588 CONDIVISIONI
10 Giugno 2022
20:54

Stadio Maradona ancora sommerso dai rifiuti 3 giorni dopo il concerto di Vasco Rossi

Montagne di rifiuti ancora a terra all’esterno dello Stadio Diego Armando Maradona. Asìa a Fanpage.it: “Già riempiti 3 automezzi, finiamo stanotte”
A cura di Pierluigi Frattasi
588 CONDIVISIONI
Foto Fanpage.it
Foto Fanpage.it

Montagne di rifiuti ancora in strada all'esterno dello Stadio Diego Armando Maradona, tre giorni dopo il concerto di Vasco Rossi. Piramidi di bottiglie, lattine e buste di patatine e panini lasciate in strada, molto probabilmente dagli spettatori del mega-show che si è tenuto martedì sera, 7 giugno, ai quattro lati dell'impianto sportivo di Fuorigrotta. Le mini-discariche abusive sono ancora lì. Difficoltà di raccolta sorte, sembra, per mancanza di coordinamento con la società organizzatrice dell'evento. Asìa Napoli, contattata da Fanpage.it, si è impegnata ad accelerare la rimozione dei rifiuti.

Asìa: "Già riempiti 3 automezzi, finiamo stanotte"

"Stanotte finiranno – assicura l'amministratore unico Domenico Ruggiero a Fanpage.it – hanno già riempito 3 automezzi di rifiuti e 4 spazzatrici". A quanto si apprende, il problema sarebbe sorto dalla mancata richiesta del servizio straordinario di pulizia per il concerto. "È evidente che qualche problema c'è stato – commenta il presidente della X Municipalità, Carmine Sangiovanni – ma contiamo che a stretto giro Asia cercherà di risolvere tale situazione".

Sono stati oltre 45mila gli spettatori accorsi da tutta la Campania e anche da altre regioni, martedì sera, per assistere al concertone di Vasco. Il cantautore è tornato a Napoli dopo 7 anni, per un nuovo show sempre nel tempio del calcio azzurro, che nel frattempo ha cambiato nome. Molti fan si sono accampati fin dalla notte all'esterno dello stadio, bivaccando nell'attesa dell'apertura dei cancelli.

Il 25 e 26 giugno il concerto di Ultimo

Il 25 e 26 giugno, intanto, lo stadio Maradona dovrà essere di nuovo pronto per ospitare un nuovo concerto di Ultimo. I biglietti sono già disponibili online. L'auspicio è che gli spiazzi antistanti lo stadio per quella data possano essere puliti, in modo da consentire agli spettatori un accesso agevole e confortevole.

L'Asìa di Napoli da tempo sconta carenze nell'organico. Proprio per questo motivo, entro il 30 giugno sarà bandito un concorso pubblico per 650 nuove assunzioni. Di queste circa 250 saranno riservate a ragazzi da 18 a 29 anni, attraverso contratti di apprendistato da trasformare poi in tempo pieno e indeterminato, altre 200 non avranno limiti d'età. Le restanti 200 assunzioni saranno destinate all'assorbimento degli ex Cub, i lavoratori dei consorzi di bacino in liquidazione. Nuovi ingressi che potranno, forse, migliorare la qualità del servizio di raccolta in strada.

588 CONDIVISIONI
Sommersa dai rifiuti in casa, aveva 30 cani: 3 cuccioli morti di fame e sete
Sommersa dai rifiuti in casa, aveva 30 cani: 3 cuccioli morti di fame e sete
Viveva sommersa dai rifiuti in casa con 30 cani: tre cuccioli morti di fame e sete
Viveva sommersa dai rifiuti in casa con 30 cani: tre cuccioli morti di fame e sete
103.773 di Fanpage.it Napoli
Maurizio De Giovanni dopo l'operazione al cuore:
Maurizio De Giovanni dopo l'operazione al cuore: "Batte ancora per le stesse cose di prima"
Tornata in Costiera Amalfitana per lavorare: il paradiso dei turisti è l'inferno per i lavoratori
Tornata in Costiera Amalfitana per lavorare: il paradiso dei turisti è l'inferno per i lavoratori
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni