Conflitto in Ucraina
27 Maggio 2022
06:01
AGGIORNATO27 Maggio

Le notizie del 27 maggio sulla guerra in Ucraina

Zelensky sente Draghi al telefono: "Ci aspettiamo ulteriori aiuti per difesa". Putin a Nehammer: "Kiev ostacola negoziati". Secondo la CNN Biden si prepara a inviare missili a lungo raggio. Continua l'offensiva russa nel Donbass: intensi combattimenti alla periferia di Severodonetsk e nuovi bombardamenti a Kharkiv, Mosca è in vantaggio nel Lugansk.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
27 Maggio
21:52

Letta: "Salvini in Russia? Va dove lo porta il cuore"

La visita del segretario della Lega Matteo Salvini a Mosca non stupisce il segretario del Pd Enrico Letta che invece si aspettava avvenisse prima. "Mi stupisce arrivi così tardi perché  va dove naturalmente gli batte il cuore fin dall'inizio. Evidentemente lo considera un luogo dove andare" ha detto Letta da Como ribadendo che il Partito Democratico "sostiene  il governo Draghi per la pace.  Iniziative strampalate alla Salvini non hanno alcuna utilità.  Servono a lui per ritrovare la sua identità", ha concluso.

A cura di Davide Falcioni
27 Maggio
21:20

La Farnesina non sa niente del viaggio in Russia di Salvini

"Non ci è stata fatta alcuna comunicazione, non siamo a conoscenza di alcun viaggio": a dirlo fonti della Farnesina rispondendo a chi gli chiedeva se fossero stati informati dell'intenzione del leader della Lega, Matteo Salvini, di recarsi in Russia.

A cura di Davide Falcioni
27 Maggio
20:45

Mosca accusa: Kiev ha bombardato villaggio russo al confine

Il governatore della regione russa di Belgorod, Vyacheslav Gladkov, ha riferito che le forze armate ucraine hanno nuovamente bombardato il villaggio di Nekhoteevka, al confine tra Russia e Ucraina. "Otto edifici, un gasdotto e una linea elettrica sono stati danneggiati. C'è un ferito", ha affermato il governatore, secondo quanto riporta l'agenzia Interfax.

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
20:25

"Cremlino valuta secondo assalto a Kiev"

Il Cremlino starebbe valutando un secondo assalto a Kiev malgrado non sia riuscito a conquistare la capitale ucraina all'inizio della guerra. O almeno questo è quanto sostiene il portale di notizie indipendente Meduza. Fonti vicine al Cremlino e all'interno della stessa amministrazione Putin hanno affermato che si è diffusa la convinzione in seno alla leadership di Russia Unita, il partito politico al governo del Paese, che una vittoria su vasta scala in Ucraina è possibile entro la fine dell'anno. "Alla fine li frantumeremo [gli ucraini]. Probabilmente tutto sarà finito entro l'autunno. La leadership russa ha soglie ‘minime' e ‘massime' per dichiarare una ‘operazione militare speciale' di successo e conclusa in Ucraina", hanno affermato fonti". Il minimo indispensabile per dichiarare la vittoria è la
completa conquista della regione del Donbass, secondo le fonti, mentre l'obiettivo massimo sarebbe la conquista di Kiev.

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
19:57

Salvini: "Se vado a Mosca informo Draghi"

Al momento, circa la missione del leader della Lega Salvini a Mosca, si parla di una possibilità. Qualora l'eventualità diventasse più concreta, Matteo Salvini informerà il Presidente Mario Draghi e ne parlerà con i vertici della
Lega. Lo rende noto la Lega.

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
19:40

La NATO invierà armi all’Ucraina “fino a quando sarà necessario”

Il vicesegretario generale della NATO, Mircea Geoana, ha dichiarato che i Paesi dell’Alleanza continueranno a inviare armi all’Ucraina "fino a quando sarà necessario". "È un processo che è iniziato a Ramstein – ha detto Geoana – e noi continueremo ad aiutare l'Ucraina in termini militari, ma anche dal punto di vista umanitario e finanziario". Il vicesegretario generale ha confermato poi la linea della Nato: "Come ho già detto e come ha dichiarato anche il segretario Stoltenberg, l’Ucraina può vincere questa guerra".

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
19:28

Perché l’Ucraina deve entrare subito a far parte dell’Unione europea

Marco Cappato e il movimento Eumans lanciano l’appello al prossimo Consiglio Ue: l’Ucraina deve entrare a far parte immediatamente dell’Unione europea, ne va del futuro di tutti. L'articolo.

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
19:11

Ucraina, Putin a Nehammer: "Kiev ostacola i negoziati"

"È stato osservato che Kiev sta facendo ostruzionismo nel processo di negoziati tra rappresentanti russi e ucraini". Lo riferisce il Cremlino, come riporta l'agenzia Tass, riguardo quello che il presidente russo Vladimir Putin ha detto al cancelliere austriaco, Karl Nehammer, con un'accusa agli ucraini a più di tre mesi dall'invasione russa dell'Ucraina, dall'annuncio di quella che per il leader russo è una "operazione militare speciale".

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
18:45

Ucraina: ipotesi Salvini a Mosca

Matteo Salvini potrebbe recarsi a Mosca nei prossimi giorni. Lo rendono noto ambienti del partito spiegando che comunque è ancora tutto da  decidere e che l'iniziativa al momento rimane una ipotesi di lavoro.

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
18:32

Perché oggi è così difficile un accordo di pace tra Russia e Ucraina

Sulla possibilità che Kiev e Mosca riaprano un negoziato di pace pesano anche le strategie di alcuni Paesi europei: alcuni vogliono continuare a inviare armi a oltranza all’Ucraina, altri sono decisamente più riluttanti a un prolungamento del conflitto. L'articolo.

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
18:03

Zelensky, 22 milioni di tonnellate di grano bloccate nei silos

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che quasi la metà delle esportazioni di grano dell'Ucraina è attualmente bloccata perché la Russia continua a ostacolare le principali rotte di esportazione del Paese attraverso il Mar Nero e il Mar d'Azov, definendo la situazione una potenziale "catastrofe" per la sicurezza alimentare globale. "Oggi 22 milioni di tonnellate di grano sono tenute nei silos. Non possiamo fornirli ai mercati internazionali, dove sono necessari proprio in questo momento", ha detto rivolgendosi a un think tank indonesiano di politica estera in un forum online, riporta la Cnn. Il presidente ucraino ha anche detto che le stime delle Nazioni Unite secondo cui la carestia potrebbe colpire altri 50 milioni di persone quest'anno sono una stima "conservativa":

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
17:31

Ucraina, Biden: "Putin vuole cancellarne la cultura"

Vladimir Putin non solo vuole conquistare l'Ucraina ma "cancellarne la cultura": lo ha detto Joe Biden nel suo discorso per la cerimonia di laurea dei cadetti dell'Accademia navale di Annapolis.

A cura di Susanna Picone
27 Maggio
17:02

Ambasciatore Kiev in Germania: “Berlino ci ha lasciati soli militarmente”

“Militarmente, l’Ucraina è stata semplicemente lasciata sola da Berlino”: lo ha detto in un’intervista a Bild l’ambasciatore ucraino in Germania, Andrij Melnyk. Il rappresentante di Kiev ha criticato l’intervento del cancelliere Olaf Scholz a Davos, da cui emergerebbe una “mancanza di leadership e coraggio”. Secondo Melnyk, Scholz avrebbe dovuto spiegare quali “passi molto concreti” voglia fare Berlino per aiutare l’Ucraina a vincere la guerra. All’interrogativo non ci sarebbero però state risposte, soprattutto rispetto alla fornitura delle armi pesanti necessarie a contrastare l’offensiva russa.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
16:51

Kiev: “Severodonetsk accerchiata per due terzi, ma resiste”

“La città è accerchiata dai russi per due terzi  ma non si è arresa, la città è in feroce difesa”. Lo afferma il capo dell’amministrazione militare della città di Severodonetsk, Oleksandr Stryuk. Stryuk ha aggiunto che i russi hanno cercato di occupare la città per una settimana e mezza ma “grazie agli sforzi sovrumani dei soldati ucraini, la città è stata tenuta”. Negli ultimi due giorni, aggiunge, la città è stata incendiata dai continui bombardamenti, ci sono vittime tra la popolazione civile e tra i dipendenti della fabbrica Azot. Ha anche aggiunto che a occhio nudo il 90% del patrimonio immobiliare è danneggiato e il 60% dovrà essere ricostruito.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
16:32

Ucraina, telefonata Zelensky-Draghi: "Ci aspettiamo ulteriori aiuti per difesa"

Telefonata oggi tra il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il nostro Premier Mario Draghi per discutere della situazione della guerra in Ucraina. "Ci aspettiamo ulteriori aiuti per la difesa" ha detto Zelensky al Presidente del consiglio italiano. A dare notizia è stato lui stesso sui social. Lo ho informato della situazione sulla linea del fronte, ci aspettiamo ulteriore sostegno militare dai nostri partner", ha scritto Zelensky, "ho sollevato la questione delle forniture di carburante. Sono state discusse maniere di prevenire la crisi alimentare. Dobbiamo sbloccare i porti insieme" ha riferito su Twitter Zelensky.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
16:26

L'aviazione ucraina ha dichiarato di aver abbattuto un aereo Su-35 russo in uno scontro in volo

L'aviazione ucraina ha dichiarato di aver abbattuto un aereo Su-35 russo in uno scontro in volo. "Oggi, 27 maggio, intorno alle 14:00, un caccia MiG-29 delle forze armate ucraine nel cielo della regione di Kherson ha abbattuto un caccia russo Su-35, che era alla ricerca di aerei d'attacco ucraini", ha detto il quartier generale dell'aviazione ucraina  in un comunicato ufficiale. La parte russa non ha ancora commentato la presunta perdita dell'aereo che costa circa 2 miliardi di rubli.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
16:10

Mosca annuncia stanziamento di 8 trilioni di rubli per sostenere economia russa 

La Russia ha stanziato complessivamente 8 trilioni di rubli per sostenere l'economia russa per far fronte alla situazione attuale. Ad affermarlo è il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov, parlando agli studenti dell'Università finanziaria. "Servono anche soldi per sostenere l'economia e i cittadini. L'importo totale del cosiddetto stimolo di bilancio che abbiamo stanziato è pari a 8 trilioni di rubli. Fondi enormi", ha detto Siluanov.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
15:58

In Italia accolti 123.425 profughi dall'Ucraina

Sono 123.425 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina giunte fino a oggi in Italia, 117.012 delle quali alla frontiera e 6.413 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. Lo rende noto il Viminale, precisando che si tratta di 64.500 donne, 18.201 uomini e 40.724 minori. Le principali città di destinazione dichiarate all'ingresso in Italia continuano a essere Milano, Roma, Napoli e Bologna dove ci sono ampie comunità di connazionali.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
15:43

Kiev: in Ucraina almeno 1000 orfani e 68mila minori senza cura genitoriale

"Il numero di bambini che hanno perso i loro genitori, e che dunque sono rimasti orfani, è ancora difficilmente calcolabile. Noi dal 24 febbraio ne abbiamo identificati 1000. Più di 800 li abbiamo temporaneamente collocati in famiglie". Lo dice all'Adnkronos il ministro delle Politiche sociali dell'Ucraina, Maryna Lasebna che aggiunge: "Gli orfani e i minori rimasti senza cura genitoriale in Ucraina sono all’incirca 68 mila. Circa 63.500 sono stati assegnati a famiglie adottive, orfanatrofi di tipo familiare ecc". Ad aggravare il quadro, è la deportazione forzata registrata dal Governo ucraino sia di orfani che di famiglie con bambini verso i territori temporaneamente occupati o nella Federazione russa. "Ma è impossibile definire il numero esatto delle deportazioni, in quanto non abbiamo informazioni dai territori occupati e dalle città accerchiate. Abbiamo messo appunto un coordinamento interministeriale di indagine e contrasto di questo fenomeno che si rapporta con l'Ufficio del Presidente, il Parlamento e altri organi del Governo oltre alla comunità internazionale".

