"C'è un confronto col governo, capiremo a breve se riaprire lunedì o se partire addirittura da questo sabato, noi in ogni caso siamo pronti". Dopo le parole del presidente della Regione, Attilio Fontana, che aveva parlato di "dati da zona gialla" nell'ultima settimana, è l'assessore Giulio Gallera a confermare che per la Lombardia si avvicina il momento dell'atteso passaggio dalla zona rossa alla zona arancione.

Lombardia vicina alla zona arancione

Da due settimane infatti gli indicatori sulla diffusione del Coronavirus sono in miglioramento a Milano e in tutte le altre province. "I grafici evidenziano che il coprifuoco da noi voluto ha portato la curva a piegarsi. È giusto che si pensi ad una riapertura, vista la riduzione quotidiana, costante, dei posti letto impegnati per Covid sia in pneumologia che in terapia intensiva".

Contagi in calo, ma i morti sono ancora tanti

I dati degli ultimi giorni hanno confermato l'andamento positivo della scorsa settimana. Calano i contagi in proporzione ai tamponi, stabilizzati i ricoverati per Covid in ospedale, in netto miglioramento l'indice di contagio Rt: ieri su 42.063 tamponi effettuati sono stati 5.173 i nuovi casi positivi in Lombardia, con una percentuale ancora in calo del 12,2 per cento, mentre con 155 morti il numero complessivo dei decessi arriva a 21.005. L'Rt di Milano, secondo l'Ats, è sceso a 0,86. "I dati della Regione Lombardia – ha detto l'assessore regionale al Welfare – sono in netto miglioramento. Aspettiamo le valutazioni dell'Istituto Superiore di Sanità e il confronto con il Governo ma come ha detto il presidente Fontana noi siamo quasi da zona gialla".