8.081 CONDIVISIONI
Opinioni
Elezioni politiche 2018
21 Febbraio 2018
11:57

Boschi spacca il Pd altoatesino: 14 esponenti dem lasciano il partito

Quattordici esponenti del PD altoatesino hanno lasciato il partito per protesta contro le candidature del sottosegretario Maria Elena Boschi e di Gianclaudio Bressa imposte dall’alto dal Nazareno.
A cura di Charlotte Matteini
8.081 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche 2018

Per giorni si è parlato della candidatura blindata del sottosegretario Maria Elena Boschi nel collegio uninominale di Bolzano. Dapprima la notizia è stata diffusa sottoforma di indiscrezione nel periodo di compilazione delle liste elettorali e poi è stata confermata con la pubblicazione ufficiale delle stesse. La candidatura blindata offerta dal Partito Democratico a Maria Elena Boschi è stata accolta da molti con una buona dose di ilarità e incredulità, data l'assoluta mancanza di qualsiasi legame con il territorio autonomo di Bolzano e del Trentino Alto Adige. La campagna elettorale però è iniziata e Boschi ha iniziato a presenziare a una moltitudine di eventi organizzati nel territorio altoatesino. L'iniziale incredulità, però, a dieci giorni dal voto si è trasformata in una profonda spaccatura politica. Ben 14 esponenti del Partito Democratico altoatesino, espressione della minoranza interna che fa capo al presidente del Consiglio provinciale Roberto Bizzo, hanno deciso di lasciare il Pd.

Come riporta Huffington Post, "tra i dissidenti l'assessora bolzanina Monica Franch, l'assessore del comune di Ora Luigi Tava, l'attuale consigliere comunale Mauro Randi e Miriam Canestrini, membro della segreteria provinciale. In conferenza stampa è stata criticata la ‘candidatura imposta dall'alto' di Gianclaudio Bressa e Maria Elena Boschi nel collegio Bolzano-Bassa Atesina". Nonostante l'endorsement pubblico ricevuto da Reinhold Messner, che lunedì prenderà parte a un'iniziativa del sottosegretario, per Maria Elena Boschi la campagna elettorale si fa più dura e irta di ostacoli. Nel collegio uninominale di Bolzano, dove è stata candidata insieme a una serie di altri paracadute proporzionali sparsi per l'Italia, Boschi sfiderà l'altoatesina forzista Michaela Biancofiore e la pentastellata Filomena Nuzzo.

8.081 CONDIVISIONI
Milanese, classe 1987, da sempre appassionata di politica. Il mio morboso interesse per la materia affonda le sue radici nel lontano 1993, in piena Tangentopoli, grazie a (o per colpa di) mio padre, che al posto di farmi vedere i cartoni animati, mi iniziò al magico mondo delle meraviglie costringendomi a seguire estenuanti maratone politiche. Dopo un'adolescenza turbolenta da pasionaria di sinistra, a 19 anni circa ho cominciato a mettere in discussione le mie idee e con il tempo sono diventata una liberale, liberista e libertaria convinta.
597 contenuti su questa storia
Il meschino classismo di chi deride i parlamentari senza titoli di studio
Il meschino classismo di chi deride i parlamentari senza titoli di studio
Verso il governo, mercoledì 4 aprile via alle consultazioni al Quirinale: ecco il calendario
Verso il governo, mercoledì 4 aprile via alle consultazioni al Quirinale: ecco il calendario
Reddito di cittadinanza, Lega ritwitta Pd:
Reddito di cittadinanza, Lega ritwitta Pd: "M5S senza vergogna". Bonafede: "Notizia errata"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni