La scuola teatro della tragedia
in foto: La scuola teatro della tragedia

Il pubblico ministero di Milano Letizia Mocciaro ha chiesto un anno di condanna, con sospensione condizionale della pena, per la maestra elementare a processo per la morte di Leonardo, il bimbo di 5 anni e mezzo deceduto a seguito di una caduta mentre si trovava a scuola. L'imputata, una docente di italiano di 43 anni della scuola Pirelli, ha scelto il rito abbreviato e deve rispondere dell'accusa di omicidio colposo. La richiesta del pm è stata fatta sulla base dell'incensuratezza dell'imputata, del fatto cha abbia scelto il rito abbreviato (a differenza di una seconda docente che ha scelto il rito ordinario) e del risarcimento già versato dalla scuola alla famiglia del bambino, che non si è costituita parte civile.

Sulla richiesta del pubblico ministero si dovrà adesso esprimere il giudice per l'udienza preliminare Elisabetta Meyer. La decisione è attesa per il prossimo 10 maggio, quando il gup dovrà esprimersi anche sulla richiesta di rinvio a giudizio per la seconda maestra e sulla richiesta di patteggiamento della bidella che era in servizio quella mattina. Una prima proposta di patteggiamento a 1 anno e 10 mesi di reclusione era stata respinta: adesso, in accordo con la Procura, la bidella ha presentato una nuova richiesta a 2 anni.

La tragedia nell'ottobre del 2019

La tragedia riguardante il piccolo Leonardo si è consumata nell'ottobre del 2019. Il 18 ottobre il bimbo, alunno della prima elementare della scuola G.B- Pirelli in via Goffredo da Bussero, di ritorno dal bagno salì su una sedia con le rotelle sporgendosi nel vuoto verso la tromba delle scale: poi perse l'equilibrio e precipitò per circa dieci metri. Ricoverato in condizioni disperate in ospedale con gravi traumi agli organi interni, Leonardo morì in ospedale nella mattina di martedì 23 ottobre.