Coronavirus
24 Giugno 2021
8:49

Da domani in Lombardia si potrà spostare la data della seconda dose di vaccino anti-Covid

Da domani, venerdì 25 giugno, in Lombardia si potrà spostare la data del richiamo del vaccino anti-Covid. Per farlo basterà collegarsi al portale di Poste Italiane o chiamare il numero verde. Oltre al giorno, sarà possibile cambiare anche il luogo e l’orario dell’appuntamento. L’invito però è quello di modificare la data solo nei casi strettamente necessari.
A cura di Ilaria Quattrone
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Da venerdì 25 giugno in Lombardia sarà possibile spostare la data per il richiamo del vaccino anti-Covid: oltre a scegliere il giorno del nuovo appuntamento si potrà anche chiedere di poter modificare il luogo in cui sarà somministrata la seconda dose. Per spostare il proprio richiamo bisognerà eseguire pochi semplici passaggi sul portale di Poste italiane. Questa possibilità è stata data per evitare che i cittadini decidano di non vaccinarsi perché il proprio appuntamento ricade nel periodo delle ferie.

Bertolaso: Modificare appuntamento solo in caso di necessità

Qualche settimana fa il responsabile della campagna vaccinale in Lombardia, Guido Bertolaso, aveva invitato i cittadini a spostare la data "solo nei casi strettamente necessari". L'invito è dato dalla paura che questa possibilità possa creare intoppi o ingolfare il sistema. La campagna infatti, dopo i disagi registrati nel primo periodo, procede veloce e spedita. Qualche giorno fa sono state superate le otto milioni di dosi e ci si avvicina sempre più all'immunità di comunità.

Come modificare il proprio appuntamento

Per cambiare la data del proprio appuntamento basterà collegarsi al portale di Poste Italiane, essere muniti della propria tessera sanitaria e andare nella sezione "gestione appuntamento". Qui si potrà scegliere una nuova data. Altrimenti si potrà chiamare il numero verde 800 894 545.  Oltre al giorno si potrà cambiare anche l'ora e il luogo del richiamo. Bisognerà comunque rimanere nel range temporale indicato per la seconda dose. Non oltre i 42 giorni per il siero Pfizer e Moderna e non oltre 84 giorni per AstraZeneca.

25943 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni