Dopo l'annuncio del presidente Attilio Fontana circa un rimpasto della sua Giunta con l'esclusione, eccellente, dell'assessore al Welfare Giulio Gallera, che verrà sostituito dall'ex sindaco di Milano Letizia Moratti, arrivano i primi commenti dell'ormai ex numero uno della Sanità lombarda.

Gallera: Nessun rimpianto, concluso mio turno di guardia

In alcune dichiarazioni rilasciate tramite una nota ufficiale, Gallera ha sostenuto di non aver "nessun rimpianto" perché ha "sempre inteso la politica come servizio per i cittadini". L'ex assessore al Welfare lombardo ha poi aggiunto che "dopo mesi senza sosta, ritengo concluso il mio ‘turno di guardia'". Tale soluzione è arrivata "a seguito della decisione dei partiti della coalizione di portare alcuni avvicendamenti all'interno della Giunta", ha aggiunto Gallera, sottolineando che "al di là delle fantasiose ricostruzioni, non ho preteso nessun altro incarico amministrativo". L'ex assessore si è quindi congedato ribadendo come "quest'ultimo anno mi ha fortemente provato, il Coronavirus non ha concesso alcuna tregua".

Berlusconi lo ringrazia: Ora darà una mano a Forza Italia

A stretto giro sono arrivati anche i ringraziamenti del capo politico di Forza Italia, partito di Gallera. In un nota, Silvio Berlusconi ha rivolto "un particolare ringraziamento" al suo assessore, sottolineando come "con il dottor Gallera abbiamo concordato di utilizzare in altro modo in Forza Italia la sua competenza e le sue capacità di lavoro". Tra i due, secondo quanto si è appreso, ci sarebbe già stata una telefonata. Gallera milita in Forza Italia da ormai 26 anni, sin dai primi passi del partito politico fondato da Berlusconi.