Leyen.

Cos'è e cosa fa il Consiglio europeo

Il Consiglio europeo è un organismo che definisce l'orientamento politico generale dell’Ue formato dai capi di Stato o di governo dei Paesi membri. Si occupa di gestire la cooperazione politica tra gli Stati membri e solitamente si riunisce quattro volte l'anno. È presieduto da un presidente permanente, il cui mandato ha una durata di due anni e mezzo ed è rinnovabile solo una volta. Attualmente Charles Michel ricopre la carica di presidente del Consiglio europeo. Oltre a gestire la politica comune estera, il Consiglio elegge ruoli di alto profilo come il presidente della Bce. Vi prendono parte anche il presidente della Commissione Ue e l’Alto rappresentante per gli Affari esteri.

25 CONDIVISIONI
235 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views