Si è rifiutata di indossare la mascherina sia all'ingresso che all'uscita da scuola: è successo a Montichiari, in provincia di Brescia, dove una donna è stata multata per tre volte in meno di due giorni. A segnalarla, stando a quanto riportato dal giornale Bresciaoggi, sarebbero stati altri genitori.

La donna ha ricevuto tre multe in meno di due giorni

Fuori dalla scuola di via Falcone, i genitori hanno più volte invitato la signora a mettersi la mascherina: la donna si sarebbe rifiutata. Stufi di questi continui dinieghi e preoccupati per la salute loro e dei loro figli, l'hanno così segnalata alla polizia locale. Gli agenti sono così intervenuti sul luogo e alla loro domanda sul perché non indossasse il dispositivo di sicurezza, la donna avrebbe risposto: "Questione di principio". I vigili l'hanno quindi multata sia mercoledì 10 febbraio che giovedì 11 febbraio. In quest'ultimo giorno le sono state elevate ben due sanzioni. La donna quindi dovrà pagare complessivamente 1.200 euro.

Pozzaglio, 15enne sale sull'autobus senza mascherina e sputa all'autista

L'episodio ricorda quanto successo un mese fa, il 5 gennaio, su un autobus a Pozzaglio in provincia di Cremona. Un ragazzo di 15 anni, in compagnia di una coetanea, è salito su un bus senza la mascherina e quando l'autista lo ha rimproverato, il giovane ha risposto sputandogli in faccia. Il 15enne, appena saputo che erano stati allertati i carabinieri, è scappato via. I militari hanno quindi avviato le indagini per poterlo identificare. L'autista invece è stato messo in quarantena preventiva mentre il mezzo è stato poi sottoposto alla sanificazione.