47 CONDIVISIONI

Luci di Natale a Napoli 2023, salta la gara per luminarie e alberi: Camera di Commercio revoca 2,6 milioni

La gara europea non è stata fatta per tempo, la Camera di Commercio ritira i fondi. Il Comune farà da solo: a disposizione 1,3 milioni: 130mila euro per Municipalità.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Pierluigi Frattasi
47 CONDIVISIONI
Immagine

La gara per le luci di Natale 2023 a Napoli non è stata fatta in tempo. La Camera di Commercio ritira il finanziamento di 2,6 milioni che dovevano servire per allestire le luminarie e 20 alberi di Natale nelle piazze della città e per gli spettacoli. Il bando sarebbe saltato per "problemi tecnici", filtra dai corridoi di palazzo. Il Comune di Napoli, intanto, corre ai ripari. Oggi sono stati convocati tutti i rappresentanti delle 10 Municipalità. Il Municipio metterà i soldi da solo. A disposizione ci sono circa 1,3 milioni di euro: agli 800mila euro previsti dall'accordo iniziale, in aggiunta ai 2,6 milioni dell'ente camerale, infatti, si sommano altri 500mila euro che sono stati reperiti in extremis.

Il Comune farà una nuova gara, ma i tempi sono brevi

La gara, è stato spiegato nell'incontro di oggi, sarà gestita a livello centrale, non dalle singole Municipalità. A queste ultime andranno circa 130mila euro ciascuna. Leggermene meno dei 150mila euro dello scorso anno. Addio anche ai due alberi di Natale giganti per ogni Municipalità. Bisognerà risparmiare. I parlamentini potranno comunque dare delle indicazioni sulle strade da illuminare.

Ed è già corsa contro il tempo. Perché la nuova gara per le luci di Natale 2023 deve essere bandita e affidata nel giro di pochi giorni, altrimenti si rischia un Natale al buio. A disposizione per riorganizzarsi c'è circa un mese, mentre è molto difficile che si riesca ad approntare le luminarie prima del Ponte dell'Immacolata dell'8 dicembre, salvo un'accelerazione improvvisa. Eppure, proprio per evitare ritardi e corse dell'ultimo minuto, quest'anno ci si era organizzati per tempo. Addirittura già in estate era stato siglato il protocollo d'intesa tra Comune e Camera di Commercio per approntare le luci di Natale. L'accordo prevedeva 800mila euro a carico della Città Metropolitana e 2,6 milioni della Camera di Commercio, per un totale di circa 3,4 milioni.

Il protocollo d'intesa "Illuminiamo Napoli 2023" tra i due enti è stato approvato con la delibera di giunta 298 del 6 settembre scorso, su proposta del sindaco Gaetano Manfredi e dell'Assessore al Turismo e al Commercio, Teresa Armato e prevedeva alberi di Natale alti 15 metri e luci e addobbi in 20 piazze a Napoli. Le luci si sarebbero dovute accendere il 15 novembre. Invece la gara non è stata fatta.

47 CONDIVISIONI
Lutto alla Federico II, morto il matematico Francesco De Giovanni: teorico dei gruppi infiniti
Lutto alla Federico II, morto il matematico Francesco De Giovanni: teorico dei gruppi infiniti
La lettera di Alessandro Siani a Geolier: "Dei fischi non resterà nulla. Anzi, ti faranno fare ancora meglio"
La lettera di Alessandro Siani a Geolier: "Dei fischi non resterà nulla. Anzi, ti faranno fare ancora meglio"
Piedone la serie Sky, finite le riprese a Napoli. Salvatore Esposito: "Vorrei farvela vedere domani"
Piedone la serie Sky, finite le riprese a Napoli. Salvatore Esposito: "Vorrei farvela vedere domani"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views