Popolazione evacuata nel raggio di 447 metri e stop a tutto il traffico aereo che sorvola la zona. Domenica 2 maggio Segrate (paese in provincia di Milano) si fermerà per qualche ora perché nei giorni scorsi è stata trovata una bomba inesplosa risalente alla seconda guerra mondiale che dovrà essere fatta brillare. In caso di esplosione accidentale, dunque, occorre che non vi siano civili in zona cosicché non rimangano feriti. Si fermerà, poi, anche il traffico aereo, con la momentanea chiusura dell'aeroporto di Linate.

Stop al traffico aereo e ferroviario

Secondo quanto comunicato da una nota stampa, l'ordigno è stato rinvenuto in via Rivoltana a Segrate. Lunga 94,5 centimetri, la bomba è larga 32,8 e pesa oltre 226 chilogrammi. Al suo interno ci sono 105 chili di esplosivo Torpex, pari a 134 chilogrammi di Tnt. Dopo aver rimosso i dispositivi di innesco, l'ordigno – di fabbricazione inglese – verrà fatto brillare dai militari dell'esercito italiano in un'area verde del Comune, tra via Bruno Buozzi e via Gaber. In totale, sono 181 le famiglie che verranno evacuate dall'area. Inoltre, dalle 9 alle 13, su ordinanza della Prefettura di Milano, si fermerà anche il traffico ferroviario nella tratta Milano Lambrate-Pioltello. Come comunicato, "l’orario per il termine delle attività è legato all’effettivo completamento dell’intervento degli artificieri. Informazioni di dettaglio sui provvedimenti di circolazione ferroviaria e sui treni interessati sono consultabili sui siti web delle imprese ferroviarie". Una volta concluse tutte le operazioni e messa in sicurezza l'area, la circolazione tornerà normale e i cittadini potranno fare ritorno presso le proprie abitazioni.