Avevano organizzato una festa clandestina in casa, ma sono stati scoperti dai carabinieri che ha proceduto con le multe e le identificazioni: per uno di loro però è scattata anche la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. È successo a Milano e i ragazzi sanzionati sono degli studenti spagnoli del Politecnico. In totale sono stati multati 25 ragazzi.

La segnalazione arrivata da alcuni vicini

Nella serata di mercoledì 21 aprile, i carabinieri del nucleo Radiomobile hanno ricevuto una segnalazione per schiamazzi e caos all'interno di un appartamento di viale Bezzi. Appena arrivati sul posto, i militari hanno trovato dei giovani – tra i 21 e i 27 anni – intenti a festeggiare. Hanno così proceduto con le identificazioni e le multe. Durante il controllo però uno dei ragazzi – un giovane di 23 anni affittuario dell'appartamento – ha provato ad aggredire i carabinieri. Per questo motivo, per lui è arrivata anche una denuncia a piede libero con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Tutti gli altri invece dovranno pagare 400 euro di multe per aver violato le norme anti-Covid.

Festa clandestina in un b&b di lusso, denunciati 14 studenti

Il 10 aprile altri studenti erano stati sorpresi a festeggiare in un bed and breakfast di lusso in una zona centrale di Milano: i ragazzi avevano affittato l'appartamento, ma grazie alle segnalazioni di alcuni residenti per schiamazzi e musica ad alto volume, i carabinieri erano intervenuti e hanno proceduto con le sanzioni. In totale sono stati multati quattordici studenti, tutti ventenni, per aver violato le disposizioni anti-contagio.