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
15:24

Aspri combattimenti nella regione di Kharkiv

Continuano gli aspri combattimenti nella regione di Kharkivdove le truppe russe stanno tentando un'offensiva nella direzione di Izyum, lo ha affermato Oleg Sinegubov, capo ucraino del distretto militare regionale di Kharkiv.  "La notte è trascorsa relativamente tranquilla a Kharkiv. Non ci sono state vittime", ha osservato Sinegubov. "Il nemico ha continuato a bombardare gli insediamenti nella regione di Kharkiv. Nella città di Lyubotin, un collegio è stato danneggiato a causa dei bombardamenti nemici.". Nell'ultimo giorno, le truppe russe hanno bombardato Kharkov con cannoni  di grosso calibro e sistemi di lancio multipli, ha aggiunto Sinegubov. Nel briefing mattutino, il ministero della Difesa russo ha annunciato la distruzione di un lanciatore per il sistema missilistico antiaereo Buk-M1 e di un radar per l'illuminazione e la guida del sistema missilistico antiaereo ucraino S-300 nella regione di Kharkiv. "Un altro tentativo di costruire un ponte da parte delle forze armate russe attraverso il fiume Seversky Donets è stato sventato", ha affermato il ministero della Difesa in un rapporto.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
15:10

Zelensky: Nessuna ansia di parlare a Putin ma è necessario 

L'Ucraina non è ansiosa di parlare con la Russia di Vladimir Putin, ma deve affrontare la realtà e sarà necessario per porre fine alla guerra: lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante un discorso a un think tank indonesiano. Lo riporta la Reuters sul suo sito. "Ci sono cose da discutere con il leader russo. Non sto dicendo che il nostro popolo è ansioso di parlare con lui, ma dobbiamo affrontare la realtà. Cosa vogliamo da questo incontro? Rivogliamo le nostre vite. Rivogliamo la vita di un Paese sovrano all'interno del proprio territorio, ma la Russia non sembra essere pronta per seri colloqui", ha detto.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
14:32

Ministro Patuanelli: "Guerra non si trasformi in lotta per cibo"

"Non possiamo permettere che la guerra dal piano militare si trasformi in una guerra del cibo". Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Stefano Patuanelli intervenendo al primo appuntamento di Cibo a Regola d'Arte – #Cook del Corriere della Sera insieme al Professor Berrino. "Il problema dell'accesso al cibo e' una delle conseguenze più drammatiche – ha sottolineato il ministro Patuanelli – della guerra in Ucraina".

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
14:26

Oggi telefonata Putin-cancelliere austriaco

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer avrà oggi un colloquio telefonico con il presidente russo Vladimir Putin. Lo ha annunciato su twitter lo stesso capo del governo di Vienna: "Dopo i colloqui con il presidente ucraino Zelensky, il premier ucraino Denis Shmygal, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e il presidente turco Tayyip Erdogan, parlerò al telefono con il presidente russo Putin questo pomeriggio".

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
13:47

Premier russo: "L'Occidente vuole cancellarci dalla mappa"

"L'Occidente sta cercando di cancellare il nostro Paese, di rimuoverlo dalla mappa del mondo". Lo ha affermato il primo ministro russo Mikhail Mishustin, citato dalla Tass. "Vengono imposte sanzioni finanziarie, economiche, umanitarie, la discriminazione e le pressioni continuano nei campi della scienza, dello sport, della cultura, e sui nostri compatrioti all'estero", ha aggiunto il premier. E questo "per la sola ragione che stiamo proteggendo i nostri interessi nazionali".

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
13:14

Putin: "Le pressioni dei Paesi ostili sono quasi un'aggressione"

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito le pressioni esercitate da una serie di Paesi ostili come "quasi un'aggressione". Lo riporta la Tass.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
12:50

Russia: "Restrizioni a conti italiani in Unicredit-Intesa"

La Banca Centrale della Russia ha imposto nuove temporanee restrizioni per le imprese, consolati e cittadini italiani con conti presso le controllate locali degli istituti di credito UniCredit e Intesa Sanpaolo. È quanto riporta Bloomberg citando fonti a conoscenza. Gli istituti di credito hanno ricevuto una lettera dalla banca centrale in cui si afferma che a partire dal 25 maggio, per un periodo di un anno, le persone e le imprese italiane che hanno conti presso le controllate russe dei due istituti di credito non potranno prelevare fondi senza l'autorizzazione della direzione locale.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
12:37

Intelligence Kiev: "La guerra potrebbe durare fino a fine anno"

"Putin non rinuncia ai suoi piani. Questa guerra si trascinerà. Che sia settembre o ottobre, o la fine dell’anno, dipende dalla nostra resistenza, dallo stato delle nostre forze di difesa e dall’aiuto che ci danno". Lo ha detto Vadym Skibitskyi, rappresentante dell’intelligence di Kiev in un’intervista a Radio Svoboda.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
12:24

Kiev: "Missile ha colpito una caserma a Dnipro, 10 morti e 35 feriti"

Dieci persone sono morte e circa 35 sono rimaste ferite da un missile lanciato dai russi sulla caserma della Guardia Nazionale nel distretto di Dnipro. Lo ha affermato il capo militare della regione Gennady Korban come riporta Ukrainska Pravda. Secondo Korban, tre missili sono stati lanciati dalla regione di Rostov, uno dei quali ha colpito il bersaglio

