704 CONDIVISIONI
8 Agosto 2022
16:01

Napoli, il Comune cerca giovani per il servizio civile digitale: 444 euro al mese per un anno

Possono partecipare i ragazzi fino a 28 anni con cittadinanza italiana. Domande solo online fino al 30 settembre.
A cura di Pierluigi Frattasi
704 CONDIVISIONI

Il Comune di Napoli cerca 15 giovani, fino a 28 anni di età, per il servizio civile digitale. Aiuteranno i dipendenti comunali ad attivare e gestire piattaforme informatiche per i servizi pubblici ai cittadini. Aiuteranno, per esempio, le persone che si recheranno negli uffici comunali per il rinnovo delle carte d'identità elettroniche, per richiedere documenti attraverso l'utilizzo di piattaforme digitali. Ma anche i dipendenti comunali più anziani che non hanno molta dimestichezza con l'utilizzo degli strumenti digitali. I ragazzi selezionati percepiranno un assegno mensile di 444,30 euro per un anno. Le domande si potranno presentare solo online, entro le ore 14 del 30 settembre 2022.

Chi può partecipare al bando

È stata aperta oggi, 8 agosto 2022, la selezione di 15 ragazzi e ragazze tra i 18 e i 28 anni da impiegare nel Comune di Napoli per 12 mesi attraverso due progetti:

  • Cittadini digitali per 4 volontari
  • Digital assist per 11 volontari

I volontari selezionati avranno come obiettivo assistere adulti in condizioni di difficoltà ad orientarsi e connettersi in modo sicuro e fisiologico verso una realtà sempre più digitale. In particolare coadiuveranno le professionalità del Comune ad attivare e gestire piattaforme che possano attuare attività in formato digitale. Possono partecipare anche candidati che negli anni passati hanno già fatto un’esperienza di Servizio civile con progetti di Garanzia Giovani e Corpi Civili di Pace.

Come presentare domanda per il servizio civile digitale

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone. Per accedere al portale è necessario lo SPID.

il link per presentare domanda per il servizio civile digitale

Ogni progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde ad uno o più obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020- 2022 per la programmazione del servizio civile universale. Il bando nazionale riguarda 88 programmi di Servizio Civile Digitale per 2.160 operatori volontari.

“Aderendo a questo bando – spiega l'Assessore ai giovani e al Lavoro, Chiara Marciani – l'Amministrazione ha inteso dare un'opportunità ai ragazzi e alle ragazze della nostra città e allo stesso tempo contribuire a superare l'attuale gap sulle competenze digitali come previsto dal PNRR. Partecipare ai progetti del Servizio Civile Digitale consentirà ai giovani di avere accesso ad un percorso di formazione che consentirà anche loro di migliorare le proprie competenze digitali e aiutare i cittadini napoletani ad essere più autonomi rispetto all'uso di internet e dei servizi digitali pubblici e privati”.

704 CONDIVISIONI
Migranti, nel SAI di Caserta in 140 vivono tra insetti, acqua marrone e abbandono: la denuncia
Migranti, nel SAI di Caserta in 140 vivono tra insetti, acqua marrone e abbandono: la denuncia
Elezioni 2022, Stefano Caldoro (Forza Italia):
Elezioni 2022, Stefano Caldoro (Forza Italia): "Porteremo le pensioni minime a 1000 euro al mese"
Conte a Napoli:
Conte a Napoli: "Renzi e Meloni prendono 500 euro al giorno e fanno la guerra ai poveri"
113.596 di AntonioMusella
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni