62 CONDIVISIONI

Bomba nella notte a Pianura: dopo gli arresti la camorra si riorganizza

Un ordigno artigianale è stato fatto esplodere nei pressi dell’abitazione di un pregiudicato a Napoli Ovest; le indagini sulla faida tra i Marsicano-Esposito e i Carillo-Perfetto.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Nico Falco
62 CONDIVISIONI
Immagine

Un ordigno è esploso nella notte in via Josè Maria Escrivà, quartiere Pianura, nella periferia Occidentale di Napoli. La bomba, artigianale, era stata piazzata davanti a un edificio al civico 18; ha causato danni al muro e alla porta di ingresso. Sull'accaduto indaga la Polizia di Stato, al lavoro per identificare il destinatario di quello che pare essere un messaggio di camorra riconducibile ai contrasti mai sopiti tra i clan di camorra locali. Al momento dell'esplosione l'abitazione era vuota; sono in corso accertamenti per verificare l'eventuale presenza di telecamere di sorveglianza, ma la zona ne sarebbe sprovvista.

Nei pressi abiterebbe, secondo i primi riscontri investigativi, un pregiudicato di piccolo cabotaggio che si sarebbe però di recente molto avvicinato a quello che secondo gli investigatori è l'attuale reggente del clan Marsicano-Esposito, un giovanissimo del quartiere che dopo una "gavetta" nel gruppo criminale ne avrebbe preso le redini in seguito ai numerosi arresti. Al momento la pista dei rancori personali non può essere esclusa, ma l'ipotesi degli scontri tra clan resta quella maggiormente verosimile.

L'allarme è scattato intorno all'1 di oggi, 21 novembre; sul posto sono intervenuti la volante dell'Ufficio Prevenzione Generale e quella del commissariato di Bagnoli. L'area dell'esplosione è nella zona del cosiddetto "Villaggio Caritas", dove già in passato si erano registrate "stese", anche in quel caso riconducibili ai conflitti tra i due gruppi attualmente attivi a Pianura, espressioni dei due clan che per decenni hanno cercato di spartirsi il territorio prima di essere decimati dagli arresti: i Marsicano-Esposito, legati ai Mele, e i Carillo-Perfetto, vicini invece ai Marfella.

62 CONDIVISIONI
Spari a Pianura, colpi di pistola e scooter a fuoco nella piazza di spaccio dei Carillo
Spari a Pianura, colpi di pistola e scooter a fuoco nella piazza di spaccio dei Carillo
Il procuratore Gratteri: "A Napoli problemi di violenza e camorra, ma non è il Sudamerica"
Il procuratore Gratteri: "A Napoli problemi di violenza e camorra, ma non è il Sudamerica"
Bomba per don Patriciello e minacce al comandante dei vigili: la strategia della paura dei clan a Caivano
Bomba per don Patriciello e minacce al comandante dei vigili: la strategia della paura dei clan a Caivano
Scarsa igiene, chiuso il mercato di Pianura. Diamanti del Mare: "Ci trasferiamo qui vicino"
Scarsa igiene, chiuso il mercato di Pianura. Diamanti del Mare: "Ci trasferiamo qui vicino"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni