PADOVA – Una notte di morte quella appena passata sulle strade di Padova e provincia: tre incidenti verificatisi nell'arco di poche ore, tra le 23.30 e le 4.30, sono costati la vita ad altrettante persone. Tra loro anche una ragazza di appena 18 anni, Greta Luison, che era a bordo di un'auto finita in un fosso con a bordo altre 4 persone.

La strage, l'ennesima del sabato sera sulle strade venete, inizia alle 23.30 a Busa di Vigonza, in provincia di Padova, direzione Venezia. Un motociclista, giunto in località Perarolo, proprio di fronte a un supermercato Lidl, è finito fuori strada, morendo sul colpo. La vittima si chiama Marino Corbin, aveva 58 anni, era nato a Campolongo Maggiore (in provincia di Venezia) e risiedeva a Campagna Lupia. Secondo le prime indagini, Corbin, a bordo della sua Honda Gold Wing, grossa moto da gran turismo, ha impattato contro la rotonda ed è rovinato sull'asfalto, morendo sul colpo.

Non passano neanche 3 ore che un po' più a nord, ma sempre in provincia di Padova, a San Pietro in Gu, un altro incidente. Questa volta è un'auto a finire fuori strada, una Fiat Tipo nuova. Solo le 2.30, a bordo ci sono 5 ragazzi. Per cause ancora in corso di definizione, l'auto è prima andata a sbattere contro un platano, poi in un fossato con più di mezzo metro di acqua. Il bilancio è drammatico: 4 feriti e una ragazza di appena 18 anni deceduta sul posto, la 18enne Greta Luison, nata a Vicenza ma residente a San Piero in Gu. Sono stati i pompieri di Cittadella ad estrarre la povera ragazza dall'abitacolo che, nonostante i tentativi di rianimazione sul posto, non ce l'ha fatta. Estratto anche l'autista, rimasto incastrato nelle lamiere assieme a un altro passeggero che viaggiava sui sedili posteriori, mentre gli altri due sono riusciti a uscire dall'auto da soli. I superstiti sono stati trasportati all'ospedale di Vicenza e a quello di Cittadella e nessuno è in pericolo di vita.

La Fiat Tipo distrutta
in foto: La Fiat Tipo distrutta

Il conducente, O.T., di 23 anni, all'ospedale per trauma cranico, è stato deferito dai carabinieri in stato di libertà.
Gli altri tre giovani passeggeri feriti sono:  P. F., di 18 anni, D. M. di 23 anni e una ragazza, B.B., di 17 anni. Tutti sono stati portati all'ospedale di Cittadella per trauma toracico, colpo di frusta, traumi vari alle arti. La ragazza 17enne ha riportato la lussazione dell'anca e la frattura dell'omero destro, contusione polmonare e frattura del seno mascellare, la prognosi è pesante: 50 giorni.

Infine, alle 4.45, un altro incidente mortale, stavolta a Padova città, in via del Giglio, all'incrocio con via Guardi, un'auto si è schiantata contro il muro di un'abitazione disabitata. Morto il conducente, un camerunense di 41 anni. E sempre nella notte c'è stata un'altra emergenza in autostrada, tra Padova e Grisignano, con un tamponamento fra otto veicoli ma, stavolta, senza feriti gravi.