23 Settembre 2021
18:57

Caro bollette, via libera del governo al decreto legge: tre miliardi per tagliare i costi

Il governo ha appena varato un decreto legge da tre miliardi per tagliare i costi delle bollette di luce e gas previsti per i prossimi mesi. L’intervento si concentra su due fronti: da un lato il taglio degli oneri di sistema sia per l’elettricità che per il gas, dall’altro l’ampliamento della platea di beneficiari dei bonus.
A cura di Tommaso Coluzzi

Il governo ha varato il decreto legge per far fronte al caro bollette. Dopo giorni di polemiche, con i timori dei cittadini per un aumento delle bollette fino al 40% nelle prossime settimane, è arrivata una misura d'urgenza in Consiglio dei ministri. Si tratta di un provvedimento da poco meno di tre miliardi di euro, per tagliare i costi fissi e tamponare momentaneamente gli aumenti delle bollette di luce e gas, ma anche per venire incontro alle famiglie in difficoltà economica. Andando nello specifico si legge che due miliardi sono destinati ad eliminare gli oneri generali di sistema per quanto riguarda il settore elettrico, mentre sempre per gli oneri generali, ma della bolletta del gas, sono previsti 480 milioni. Gli oneri di sistema sulla bolletta dell'elettricità vengono compensati con 700 milioni di ricavato delle aste di Co2 e con 1,3 miliardi alla Cassa per i servizi energetici e ambientali.

Le misure comprese nel nuovo provvedimento incidono anche sulle famiglie in difficoltà: sono previsti 450 milioni di euro per rafforzare il bonus sociale sulle bollette destinato alle famiglie in difficoltà economica e con malati gravi per gli ultimi tre mesi del 2021. "Le agevolazioni relative alle tariffe elettriche riconosciute ai clienti domestici economicamente svantaggiati ed ai clienti domestici in gravi condizioni di salute e la compensazione per la fornitura di gas naturale sono rideterminate dall'Autorità per energia al fine di minimizzare gli incrementi della spesa per la fornitura, previsti per il quarto trimestre 2021, fino a concorrenza di 450 milioni", si legge nel testo.

Nel comunicato diramato da Palazzo Chigi si legge, infatti, che "le nuove misure intervengono a vantaggio degli oltre 3 milioni di persone che beneficiano del bonus energia: nuclei che hanno un Isee inferiore a 8265 euro annui; nuclei familiari numerosi (Isee 20.000 euro annui con almeno 4 figli); percettori di reddito o pensione di cittadinanza; utenti in gravi condizioni di salute. Per costoro sono tendenzialmente azzerati gli effetti del futuro aumento della bolletta". Tra le altre misure si segnala che "per circa 6 milioni di piccolissime e piccole imprese con utenze in bassa tensione per 26 milioni di utenze domestiche fino a 16,5 kw saranno azzerate le aliquote relative agli oneri generali di sistema. Quanto al gas per circa 2,5 milioni di persone che beneficiano del bonus sociale gas sono tendenzialmente azzerati gli effetti del previsto aumento della bolletta".

Caro bollette, a che punto è la legge per ridurre il costo di luce e gas
Caro bollette, a che punto è la legge per ridurre il costo di luce e gas
Caro bollette, in arrivo una nuova stangata sul prezzo di luce e gas per tutto il 2022
Caro bollette, in arrivo una nuova stangata sul prezzo di luce e gas per tutto il 2022
Forza Nuova, Draghi pensa allo scioglimento: perché il governo può farlo con un decreto
Forza Nuova, Draghi pensa allo scioglimento: perché il governo può farlo con un decreto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni