Aereo da turismo precipita a San Donato: 8 morti
6 Ottobre 2021
10:30

Incidente aereo a Milano, l’esperto: “Se è stato uno stallo, deve esserci stato qualcos’altro”

Si indaga ancora sulle cause che possono avere provocato l’incidente dell’aereo a San Donato Milanese. Tra le varie ipotesi c’è quello dello stallo. Il professore Italo Oddone, docente di Sicurezza del trasporto aereo del Politecnico di Milano, ha spiegato a Fanpage.it che lo stallo del motore è qualcosa di raro e complesso: “Può avvenire in manovra, ma non è normale che avvenga. Se è stato realmente uno stallo, deve esserci stato qualcos’altro”.
A cura di Ilaria Quattrone
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Aereo da turismo precipita a San Donato: 8 morti

Stallo, errore umano, anomalia del motore, gesto estremo, disorientamento spaziale o incendio a bordo: sono diverse le ipotesi che aleggiano sull'incidente verificatosi domenica scorsa a Milano. Un aereo da turismo, il Pilatus Pc-12, si è schiantato contro una palazzina a San Donato Milanese. Nell'incidente sono morte otto persone, tra cui un bimbo di un anno e mezzo. Sul caso indaga la Procura di Milano che ha aperto un'inchiesta per disastro colposo. Fino a quando non si avranno le analisi della scatola nera, sequestrata nel giorno dell'incidente, non si potranno avere risposte su questa tragedia. Tra le ipotesi sulle quali indagano i pubblici ministeri, c'è quello dello stallo: "Questo può avvenire in manovra, ma non è normale che avvenga. Se è stato realmente uno stallo – spiega a Fanpage.it Italo Oddone, professore di Sicurezza del trasporto aereo del Politecnico di Milano – deve esserci stato qualcos'altro".

Professore, ci sono diverse ipotesi sull'incidente. Secondo lei cosa può averlo causato?

A questo stadio è difficile dare una risposta. Sono tutte quante supposizioni e di supposizioni ce ne sono infinite. Bisogna aspettare che l'inchiesta vada avanti. Questa riuscirà a chiarire tutto. Gli esperti di investigazione hanno metodologie consolidate e arriveremo presto a una risposta. È un po' presto per dire qualsiasi cosa. Io non mi faccio alcun preconcetto: l'unica cosa da fare è raccogliere i dati e mettere insieme tutti i tasselli. Se il registratore di volo è integro darà informazioni. Anche dal relitto è facile capire cosa possa essere successo. Il motore potrebbe dare molte informazioni.

Tra le varie supposizioni, c'è quello dello stallo del motore. Che cosa si intende?

Più che di stallo del motore, parlerei di stallo dell'aeroplano. La forza aerodinamica che sostiene le ali dell'aeroplano si sviluppa da una certa velocità in su. Se la velocità scala, l'aereo cade perché non è bilanciato e cade come fosse un sasso. Se l'aereo non ha sostentamento sulle ali, e cioè quando la velocità specifica per ogni ala rallenta, l'aero non sale. Anche questa è sempre e solo un'ipotesi: non è detto che l'incidente sia stato causato da questo. E sempre nel campo delle ipotesi, lo stallo può avvenire in manovra. Non è normali che un aereo stalli, se è stato realmente uno stallo deve esserci stato qualcos'altro. E quel qualcosa ha portato il pilota a far stallare l'aeroplano.

Potrebbe essere stato un errore umano?

Nel campo delle ipotesi vale tutto. Non mi aspetto un errore. Questo è un aeroplano ad alte prestazioni, chi vola su questo aeroplano non ci arriva subito. Ha sicuramente avuto molto esperienza, è un pilota professionista.

Potrebbe essere stato manomesso il motore?

Ripeto, nel campo delle ipotesi vale tutto. Mi farebbe strano un problema del genere. Per un attentato sarebbe molto più semplice mettere una bomba. Tutte queste supposizioni non sono surrogate da alcun dato. Io andrei a indagare sulla funzionalità del motore.

La Procura stava infatti acquisendo le carte sulla manutenzione 

Sì, ma un motore potrebbe avere un difetto della manutenzione e funzionare lo stesso. Così viceversa. Bisogna vedere invece il suo effettivo funzionamento.

Che lei ricorda, ci sono già stati incidenti simili? 

Gli incidenti sono molto marginali nell'attività di volo. Sono estremamente rari. È impossibile trovarne uno uguale all'altro. Ci sono componenti comuni, ma sono abbastanza specifici.

A Milano ne sono già avvenuti tre…

Milano è una delle città più grandi a livello di movimento aereo e dinamismo. Gli incidenti accadono di più dove c'è movimento. È una città che attrae movimento aereo in generale. Più è viva questa attività e più il rischio aumenta.

 
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni