Elezioni regionali Lombardia 2023
24 Novembre 2022
21:57

L’attrice hard Priscilla Salerno si candida alla presidenza della Lombardia: “Voglio confrontarmi con Moratti”

La pornostar annuncia su Telelombardia la propria candidatura alle regionali lombarde del 2023, con l’appoggio del Nuovo Partito Socialista. “Bettino Craxi sarebbe fiero di me. Una pornostar in politica? È un lavoro come un altro”
A cura di Francesca Del Boca
Priscilla Salerno (Instagram)
Priscilla Salerno (Instagram)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni regionali Lombardia 2023

Una precedente illustre c'è: l'onorevole Ilona Staller, in arte Cicciolina, eletta in Parlamento dal 1987 al 1992. Ma la collega Priscilla Salerno, 42 anni, al secolo Fortunata Ciaco, ha progetti più ambiziosi. Ovvero la presidenza di Regione Lombardia, che dovrà contendersi insieme a degli ossi duri come Attilio Fontana (centrodestra), Pierfrancesco Majorino (centrosinistra) e Letizia Moratti (Terzo polo).

Il confronto tanto atteso con Letizia Moratti

Ma l'attrice hard e neo candidata alle regionali 2023, sostenuta dal Nuovo Partito Socialista, non si fa certo intimidire. Anzi, come racconta a Telelombardia, dove ha annunciato la sua candidatura ufficiale, non vede l'ora di confrontarsi con loro. E con un avversario in particolare, che in vista della lunga campagna elettorale da percorrere chiama già per nome. "Mi piacerebbe molto confrontarmi con Letizia, perché sicuramente imparerei qualcosa in più".

"Una pornostar in politica? In America è come fare la panettiera"

Una pornostar in politica? Niente di nuovo e soprattutto niente di sconvolgente, come ha dichiarato lei stessa.

"Non è  assurdo. Cicciolina fu eletta dal popolo. E io ho delle idee concrete, ho delle proposte serie per la Lombardia", dice infatti durante la trasmissione tv. "Intanto sono un'imprenditrice, prima di ogni cosa. Poi ho scelto un lavoro particolare, ma lo è solo in Italia. In America una panettiera è uguale a un'attrice hard, basta che paghi le tasse".

Cicciolina (Ilona Staller) in Parlamento
Cicciolina (Ilona Staller) in Parlamento

L'agenda politica per la Lombardia di Priscilla Salerno

E si presenta chiaramente agli elettori, sorretta da una precisa proposta politica. "In Lombardia ci sono tante cose da cambiare: la delinquenza, le infrastrutture, il welfare, la sanità, il turismo. E per il mio lavoro Milano è un'istituzione. Io conosco benissimo tutte le dinamiche di Milano e della Lombardia".

Politica sì, ma del popolo. Ecco la vera differenza con gli altri temibili sfidanti. "Questi politici che abbiamo oggi prendono le metropolitane? Io prendo la metro, non ho l'autista, ho problemi a trovare parcheggio, faccio il ticket per ospedale, vado al parco e ho paura dei borseggiatori". Già è uno spot elettorale.

"Bettino Craxi oggi sarebbe fiero di me"

Per poi concludere: "Io sono cattolica e socialista. La mia non è una provocazione, sono in politica da sei anni". Con un partito che "non ha pregiudizi, dà meriti a chi deve averne". Mentre parla, il garofano rosso sulla camicia. "Bettino Craxi sarebbe fiero di me". 

128 contenuti su questa storia
Majorino annuncia in anticipo la squadra per Regione Lombardia:
Majorino annuncia in anticipo la squadra per Regione Lombardia: "Terrò per me la delega al welfare"
Nicola Di Marco:
Nicola Di Marco: "Solo Moratti, che non prende mezzi pubblici, può pensare di privatizzare Trenord"
L'Ats di Milano sceglie i pediatri senza rispettare la graduatoria: le anomalie della sanità lombarda
L'Ats di Milano sceglie i pediatri senza rispettare la graduatoria: le anomalie della sanità lombarda
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni