2.841 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
27 Maggio 2022
17:16

Telefonata tra Draghi e Zelensky, il presidente ucraino: “Ci aspettiamo più aiuti militari”

Nella telefonata annunciata tra Draghi e Zelensky si è parlato dei porti ucraini e dello sblocco dell’export del grano, ma senza particolari passi avanti. Il presidente ucraino ha chiesto altri aiuti militari.
A cura di Tommaso Coluzzi
2.841 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Come aveva annunciato ieri lo stesso Draghi, dopo aver sentito il presidente russo Putin, il presidente del Consiglio ha chiamato anche Zelensky. L'obiettivo era dichiarato: trovare un principio d'accordo per lo sblocco dei porti ucraini e la fine dello stop all'export di grano. Dopo la conversazione i due hanno raccontato i contenuti, stringato il comunicato di Palazzo Chigi: "Il colloquio si è focalizzato sugli ultimi sviluppi della situazione sul terreno, con particolare riguardo alle regioni orientali del Paese – spiegano – Il presidente ha assicurato il sostegno del governo italiano all’Ucraina in coordinamento con il resto dell’Unione europea".

Sul tema del grano, invece, si spiega: "I due presidenti hanno inoltre discusso delle prospettive di sblocco delle esportazioni di grano dall’Ucraina per far fronte alla crisi alimentare che minaccia i Paesi più poveri del mondo". Zelensky "ha espresso apprezzamento per l’impegno da parte del governo italiano e ha concordato con il presidente Draghi di continuare a confrontarsi sulle possibili soluzioni". Insomma, nessuna intesa particolare, ma una generica disponibilità a parlarne. Più o meno quanto raccolto ieri da Draghi nella conversazione con Putin, che ha rimarcato come i porti ucraini siano stati minati.

Leggermente diverso il racconto del presidente Zelensky, affidato come sempre al suo profilo Twitter: "Draghi è stato informato sulla situazione al fronte – scrive il presidente ucraino – Ci aspettiamo un ulteriore sostegno alla difesa da parte dei nostri partner". E ancora: "Draghi ha sollevato il problema dell'approvvigionamento di carburante", poi "sono stati discussi i modi per prevenire la crisi alimentare". E conclude: "Dobbiamo sbloccare insieme i porti ucraini".

2.841 CONDIVISIONI
2594 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni