Si avvicina una soluzione sul caso della nave Gregoretti: l’imbarcazione della Guardia costiera ormeggiata da quasi due giorni al porto di Augusta, con 131 migranti a bordo, ma senza l’autorizzazione per lo sbarco. Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, aveva assicurato che non avrebbe preso una decisione finché non fosse arrivata la disponibilità degli stati membri Ue ad accogliere le persone a bordo. Ora il governo tedesco sembra essere pronto ad accogliere parte dei migranti che si trovano ancora a bordo della Gregoretti. “Il governo federale e il ministero degli Interni tedesco hanno reso noto venerdì della scorsa settimana in Commissione europea la disponibilità a prendere migranti”, secondo quanto riferito dal portavoce del ministero degli Interni tedesco. Un portavoce del governo di Berlino, inoltre, “esprime profondo cordoglio per l’incidente che ha portato alla morte di un centinaio di migranti”. Intanto, secondo quanto fanno sapere fonti del Viminale, è stato dato il via libera allo sbarco di 16 minori – tutti tra i 15 e i 17 anni – che si trovano a bordo dell'imbarcazione.

Dal lato della Commissione europea, invece, arriva la rassicurazione che “a seguito della richiesta dell'Italia”, l’esecutivo comunitario “ha iniziato i contatti per sostenere e coordinare tutti quegli stati membri che intendono prendere parte agli sforzi di solidarietà riguardo ai migranti ancora a bordo”. I contatti sono ancora in corso e al momento la Commissione non riferisce quali e quanti siano i Paesi che ospiteranno i migranti ora sulla Gregoretti: “Spetterà ai singoli Stati comunicare la propria disponibilità – afferma un portavoce della Commissione – il nostro ruolo è quello di coordinare gli stati membri. Una volta che il processo si è completato vi aggiorneremo”.

Intanto la nave Gregoretti è ancora ormeggiata al molo Nato di Augusta, nel siracusano. I 131 migranti non hanno ricevuto l’autorizzazione per sbarcare da Salvini, il quale sottolinea che attende la disponibilità dei Paesi Ue per concedere il via libera. I migranti sono stati soccorsi da alcune imbarcazioni e poi trasferiti sulla nave Gregoretti della Guardia costiera dopo due naufragi avvenuti negli scorsi giorni: a bordo dell'imbarcazione della Guardia costiera ci sono anche molte donne e più di 15 minori non accompagnati.