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
12:16

NATO: "Bene piano pace Roma, ma mancano condizioni politiche"

"Noi incoraggiamo ogni tentativo che possa portare ad un accordo politico per fermare questa guerra": così il vicesegretario generale della NATO, Mircea Geoana, in un'intervista esclusiva al TG3, che sarà trasmessa oggi, si esprime sul piano di pace in Ucraina promosso dall'Italia. "Alla fine ci sarà una soluzione politica" aggiunge Geoana nell'intervista "ma purtroppo  al momento non vediamo le condizioni per un accordo: le posizioni sono ancora molto distanti". Geoana ringrazia poi l'Italia per "il grande contributo all'alleanza" ricordando il ruolo strategico sul fronte orientale.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
12:11

Cavusoglu (Turchia): "Da Svezia e Finlandia vogliamo passi concreti per adesione a NATO"

Il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, ha ribadito il no all'ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO, un veto che rimane fino a quando non vi saranno "passi concreti" che pongano fine al sostegno che i due Paesi scandinavi garantiscono ai miliziani separatisti curdi di Pkk e Ypg. "La Turchia è sempre stata a favore dell'allargamento, rimane però inaccettabile per noi che Paesi che fanno parte della medesima alleanza sostengano organizzazioni come Pkk-Ypg o Feto (ritenuta la rete che ha organizzato il golpe del 2016)", ha detto Cavusoglu al termine di un trilaterale con i colleghi di Polonia e Romania che ha avuto luogo a Istanbul. "Lo scorso mercoledì le delegazioni di Svezia e Finlandia sono venute ad Ankara per dei colloqui. Abbiamo condiviso con loro un dossier riguardante le attività di Pkk e Ypg nei loro Paesi e il finanziamento da loro effettuato a favore di queste organizzazioni terroristiche. Hanno preso il dossier e sono ripartiti, ora aspettiamo di vedere che tipo di posizione prenderanno. Chiaramente per cambiare la nostra posizione ci attendiamo passi e misure concrete. Se pensavano di risolvere questa impasse con dichiarazioni di intenti e nello spirito dei buoni rapporti tra alleati dico loro che questo non e' l'approccio giusto", ha dichiarato Cavusoglu.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
12:02

Orban e Le Pen: "Sanzioni Russia sbagliate e pericolose"

Le sanzioni Ue alla Russia per l'aggressione all'Ucraina sono "sbagliate e pericolose": è la valutazione concorde del primo ministro ungherese Viktor Orban e della leader della destra estrema francese Marine Le Pen. I due hanno invitato all'unità sulla materia "i partiti europei che rappresentano i valori tradizionali", secondo quanto ha riferito il portavoce di Orban all'agenzia di notizie magiara Mti. Il portavoce ha aggiunto che "è evidente che non si può confidare nei burocrati di Bruxelles né nei partiti di sinistra per difendere i cittadini e le famiglie europee".

Orban e Le Pen hanno affrontato nel loro incontro i temi
relativi alla guerra in Ucraina e alle sue conseguenze, così come i rischi dell'inflazione e "le politiche delle sanzioni sbagliate e pericolose di Bruxelles", riferisce Mti.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
11:57

Cremlino: "Negoziati sospesi su decisione di Kiev"

I negoziati con l'Ucraina sono stati sospesi su decisione di Kiev, il che contrasta con le affermazioni di Zelensky sulla necessità di colloqui al massimo livello. Lo afferma il Cremlino, riporta la Tass.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
11:50

Johnson: "Putin fa progressi lenti ma tangibili nel Donbass"

Il primo ministro Boris Johnson ha dichiarato che il presidente russo Vladimir Putin fa dei progressi "lenti ma tangibili" nella regione ucraina del Donbass. "Temo che Putin, a caro prezzo per se stesso e per le forze armate russe, continui a divorare terreno nel Donbass", ha detto a Bloomberg TV il capo di stato britannico. "Continua a fare progressi graduali, lenti ma temo progressi tangibili, quindi è assolutamente vitale che continuiamo a sostenere militarmente gli ucraini", ha aggiunto.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
11:31

Zelensky: "Russia non vuole veri colloqui di pace"

La Russia "non vuole veri colloqui di pace" e "non è interessata a mettere fine alla guerra in Ucraina". Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel corso di un intervento virtuale ad una conferenza in Indonesia. "Ho più volte cercato di organizzare un incontro con Putin per mettere fine alla guerra", ha aggiunto il presidente ucraino. "Gli ucraini non vogliono che io lo incontri, ma bisogna affrontare la realtà", ha spiegato.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
11:26

Mosca: "Occidente ha dichiarato guerra totale a mondo russo"

L'occidente ha dichiarato guerra totale al mondo russo: lo ha detto oggi il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov. Lo riporta la Tass.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
11:24

Kiev: "La Russia ha sparso mine sovietiche nel Mar Nero"

L'Ucraina afferma che la Russia ha sparso tra le 400 e le 500 vecchie mine sovietiche nel Mar Nero, che rendendo impossibile l'esportazione di merci dai porti ucraini. Lo riporta la Bbc, citando il portavoce dell'amministrazione militare regionale di Odesa, Serhiy Bratchuk, che ha affermato che la Russia ha "creato una crisi alimentare nel mondo" bloccando i porti, aggiungendo che Mosca sta utilizzando un "alibi" incolpando l'Ucraina della crisi alimentare.

I porti ucraini del Mar Nero sono stati bloccati dall'inizio della guerra il 24 febbraio, sospendendo le esportazioni di grano e alcuni funzionari affermano che sono bloccati nel paese 20 milioni di tonnellate di grano. Secondo l'Onu, alcuni paesi potrebbero affrontare carestie a lungo termine se le esportazioni dall'Ucraina non verranno riportate ai livelli prebellici. La Russia si è offerta di aprire un corridoio attraverso il Mar Nero per le spedizioni di generi alimentari, in cambio di un allentamento delle sanzioni.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
11:18

Mosca espelle cinque diplomatici croati

La Russia ha annunciato di aver deciso di espellere cinque diplomatici croati: lo riferisce il ministero degli Esteri di Mosca, ripreso dall'agenzia di stampa statale russa Tass. L'11 aprile scorso la Croazia ha espulso 18 diplomatici e sei impiegati amministrativi dell'ambasciata russa a Zagabria per protesta contro l'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe russe.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
10:58

Bombardamenti su Mykolaiv, colpite anche le campagne

Continuano i bombardamenti nella zona meridionale dell'Ucraina, in particolare su Mykolaiv e Bashtansky dove sono state colpito anche le campagne: due donne che facevano pascolare le mucche sono finite sotto tiro, una è morta. Lo ha reso noto il rappresentante del comando operativo Sud Vyacheslav Nazarov aggiungendo che ci sono anche 14 civili feriti. Lo riporta Unian. "Purtroppo ci sono morti. In particolare, nelle vicinanze di Bereznehuvaty, due donne che stavano solo facendo pascolare le mucche sono finite sotto tiro, una di loro è morta", ha detto Nazarov.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
10:55

Guerra Ucraina, Lavrov: "Putin ha ampio sostegno del popolo russo"

"La politica estera del presidente Vladimir Putin si base su un ampio sostegno pubblico, c'è un consolidamento delle forze patriottiche". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, nel suo intervento durante un incontro con i leader regionali della Federazione.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
10:49

Zelensky: "Grandi potenze non flirtino con la Russia"

"Il catastrofico svolgersi degli eventi potrebbe ancora essere fermato se il mondo trattasse la situazione in Ucraina come tale. Se i forti del mondo non flirtassero con la Russia, ma insistessero davvero per porre fine alla guerra". E' il monito del presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video. Zelensky ha ricordato che l'Unione europea "da settimane" non riesce a concordare il sesto pacchetto di sanzioni. "Sono settimane che il mondo non ha osato bloccare il sistema bancario russo", ha affermato il presidente.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
10:42

Raid russi su Dnipro, si cercano superstiti sotto macerie

È stata una notte di bombardamenti su Dnipro e la regione di Dnipropetrovsk, dove i raid aerei russi sono continuati anche questa mattina. Lo denuncia alla Ukrinform Valentyn Reznichenko, che fa parte dell'amministrazione regionale, parlando di "diversi bombardamenti" russi che hanno provocato una "grave distruzione" e spiegando che i soccorritori stanno scavando sotto le macerie in cerca di superstiti.
Anche il sindaco di Novomoskovsk, Serhii Rieznik, ha affermato che a Dnipro sono state udite esplosioni. La regione di Dnipropetrovsk confina con Donetsk e si trova a ovest dell'area del Donbass.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
10:41

Kiev: "Trovati 70 morti sotto macerie dell'ex stabilimento Oktyabr a Mariupol"

Circa 70 cadaveri sono stati trovati nell'ex stabilimento di Oktyabr, a Mariupol. Lo ha affermato il consigliere del sindaco Petro Andryushchenko. "Le persone sono rimaste tra le macerie dell'edificio dopo il bombardamento. I corpi sono stati chiusi in sacchetti di plastica e portati per la sepoltura in una fossa comune nel villaggio di Stary Krym", ha aggiunto.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
10:30

Filo-russi rivendicano "pieno controllo" di Lyman

I separatisti filo-russi in Ucraina orientale hanno rivendicato "il pieno controllo di Lyman". Come annunciato dal quartier generale della difesa territoriale dell'autoproclamata repubblica popolare di Donetsk, le milizie filo-russe sostenute dall'esercito di Mosca "hanno liberato e stabilito il pieno controllo su 220 insediamenti sul territorio, inclusa Lyman". Lo riporta l'agenzia Ria Novosti. Lyman è un importante snodo ferroviario che fa parte dell'agglomerato di Kramatorsk.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
10:21

Sindaco Severodonetsk: "60% case distrutte"

Più della metà delle case di Severodonetsk, "il 60%, sono state distrutte dai bombardamenti russi, mentre l'80-90% sono state danneggiate e necessitano di importanti interventi per la ricostruzione". Lo ha dichiarato il sindaco di Severodonetsk, Oleksandr Struk, secondo il quale 1.500 persone sono morte in città dall'inizio della guerra.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
10:14

Russia-Ucraina, Kiev: bombardamenti ogni mezz'ora nella regione di Sumy

Nella regione di Sumy (nordest) i russi hanno nuovamente sparato durante la notte colpi di artiglieria e  mortaio dal loro territorio, danneggiando case ma al momento non risulta alcuna vittima. Lo ha annunciato il capo militare di Sumy, Dmytro Zhyvytskyi. "Dalle 4:30, si sentivano colpi di mortaio ogni mezz'ora nel distretto di Shostka. Le case private dei civili alla periferia di Seredino-Buda sono state danneggiate", ha detto. Zhyvytskyi ha anche affermato che all'alba la periferia del villaggio di Stari Vyrky, comunità di Bilopil, distretto di Sumy, è stata bombardata.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
10:05

Consigliere sindaco Mariupol: "Scoperti 70 cadaveri tra macerie vecchia fabbrica"

