938 CONDIVISIONI
Elezione del Presidente della Repubblica 2022
23 Gennaio 2022
15:50

Chi è Andrea Riccardi, il possibile candidato Presidente della Repubblica del centrosinistra

È il fondatore della comunità di Sant’Egidio. Romano, classe 1950, Andrea Riccardi potrebbe essere il candidato del centrosinistra alle elezioni per il presidente della Repubblica. Lunga carriera accademica alle spalle, è stato anche ministro del governo Monti.
A cura di Annalisa Girardi
938 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezione del Presidente della Repubblica 2022

Nato a Roma, classe 1950, Andrea Riccardi potrebbe essere il candidato del centrosinistra per il Quirinale. Fondatore della Comunità di Sant'Egidio e precedentemente Ministro durante il Governo Monti, il suo nome è iniziato a circolare dopo il vertice tra Partito democratico e Movimento Cinque Stelle sul prossimo presidente della Repubblica, dopo il passo indietro di Berlusconi. Giuseppe Conte, al termine dell'incontro, lo ha descritto come "una candidatura con le caratteristiche giuste", cioè "una figura di alto profilo" che non sia espressione di uno specifico colore politico. Ma chi è quindi Andrea Riccardi e perché il centrosinistra sta valutando il suo nome per il Quirinale?

Chi è Andrea Riccardi, fondatore della comunità di Sant'Egidio

Andrea Riccardi è conosciuto ai più come il fondatore della comunità di Sant'Egidio, nel 1968. Laureato in giurisprudenza con una tesi sui rapporti tra Stato e Chiesa, ha alle spalle una lunga carriera accademica come professore universitario di storia contemporanea. È un affermato studioso della Chiesa cattolica, tema su cui ha pubblicato diversi libri. Riccardi, inoltre, non è estraneo alla vita politica: ha infatti ricoperto la carica di ministro per la Cooperazione internazionale e l'Integrazione durante il governo di Mario Monti tra il 2011 e il 2013, ricevendo anche le deleghe per la famiglia e le pari opportunità.

Andrea Riccardi è il possibile candidato al Quirinale del centrosinistra

Il centrosinistra starebbe valutando di proporre Riccardi come proprio candidato, consapevole che per storia personale e vicinanza agli ambienti cattolici potrebbe essere facilmente apprezzato anche dai conservatori di centrodestra. Per Conte, come detto, rispecchierebbe tutte le caratteristiche giuste che deve avere il capo dello Stato. Anche per Liberi e Uguali potrebbe essere una valida opzione e non si tratterebbe di un nome di bandiera. "Un uomo di grandissimo livello, ha fatto il ministro del governo Monti. Ma io credo che non abbia nessuna possibilità di essere eletto. Il M5s lo vorrebbe come candidato di bandiera. Ma la vera questione è capire chi fa il presidente non il candidato di bandiera", ha commentato invece Matteo Renzi a Mezz'Ora in Più su Rai 3.

938 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni