Dalle 10 di oggi, mercoledì 24 febbraio, viene riattivata a Milano Area C, la zona a traffico limitato che riguarda l’area del centro città, compresa nella Cerchia dei Bastioni. La decisione di Palazzo Marino è arrivata, accompagnata da diverse polemiche, in seguito a un'analisi congiunta con la prefettura ed è dovuta all'innalzamento della concentrazione di polveri sottili, a causa anche dell'aumento degli ingressi delle auto in città: il 19 per cento in più rispetto al periodo pre Covid. Proprio in considerazione dell'emergenza Coronavirus, tuttavia, il Comune di Milano ha deciso di rimodulare gli orari: le telecamere di Area C saranno accese dalle ore 10 (anziché dalle 7.30) e fino alle ore 19.30, per evitare il sovraccarico di passeggeri sui mezzi pubblici nella fascia oraria più affollata, quella compresa tra le 8 e le 9. Restano invece spente le telecamere di Area B (maxi Ztl che comprende quasi tutta la città), così come resta sospeso il pagamento dei parcheggi nelle strisce blu e negli spazi riservati ai residenti (le strisce gialle), provvedimenti decisi per far fronte all'emergenza pandemica.

Area C: divieti e deroghe

L'ingresso all'interno di Area C è vietato ai veicoli più inquinanti, inclusi quelli Euro 3 a doppia alimentazione gasolio-gpl e gasolio-gas naturale, in coerenza con le misure di Regione Lombardia. Gli altri veicoli per entrare devono pagare un ticket il cui costo ordinario è di 5 euro. L'ingresso all'interno di Area C è gratuito per i veicoli di soggetti che devono vaccinarsi contro il Covid in strutture sanitarie all’interno della Ztl, per chi vive nella Cerchia dei Bastioni e deve recarsi fuori dalla Ztl per vaccinarsi nonché per i veicoli utilizzati da personale sanitario (medici, infermieri, farmacisti, operatori sanitari) e da altre categorie impegnate nelle attività di gestione dell’emergenza sanitaria. L'ingresso è gratuito anche per i veicoli che trasportano disabili (muniti di contrassegno) oppure persone dirette al pronto soccorso ospedaliero, per i veicoli elettrici, per ciclomotori e motoveicoli (moto, tricicli e quadricicli) e per alcuni veicoli ibridi. Per tutte le informazioni è attivo il sito e il numero telefonico: 02.4868.4001 (dalle 7 alle 24 dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 17 domenica e festivi).