Settanta cadaveri sono stati ritrovati sotto le macerie di una vecchia fabbrica a Mariupol. La denuncia arriva da Petr Andriuscenko, consigliere del sindaco della città dell'Ucraina sudorientale, rimasta sotto assedio per tre mesi. "Un altro cimitero a Mariupol. Controllando le macerie strada per strada, in via Kuindzhi sono stati ritrovati settanta corpi sul territorio dell'ex stabilimento di Oktiabr. Il motivo è lo stesso: le persone erano rimaste sepolte sotto le macerie dell'edificio dopo il bombardamento", le parole di Andriuscenko, spiegando che i cadaveri "sono stati imballati in sacchetti di plastica e portati nel villaggio di Staryi Krym per la sepoltura in una fossa comune.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
09:58

Crisi grano, Martina (FAO): “Situazione preoccupante, prepariamoci a scenari molto gravi”

“Il fatto che in un grande Paese agricolo come l’Ucraina non si stia seminando, e quindi non si raccoglierà poi, è un problema. Dobbiamo prepararci anche a scenari più gravi, la situazione è molto fragile”: così Maurizio Martina, vice direttore generale della FAO, in un’intervista con Fanpage.it avverte sulla minaccia della crisi alimentare che stiamo vivendo.

"La situazione è molto preoccupante", ha detto sottolineando come alcuni Paesi in via di sviluppo siano maggiormente a rischio proprio a causa della loro dipendenza dal grano ucraino, tra i più esportati al mondo. "Prima della guerra avevamo 50 Paesi in via di sviluppo che dipendevano per almeno 30% delle loro importazioni dal grano che arrivava dall'Ucraina, con 26 di che questi dipendevano addirittura oltre il 50% dal grano ucraino", ha spiegato, sottolineando come questi stiano ora vivendo una condizione assolutamente pericolosa per quanto riguarda gli approvvigionamenti alimentari.

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
09:51

Polizia Kiev: "Russi hanno colpito 94 obiettivi civili in 24 ore"

"Nelle ultime 24 ore nella regione di Donetsk i russi hanno colpito 94 obbiettivi civili". Lo ha comunicato la Polizia nazionale ucraina, secondo cui "gli attacchi hanno causato morti e feriti". "Gli occupanti – precisa il comunicato – hanno attaccato 11 centri abitativi. Sono state danneggiate 76 case di civili, una scuola, la stazione dei pompieri, un campo estivo, 13 imprese. i russi hanno utilizzato per l'attacco il sistema di lanciarazzi Uragan. Sotto il fuoco si sono ritrovati Avdiivka, Soledar, Lyman, Sviatohirsk, Zalizne, Bakhmut, Mariinka, Raihorodok, Khrestysche, Zoria, Vyimka. La polizia ha aperto dei procedimenti penali".

A cura di Chiara Ammendola
27 Maggio
09:17

La denuncia del sindaco di Severodonetsk: "Qui uccise 1.500 persone"

La città orientale ucraina di Severodonetsk, l'unica nella regione di Luganks ancora sotto il controllo di Kiev, è sotto i bombardamenti quasi incessanti delle forze russe, il 60% delle abitazioni è completamente distrutto e fino al 90% degli edifici sono danneggiati. Lo ha riferito il sindaco, Oleksandr Stryuk, citato dalla Bbc. Il primo cittadino ha aggiunto che finora sono state uccise almeno 1.500 persone. Circa 12.000-13.000 persone sono ancora in città.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
09:13

Zaporizhia e Kherson passano a codice telefonico russo

Le aree di Zaporizhia e Kherson stanno passando al prefisso telefonico della Russia ‘+7'. Lo riferisce Ria Novosti, citando Oleg Kryuchkov, consigliere del capo della Crimea per la politica dell'informazione. "Le regioni di Zaporozhyia e Kherson stanno passando al prefisso telefonico russo +7. Secondo le mie informazioni, nuovi operatori di telecomunicazioni stanno già lavorando lì", ha detto Kryuchkov, aggiungendo che prefisso ucraino ‘+380' "diventerà presto una cosa del passato".

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
08:46

UK: "Russia non ha attrezzature moderne, usa tank di 50 anni fa"

L'intelligence britannica ha affermato che la Russia ha recentemente spostato nell'Ucraina meridionale carri armati T-62 di 50 anni fa, mezzi "particolarmente vulnerabili contro le armi anticarro e la loro presenza sul campo di battaglia sottolinea la carenza di attrezzature moderne". Inoltre, l'intelligence britannica ha affermato che "le forze di terra russe continuano a cercare di circondare Severodonetsk e Lysychansk, dopo aver occupato diversi villaggi a nord-ovest di Popasna. La Russia sta spingendo in questa direzione, sebbene l'Ucraina mantenga il controllo su diversi settori protetti, non consentendo a Mosca di prendere il controllo del Donbass".

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
08:41

Ucraina, Kiev avverte: "Permane minaccia di attacchi dalla Bielorussia"

"Permane la minaccia di attacchi missilistici russi dal territorio bielorusso". Lo rilevano le Forze armate ucraine puntando di nuovo il dito contro quello che di fatto è l'unico Paese europeo a sostenere Mosca nella sua guerra all'Ucraina, consentendo alle truppe russe di entrare attraverso il suo confine. "Sono in corso misure per rafforzare la protezione del confine bielorusso-ucraino", ha riferito lo Stato maggiore delle Forze armate ucraine nel suo ultimo aggiornamento. "Permane la minaccia di attacchi missilistici e aerei dal territorio della Repubblica di Bielorussia".

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
08:13

Crisi del grano, Washington respinge appello Putin a revocare sanzioni

Gli Stati Uniti hanno respinto l'appello all'Occidente del presidente russo, Vladimir Putin, affinché revochi le sanzioni economiche imposte a Mosca. Secondo il Cremlino, Putin ha detto al premier Mario Draghi che la Russia libererà le navi che trasportano cereali e fertilizzanti "a condizione che le restrizioni politicamente motivate siano revocate dall'Occidente". La nuova portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, ha replicato che "è la Russia che sta attivamente bloccando l'esportazione di cibo dai porti ucraini e sta aumentando la fame nel mondo" e "al momento non si è discusso" della revoca delle sanzioni. La Russia dovrebbe "cessare immediatamente la sua guerra all'Ucraina" che ha avuto un impatto sulla sicurezza alimentare globale, ha aggiunto Jean-Pierre.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
08:06

Consigliere Zelensky: "Vittoria russa innescherebbe la terza guerra mondiale"

"La terza guerra mondiale, di cui tutti hanno tanta paura, avrà inizio se la Russia vincerà il conflitto contro l'Ucraina". Lo ha dichiarato ieri sera il consigliere del capo dell'ufficio presidenziale ucraino, Mykhaylo Podolyak, all'emittente televisiva Channel 24. A suo dire, l'Ucraina riceverà sicuramente dagli alleati lanciarazzi multipli, poiché i Paesi europei vogliono
evitare una vittoria di Mosca contro Kiev, osservando che, se ciò non dovesse avvenire a breve, la guerra costerà di più in termini di vite umane e distruzioni.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:59

Secondo Kiev sono 241 i bambini uccisi e 438 feriti da inizio conflitto

Almeno 241 bambini sono rimasti uccisi e 438 feriti dall'inizio del conflitto militare in Ucraina. Lo ha affermato questa mattina la Procura generale ucraina nel suo aggiornamento quotidiano, precisando che si tratta di cifre provvisorie in quanto sono in corso accertamenti nelle regioni attualmente interessate dalle ostilità. La regione dove si registra il maggior numero di
decessi è quella di Donetsk, con 151 bambini morti o feriti, seguita da quella di Kiev, con 116. Inoltre, a causa dei massicci bombardamenti da parte delle Forze armate russe, 1.887 istituzioni educative sono state danneggiate, 180 delle quali completamente distrutte.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:56

Ucraina, nuovo videomessaggio Zelensky: "Mosca sta compiendo genocidio in Donbass"

Nel consueto videomessaggio pubblicato nella notte sui propri canali social, il presidente ucraino Zelensky ha accusato la Russia di genocidio in Donbass: “Vogliono ridurre le nostre città in cenere. Come è già successo a Mariupol”.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:52

Donna russa morta dopo essere stata ferita in un bombardamento a Belgorod

Una donna russa è morta dopo essere stata ferita in un bombardamento attuato, secondo fonti locali, dalle forze ucraine sul centro abitato di Zhuravlevka, nella regione di Belgorod. Secondo quanto si legge sul canale Telegram del governatore della regione, Vyacheslav Gladkov, la donna è spirata dopo aver riportato gravi ferite per le quali i medici hanno dapprima cercato di stabilizzarla sul posto per poi arrendersi una volta giunti in ospedale. In ogni caso, Gladkov ha specificato che nella regione in generale la situazione è tranquilla, "ad eccezione di alcune zone di confine".

Gladkov ha comunque invitato i cittadini a non recarsi "fino a nuovo avviso" nei comuni di di Zhuravlevka, Nekhoteevka e Sereda. Ieri sera, il governatore aveva riferito che i bombardamenti su Zhuravlevka erano proseguiti per tutto il giorno. I comuni di confine della regione di Belgorod sono stati ripetutamente attaccati dalla parte ucraina. A Zhuravlevka e Nekhoteevka il 23 marzo è stato introdotto lo stato di emergenza.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:43

Stato maggiore Ucraina: "L'esercito russo riprende l'offensiva su Slavyansk"

L'esercito russo ha ripreso l'offensiva su Slavyansk, nella regione di Donetsk, continuando a bombardare le posizioni delle forze armate ucraine. Lo ha dichiarato questa mattina lo Stato maggiore delle forze armate ucraine sulla propria pagina Facebook. In direzione di Donetsk, le truppe russe stanno effettuando operazioni offensive attive, sferrando attacchi missilistici e colpendo intensamente le forze ucraine. Verso Bakhmut, l'esercito russo cerca di interrompere le linee logistiche e isolare le unità ucraine dalle forze principali. In direzione di Lyman, le truppe russe conducono ricognizioni con il supporto dell'artiglieria, cercando di conquistare la città.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:38

Guerra Ucraina, Cnn: "Biden si prepara a inviare armi più potenti"

L'amministrazione Biden si sta preparando a inviare all'Ucraina armi più potenti nell'ambito di un nuovo pacchetto la prossima settimana. Lo riferiscono fonti dell'amministrazione alla Cnn. Si tratterebbe in particolare di sistemi di missili a lungo raggio, Multiple Launch Rocket System o MLRS, che da tempo sta chiedendo Volodymyr Zelensky. Le armi, prodotte negli Stati Uniti, possono sparare una raffica di razzi per centinaia di chilometri, molto più lontano di qualsiasi altro sistema già presente in Ucraina, e secondo Kiev potrebbe essere il punto di svolta nella loro guerra contro la Russia.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:30

"Continua accerchiamento Severodonetsk": il report dell'Intelligence inglese

Le forze di terra russe continuano il loro tentativo di circondare Severodonetsk e Lyschansk, catturando di recente diversi villaggi a nord-ovest di Popasna. Lo dice l'ultimo bollettino dell'intelligence militare britannica. La Russia sta facendo pressioni sulla sacca di Severodonetsk sebbene l'Ucraina mantenga il controllo di più settori difesi, negando alla Russia il pieno controllo del Donbass.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:23

Onu: "Circa 4 mila civili morti da inizio conflitto"

Sono almeno 3.998 i civili morti nella guerra in Ucraina, secondo gli ultimi dati delle Nazioni Unite. Il dato è relativo al periodo che va dall'inizio dell'invasione russa, il 24 febbraio, al 25 maggio. Secondo il bollettino Onu, i civili feriti sono almeno 4.693 feriti. In generale, però, le Nazioni Unite ammettono che i numeri effettivi delle vittime sono molto più elevati. Morti e feriti sono in maggior parte causati da armi esplosive con un'ampia area d'impatto, compresi i bombardamenti di artiglieria pesante e lanciarazzi.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:16

Timmermans: "Basta mettere soldi nelle tasche di Putin"

"Non c'è modo in cui possa ricattarci col suo gas. Se taglia le forniture farà molto più male a sé stesso che a chiunque altro". Lo afferma in una intervista a La Stampa il vice presidente della Commissione europea Frans Timmermans. "L'embargo energetico per la Russia lo abbiamo proposto nel nostro pacchetto sanzioni. C'è solo un paese che ancora non è d'accordo, l'Ungheria. Il consiglio europeo della prossima settimana sarà importante. Al punto in cui siamo non so dire come andrà a finire, ma spero si possa trovare un'intesa", ha affermato Timmermans. Anche se, aggiunge "non ci sono scorciatoie. Un embargo petrolifero aiuta, tuttavia non è un colpo risolutivo. Noi dobbiamo evitare di versare soldi nelle tasche di Putin che si finanzia solo con la vendita di combustibili fossili. Questo deve essere l'obiettivo".

Per il responsabile dello European green deal, "la via per abbassare i prezzi di luce e riscaldamento è aumentare l'energia dalle fonti rinnovabili, che sono molto meno care dei combustibili fossili. E la prima cosa che possiamo fare è ridurre i consumi, come indica il piano europeo RepowerEu. I piccoli passi individuali fatti da 450 milioni di individui – ha spiegato – possono significare molto. Se tutti riducessero la temperatura a casa di un grado si avrebbe una diminuzione di 10 miliardi di metri cubi nella domanda di gas russo. Se raddoppiassimo lo sforzo per rifare le case, avremmo altri 20 miliardi di risparmi. Sarebbero 30 miliardi su 150 del flusso attuale proveniente dalla Federazione. Tutti soldi che non andrebbero nelle mani di Putin, che ne ha davvero bisogno, bensì nelle tasche dei cittadini e delle imprese europee".

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
07:01

Ucraina, bombe su Kharkiv, uccisi 9 civili: tra loro un bambino di 5 mesi

Nove persone, tra cui un bambino di 5 mesi, sono state uccise ieri a Kharkiv in seguito a "densi bombardamenti" su aree residenziali vicino al centro della città, secondo Oleh Synyehubov, capo dell'amministrazione militare della Regione. Tra le persone uccise c'era "una famiglia che stava semplicemente camminando per strada: un uomo teneva in braccio il suo bambino di cinque mesi, che è morto. (La) madre di questo bambino è gravemente ferita e ora è in ospedale", ha aggiunto Synyehubov. Altre 19 persone sarebbero rimaste ferite, tra cui un bambino di 9 anni.

A cura di Ida Artiaco
27 Maggio
06:57

Kuleba: "La situazione nel Donbas è estremamente negativa per le truppe ucraine"

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha affermato che la situazione nel Donbas è "estremamente negativa" per le truppe ucraine. Kuleba ha spiegato che la situazione militare nell'Ucraina orientale è molto peggiore di quanto si pensi. Kuleba ha aggiunto che l'Ucraina ha ancora bisogno di armi pesanti per combattere efficacemente contro la Russia.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
06:43

I tre possibili successori di Putin, e quante possibilità hanno davvero di sostituirlo

Le difficoltà della guerra in Ucraina e delle sanzioni e lo stato di salute di Vladimir Putin hanno riacceso la corsa alla successione del presidente della Russia. Ma chi sono i papabili che potrebbero prendere il suo posto? Il ritratto dei tre delfini più accreditati.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
06:28

Draghi racconta la telefonata con Putin: “Nessuno spiraglio di pace”

Il presidente del Consiglio ha raccontato in una brevissima conferenza stampa i contenuti della telefonata con Putin: “Ho chiesto di sbloccare il grano, mi ha risposto che i porti ucraini sono minati”. Ora Draghi chiederà a Zelensky di sminarli, ma con la garanzia che la Russia non li attaccherà. Poi ha aggiunto: “Se ho visto spiragli per la pace? La risposta è no”.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
06:14

Russia, Putin: pronti a sbloccare crisi grano se revocate sanzioni

Il Cremlino ha respinto le affermazioni secondo cui la Russia avrebbe bloccato le esportazioni di grano dall'Ucraina, incolpando l'Occidente di aver creato una situazione del genere imponendo sanzioni alla Russia. Secondo il World Food Program in Africa orientale, dove grano e prodotti a base di grano rappresentano un terzo del consumo medio di cereali, il 90% delle importazioni proviene da Russia e Ucraina. Il presidente russo Vladimir Putin, nella telefonata con il premier Draghi, ha sottolineato che la Russia è pronta ad aiutare a superare la crisi alimentare in cambio della revoca delle sanzioni. Lo riferisce il Cremlino, citato dalla Tass.

A cura di Antonio Palma
27 Maggio
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 27 maggio 2022 sulla guerra

Funzionari in Ucraina hanno ammesso che la Russia sta avanzando  nei combattimenti nell'est del Paese. Il governatore della regione di Luhansk, Serhiy Haidai, ha affermato che ora solo il 5% della regione è rimasto in mano ucraina. Intensi combattimenti alla periferia di Severodonetsk e bombardamenti russi in molte città. Kuleba: "Situazione grave, abbiamo bisogno di armi pesanti". Draghi chiama Putin: "Nessuno spiraglio di pace". Putin dice che permetterà le esportazioni di grano con la revoca delle sanzioni contro la Russia. Lavrov: "Piano di pace italiano non è serio, con invio di armi occidente causa escalation". Mosca: "Navi straniere possono lasciare porto di Mariupol, abbiamo sminato la zona".

A cura di Antonio Palma
2589 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni