1 Settembre 2022
13:59

La professoressa Maura Striano è la nuova assessora alla Scuola del Comune di Napoli

La docente della Federico II prende il posto della vicesindaca Mia Filippone. Striano: “Ridurremo l’evasione scolastica”
A cura di Pierluigi Frattasi

È Maura Striano la nuova assessora alla Scuola del Comune di Napoli. Prende il posto di Mia Filippone, l'ex vicesindaco deceduta purtroppo prematuramente, nel corso del mandato. Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha firmato oggi il decreto di nomina.

Una docente universitaria a capo della Scuola di Napoli

Striano è docente ordinaria di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, nonché dottore di Ricerca in Scienze dell’Educazione (Università di Perugia) e Alumna Fulbright (Montclair State University). Ma vanta una lunga esperienza nel mondo della scuola, dove è stata coordinatrice psicopedagogica e insegnante di sostegno. Ha insegnato anche nella Casa Circondariale femminile di Pozzuoli e al Convitto Vittorio Emanuele II.

Manfredi: "Scelta in continuità"

“Una scelta in piena continuità con lo straordinario lavoro svolto da Mia Filippone – ha spiegato il sindaco Gaetano Manfredi – che ha lasciato un segno indelebile nel campo dell’istruzione e dell’educazione in città: alla professoressa Striano il compito, che saprà assolvere al meglio in virtù della sua esperienza di docente a scuola e poi all’Università, di proseguire lungo il solco tracciato dalla Filippone nei mesi di assessorato comunale”.

Striano: "Ridurremo l'evasione scolastica"

“Ho avuto modo di collaborare con la Filippone in qualità di esperta su alcuni progetti da lei messi in campo e sono consapevole delle sfide che ci attendono a breve nello scenario post-pandemico. Le linee guida, tracciate dal sindaco Manfredi in continuità col passato, saranno tutte orientate a favorire l’inclusione sociale, a ridurre l’evasione scolastica, a realizzare i numerosi progetti finanziati dal Pnrr per efficientare le strutture scolastiche e ridurre i divari sociali e territoriali. Tra le priorità c’è infatti l’applicazione piena e diffusa del Patto educativo sottoscritto dal Comune insieme alla Curia di Napoli e tutti gli altri soggetti istituzionali coinvolti a livello nazionale e locale”.

Lungo e articolato il percorso professionale della Striano nel settore dell’educazione con particolare attenzione agli interventi finalizzati all’inclusione sociale. Insegna, infatti, Pedagogia generale nel corso di laurea triennale in Scienze e tecniche psicologiche nel quale ha inoltre la titolarità del Laboratorio di progettazione e valutazione dell’intervento educativo nei contesti di devianza e di marginalità.

Nell’ambito del corso di laurea magistrale in Coordinamento dei servizi educativi per la prima infanzia e il disagio sociale insegna Pedagogia della devianza e della marginalità. Dirige inoltre il Centro di Ateneo per l’Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti (SINAPSI) ed è delegata dell’Ateneo Federico II e membro del Comitato Direttivo del Centro di Ricerca Interuniversitario Giovani, Educazione, Orientamento (GEO) per lo studio della condizione giovanile, dell’organizzazione delle istituzioni educative e dell’orientamento.

Refezione scuole a Napoli,
Refezione scuole a Napoli, "il menù non piace ai bimbi, lo cambieremo" parla l'assessore
Refezione scolastica, rivolta dei genitori a Napoli:
Refezione scolastica, rivolta dei genitori a Napoli: "Lasagne crude, il cibo fa schifo"
Refezione scolastica a Napoli, la rivolta delle mamme:
Refezione scolastica a Napoli, la rivolta delle mamme: "Cibo scadente"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni