170 CONDIVISIONI
Diretta
21 Novembre 2022
09:51
AGGIORNATO22 Novembre

Manovra, Meloni in conferenza stampa: “Aumentiamo le pensioni minime, reddito di cittadinanza abolito dal 2024”

170 CONDIVISIONI

Le news sulla Manovra del governo Meloni. Il Consiglio dei ministri ha approvato nella notte una manovra da circa 35 miliardi di euro: tra le misure c'è la riforma delle pensioni basata su Quota 103 per il 2023, la flat tax al 15% per le partite Iva fino a 85mila euro, la sospensione del reddito di cittadinanza dal 2024, misure per il contrasto al caro energia e all'inflazione. La conferenza stampa della presidente del Consiglio Giorgia Meloni è prevista per le 10 di questa mattina.

Manovra, le misure approvate dal governo:

La conferenza stampa di Giorgia Meloni in diretta streaming:

22 Novembre
14:00

Meloni dice che l'Europa deve essere solidale sull'energia e bloccare la speculazione

Per quanto riguarda l'energia "l'Europa deve dimostrare che quella solidarietà della quale tanto abbiamo parlato sa essere concreta", ha detto Giorgia Meloni all'assemblea di Confartigianato. "Per me prendere 30 miliardi di euro e metterli sulle bollette quando so che buona parte di quelle risorse stanno andando alla speculazione è una cosa che fa male. Per cui io spero in una misura a livello europeo che possa bloccare la speculazione e consentirci magari di recuperare una parte di queste risorse se i prezzi dovessero, come speriamo, tornare a scendere".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:55

La legge di bilancio è un regalo ai maschi ricchi e anziani, ecco perché

Su le pensioni e via il reddito di cittadinanza, sconti sulle tasse a partite Iva con redditi medio-alti e tregua fiscale per chi non è in regola. Con la manovra concordata ieri sera, il governo Meloni ha mostrato chiaramente chi vuole aiutare.

L'editoriale del direttore, Francesco Cancellato.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:50

Per Giuseppe Conte, la legge di bilancio apre una "guerra agli ultimi"

"Dopo la ‘prudenza draghiana' oggi conosciamo ‘l'austerity meloniana'". Giuseppe Conte, presidente del Movimento 5 stelle, riassume così il suo parere sulla manovra di bilancio del governo presentata questa mattina. "Ci avevano raccontato di essere ‘pronti', eppure la legge di bilancio si conferma una manovra davvero misera che, incapace di rispondere al disagio del Paese, apre una guerra agli ultimi. Nella conferenza stampa di oggi il presidente Meloni ha parlato di una manovra coraggiosa, nel segno della crescita e della giustizia sociale: parole impudenti che suonano come una presa in giro degli italiani". E sul reddito di cittadinanza, il governo "vuole togliere al Paese l’unico sostegno che non ha mandato per strada milioni di persone in estrema difficoltà e lavoratori che pagano lo scotto di stipendi da fame che non consentono nemmeno di fare la spesa".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:50

Superbonus 110%, Meloni chiede che le banche facciano di più sui crediti d'imposta

Giorgia Meloni ha parlato all'assemblea di Confartigianato anche dell'intervento del governo sul Superbonus 110%. "Quello che ci preme è il pregresso, perché oggi abbiamo i cassetti fiscali delle banche pieni e le cessioni di nuovi crediti vuote". La presidente del Consiglio ha sottolineato che "lo Stato ce la metterà tutta, ma le banche qualcosa di più possono fare, visto che sono arrivati provvigioni importanti". Il governo farà quello che può per dare una mano, ha concluso, "purché anche altri ci diano una mano, e vi ho detto a chi mi riferisco".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:44

Meloni sul Rdc: "Non è giusto mettere sullo stesso piano chi può e chi non può lavorare"

"Uno Stato giusto non mette sullo stesso piano dell'assistenza chi può lavorare e chi non può lavorare. Il reddito di cittadinanza alla fine del 2023 per chi è in condizione di lavorare è abolito. Nel 2023 abbiamo scelto di immaginare un periodo transitorio, non avendo potuto lavorare sugli strumenti per accompagnare queste persone verso il lavoro ma abbiamo ristretto di molto i paletti, intanto i mesi in cui si può avere il sussidio, poi che alla prima offerta rifiutata decade il reddito, e infine che se prendi il reddito, minimo devi stare sul territorio italiano". Lo ha detto Giorgia Meloni all'assemblea di Confartigianato.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:40

Tutte le misure contenute nella legge di bilancio contro il caro energia

Dal credito d'imposta per le imprese al bonus sociale in bolletta, nella manovra del governo circa 21 miliardi di euro sono dedicati al caro energia. Ecco tutte le misure dedicate a sostenere la spesa energetica di aziende e famiglie.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:30

Meloni agli artigiani: "Cuneo fiscale in futuro dovrà essere tagliato anche per aziende, non solo per dipendenti"

"Vogliamo arrivare nella legislatura a un taglio di 5 punti del cuneo fiscale. Differentemente da quello che accade in questo provvedimento, questo taglio dovrà essere per due terzi a favore dei lavoratori e per un terzo a favore delle aziende. Anche l'azienda deve beneficiarne". Così la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, intervenendo alla conferenza di Confartigianato.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:20

Matteo Renzi dice che la manovra del governo è "tutta chiacchiere e distintivo"

Matteo Renzi ha commentato nella sua newsletter la nuova legge di bilancio del governo: "Oggi la presidente del Consiglio Meloni presenta la sua prima manovra di bilancio. Finché non vediamo il testo, ovviamente, il giudizio è sospeso. Da quello che si legge sulle anticipazioni, tuttavia, sembra una manovra tutta chiacchiere e distintivo. Vedremo in Aula se c'è sostanza o sono soltanto spot populisti. Domani Carlo Calenda, a nome di Azione e Italia Viva, farà una conferenza stampa su questi temi".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:10

Tajani: "Gli investimenti su imprese e famiglie vanno nella giusta direzione"

"Stiamo andando nella giusta direzione, abbiamo voluto dare un segno importante a famiglie e imprese investendo su entrambe la maggior parte fondi a disposizione in un momento in cui i costi dovuti all'energia sono altissimi". Lo ha detto Antonio Tajani, vicepresidente del Consiglio e ministro degli Esteri oggi in visita all'ambasciata italiana in Serbia. "I risultati vanno nella giusta direzione, nel mantenimento degli impegni presi", ha concluso.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
13:00

Confartigianato: "Bene la manovra, speriamo ci saranno tagli più strutturali alle tasse sul lavoro"

"A una prima lettura giudichiamo la manovra positivamente perché va comunque a lenire le sofferenze derivanti dal caro energia, che è la cosa che ci preoccupa di più". Lo ha dichiarato il presidente di Confartigianato,  Marco Granelli. "Ora speriamo che ci siano misure più strutturali, che vuol dire azzeramento degli oneri sociali di sistema. Il tema della fiscalità per noi è opprimente, perché paghiamo come Paese 42 miliardi di tasse rispetto agli altri Paesi. Bene la flat tax, ma ci aspettiamo una riforma più generale perché abbiamo bisogno di un sostegno per una parte del Paese come piccole imprese ed artigiani che vuole partecipare alla ripartenza dell'Italia come attore economico e sociale".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
12:50

Bonelli (Verdi-Sinistra): "Una manovra nemica del clima e iniqua sul piano sociale"

Anche Angelo Bonelli, deputato di Alleanza Versi e Sinistra e co-portavoce di Europa verde, è intervenuto nei primi commenti sulla manovra del governo Meloni: "Si muove nel solco lasciato dall'ex premier Draghi e continua a perpetrare il principio del governo debole coi forti e forte coi deboli". Per Bonelli, è "una legge di bilancio che manda in mezzo alla strada 660 mila poveri" con la riforma del reddito cittadinanza "mentre lascia nei conti correnti delle società energetiche 32,5 miliardi di euro, ovvero il 65% degli extraprofitti che sono soldi sottratti agli italiani attraverso la speculazione sul gas", dato che la tassa sugli extraprofitti è stata alzata dal 25 a 35%. "È l'ennesima battuta d'arresto per la lotta ai cambiamenti climatici e viene sbandierata proprio nel giorno in cui la Protezione civile diffonde l'allerta rossa in numerose regioni italiane, a causa di fenomeni meteorologici estremi ormai sempre più all'ordine del giorno. È una finanziaria nemica del clima e iniqua sul piano sociale perché mette il price cap alle rinnovabili salvando invece le fonti fossili che sono responsabili dell'aumento dei prezzi energetici, oltre che dei disastri ambientali che stiamo vivendo".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
12:40

Manovra, Della Vedova (+Europa): "La propaganda perde contro la realtà"

"Dopo anni di propaganda anti-mainstream, nella prima manovra del governo la destra meloniana ha perso il confronto con la realtà: continuità con il governo precedente sul caro energia e allineamento all'Ue sui produttori di energia fossile e non; sul reddito di cittadinanza era meglio una riforma concreta del suo attuale funzionamento che non la promessa di una futura cancellazione; su pensioni e prepensionamenti vince Salvini, nuovo debito previdenziale sulle spalle dei giovani. Per il resto, nella manovra piccoli interventi senza strategia e praticamente nulla per la produttività e la crescita". Questa è l'analisi della manovra fatta da Benedetto Della Vedova, segretario di +Europa.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
12:30

Manovra, la ministra Roccella: "Sulla famiglia ci sono dei 'provvedimenti-ponte', con il tempo costruiremo queste politiche"

"Mi sembra che questa finanziaria sia molto esplicita sulle priorità. È una finanziaria coraggiosa e di cambiamento". Così la ministra per la Famiglia, la Natalità e le Pari opportunità, Eugenia Roccella. "Sul pacchetto famiglia è stato investito un 1,5 miliardi. Sono provvedimenti non strutturali ma non sono bonus. Sono provvedimenti ponte", ha detto. "L'assegno unico verrà sicuramente aggiustato e implementato", e una effettiva misura strutturale è "quella di rendere l'assegno per i figli disabili non temporaneo ma appunto strutturale". "È chiaro che ci deve essere il tempo di costruire queste politiche. Noi siamo un governo di legislatura e quindi lo faremo", ha concluso.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
12:20

Santanchè: "Elimineremo reddito di cittadinanza senza lasciare indietro nessuno"

La ministra del Turismo, Daniela Santanchè, ha commentato l'intervento del governo sul reddito di cittadinanza: "Come ha detto chiaramente il presidente Meloni parlando della legge di bilancio, noi elimineremo il reddito di cittadinanza per tutte quelle persone che possono essere forza lavoro. Ovviamente non lasceremo indietro i fragili, gli over 60, le donne, chi ha veramente bisogno e chi non può lavorare ma il 2023 sarà l'anno della fine delle reddito di cittadinanza. Ci sarà solo per 8 mesi, non abbiamo potuto toglierlo da subito perché abbiamo dovuto fare delle misure per non lasciare nessuno indietro".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
12:10

Mulè: "Pensioni minime a 570 euro vittoria di Forza Italia, cercheremo di portarle a 600"

Giorgio Mulè, vicepresidente della Camera e deputato di Forza Italia, ha rivendicato l'aumento delle pensioni minime contenuto in manovra, che il suo partito mira ad aumentare: "L'ultimo intervento strutturale sulle pensioni minime risale al 2002 quando vennero aumentate dal 392 euro a 516 euro. Questo lo fece esattamente vent'anni fa il governo guidato da Silvio Berlusconi. Finalmente, appena tornati al Governo, grazie al presidente Berlusconi il primo intervento che chiede e ottiene Forza Italia è sulle pensioni minime. Gli altri partiti ora ci dicono che è poco, ma loro non lo hanno mai fatto. Si tratta di un primo intervento che porta le pensioni minime a 570 euro, in Parlamento Forza Italia lavorerà per elevarle a 600 euro nell'ottica di arrivare nel corso della legislatura fino a mille euro".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:58

Calenda a Letta: "Manifestazione contro manovra senza alternative non serve, lavoriamo su proposte"

Carlo Calenda, leader del Terzo polo composto da Italia Viva e Azione, ha risposto su Twitter alla proposta di Enrico Letta, segretario del Pd, che ha lanciato una manifestazione di protesta contro alcune misure contenute nella nuova manovra: "Enrico, fare manifestazioni contro la manovra senza proporre un'alternativa è esattamente l'opposizione che la destra si augura di avere. Vi manderemo il documento di dettaglio sulle proposte per una contromanovra più equa e giusta. Lavoriamoci insieme".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:50

È finita la conferenza stampa sulla legge di bilancio del governo Meloni

Si è conclusa adesso, a circa un'ora e mezza dall'inizio, la conferenza stampa in cui la presidente del Consiglio Meloni ha presentato la manovra per il 2023, insieme ai ministri Calderone, Salvini e Giorgetti e al viceministro Leo.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:44

Meloni: "Sui casi Regeni e Zaki ho trovato disponibilità del presidente egiziano, vedremo i fatti"

"Ho trovato una disponibilità da parte del presidente egiziano al-Sisi per quanto riguarda i casi Regeni e Zaki. La verificheremo nei fatti, per adesso preferisco non commentare oltre". Così la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che ha incontrato il presidente egiziano in un bilaterale in occasione della Cop27.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:38

Meloni sulla questione migranti: "L'Italia è stata rispettosa, si arriverà a una soluzione condivisa"

"Voi ritenete che sia giusto che l'Italia sia l'unico porto di sbarco in Europa? È una questione che riguarda il ruolo dell'Italia all'interno dell'Unione europea". Così Giorgia Meloni, rispondendo a una domanda sul tema durante la conferenza stampa di presentazione della legge di bilancio. "I toni del governo italiano, anche a livello diplomatico, sono stati molto rispettosi di tutti. Anzi, rispetto ad altri siamo stati perfettamente istituzionali. Ciò non toglie che il governo ha un mandato e intende portarlo avanti. E per questo non arriveranno le piaghe d'Egitto in Italia, come non stanno arrivando. Perché se si è persone rispettabili si viene rispettati. Non creerà grandi problemi, tant'è che si parla di riunioni tra ministri degli Interni per affrontare il tema dell'immigrazione, come chiedevamo. Fino a ieri non è accaduto, quando si crea un problema invece va risolto. Credo che abbiamo fatto un passo in avanti".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:32

Meloni chiarisce gli incentivi per le assunzioni di giovani, donne e percettori di Rdc

"Abbiamo azzerato la contribuzione per le assunzioni: più assumi, meno paghi", spiega Giorgia Meloni in conferenza stampa. L'incentivo all'assunzione, però, vale solo "per chi assume giovani under 35, donne e perecettori del reddito di cittadinanza" e "vale per i nuovi contratti". Questo significa che "non vale per chi licenzia qualcuno e assume qualcun altro",  si adotta inoltre per chi decide di "stabilizzare lavoratori con contratti a tempio indeterminato" e per chi va oltre il massimo di assunzioni registrato negli ultimi tre anni.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:29

Cos'è il 'bonus Maroni' che Matteo Salvini ha citato in conferenza stampa

Ricordando l'ex ministro e segretario leghista Roberto Maroni, morto oggi, Matteo Salvini ha sottolineato che nella manovra viene prorogato il ‘bonus Maroni'. Ecco di cosa si tratta:

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:18

La ministra Calderone sul reddito di cittadinanza: "Nel 2023 disegneremo un percorso diverso"

La ministra del Lavoro, Marina Calderone, sugli interventi della manovra: "Il pacchetto agevolazioni che c'è in manovra è importante, e il taglio del cuneo contributivo aumenta le buste paga. Uno dei temi più discussi è il reddito di cittadinanza, che nella manovra richiede 734 milioni di euro. Si è fatto un ragionamento, tenendo conto dei tempi per la realizzazione della manovra. Nella sua conformazione attuale, il Rdc ha una validità per il 2023 e poi scadrà. Potranno chiederlo per 8 mensilità gli occupabili, gli altri sono tutelati per tutto l'anno. Nel 2023 verrà disegnato un percorso diverso, per adesso è importante che ci sia un ricorso obbligatorio ai corsi di formazione. È importante che i percettori siano inseriti anche nei progetti utili alla collettività gestiti dai Comuni. In più, il lavoro di stagionale con compensi entro i 3mila euro diventa compatibile con il reddito di cittadinanza. Saranno anche intensificati i controlli".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:11

Leo: "Flat tax incrementale per le partite Iva, premio di produttività detassato per i dipendenti"

"La flat tax incrementale ha due finalità: contrastare l'evasione fiscale, perché pagando meno si stimola a dichiarare il reddito in più, e in più spingere ad aumentare la produttività", spiega il viceministro all'Economia Maurizio Leo. "Per i dipendenti, la tassa sul premio di produttività fino a 3mila euro passa dal 10 al 5%".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:08

Il viceministro Leo: "Sulle cartelle fiscali stralciamo fino a 1000 euro"

"Non c'è nessuna sanatoria, nessun regalo. Sotto i mille euro le cartelle fino al 2015 saranno stralciate, anche perché essendo passati 7 anni sarebbero difficilmente riscuotibili. Al di sopra, bisognerà pagare tutte le imposte arretrate, senza interessi e senza more, con una rateizzazione su 5 anni". Così Maurizio Leo, viceministro dell'Economia, sullo stralcio delle cartelle fiscali.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
11:04

Giorgetti: "La vera riforma delle pensioni è investire sulla natalità"

"Abbiamo risparmiato sulla spesa pensionistica, rispetto a quella che sarebbe stata quota 41, ma abbiamo investito nella spesa previdente, cioè quella per i figli. Gli investimenti nella natalità sono la più importante riforma pensionistica, perché i figli di oggi sono quelli che domani potranno pagare tutte le pensioni, altrimenti non si va avanti". Così il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, commentando la manovra del governo Meloni.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:58

Salvini: "Speriamo che geni stranieri come Elon Musk investano in Italia"

"Pensare in grande, valorizzare gli ingegneri e il genio italiano, oltre che sperare che vengano in Italia a investire geni stranieri come Elon Musk, è fondamentale". Così Matteo Salvini, parlando delle grandi opere infrastrutturali che sta seguendo il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:51

Cosa ha detto Meloni nel suo discorso sulla legge di bilancio

I punti più importanti del discorso della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, nella conferenza stampa che presenta la manovra di bilancio per il 2023.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:48

Salvini: "In manovra anche un passo avanti per il ponte sullo stretto di Messina"

"Abbiamo stabilito la riattivazione della società Stretto di Messina Spa, riavviamo un percorso iniziato 54 anni fa. Finora è costato centinaia di milioni di euro senza aver posato una pietra. Siamo contenti che siano già arrivate manifestazioni di gioia da Messina e da entrambe le sponde di Sicilia e Calabria". Matteo Salvini annuncia così un passaggio verso i lavori del ponte sullo stretto di Messina.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:47

Salvini: "La legge di bilancio proroga anche il 'bonus Maroni'"

Il ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini: "Nella manovra viene prorogato il bonus Maroni. Cioè, chi non va in pensione nonostante abbia maturato i requisiti avrà un aumento del 10% allo stipendio, che è una bella cosa".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:44

Meloni ricorda Roberto Maroni, ex ministro leghista morto oggi

"Prima di chiudere voglio ricordare Roberto Maroni, una persona che ha dato tanto a questa nazione. Vogliamo ricordarlo ed esprimere solidarietà alla sua famiglia". Ha chiuso così il suo intervento la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:37

Meloni sul reddito di cittadinanza: "Scadrà a fine 2023, intanto si potrà rifiutare solo un'offerta di lavoro"

Giorgia Meloni sull'intervento del governo in ambito di reddito di cittadinanza: "Manteniamo gli impegni anche in tema di reddito di cittadinanza. Avremmo avuto bisogno di più tempo per una riforma complessiva, che faremo. Intanto, stabiliamo che si continua a tutelare chi non può lavorare (disabili, anziani, famiglie prive di reddito con minori a carico, donne in gravidanza). Per gli altri, il reddito di cittadinanza viene abolito alla fine del 2023. Nel 2023 non potrà essere percepito per più di 8 mesi complessivi e decade dopo il rifiuto della prima offerta di lavoro. Ci siamo dati un periodo transitorio".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:34

Giorgia Meloni: "Per adattarsi all'inflazione aumenteremo di più le pensioni basse"

"L'aumento più alto per adattarsi alle pensioni lo avranno quelle più basse. Le pensioni minime saranno aumentate del 120% rispetto all'adattamento all'inflazione. Quelle fino a 2mila euro e oltre avranno l'aumento completo, 100%. Poi a scendere man mano, quelle oltre 10 volte la pensione minima, quindi oltre 5mila euro, l'adattamento sarà al 35% di quanto previsto per pareggiare con l'andamento dell'inflazione". Così Giorgia Meloni sulla perequazione delle pensioni nel 2023.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:31

Meloni sulle pensioni: "Quota 103, ma non si potrà prendere più di 5 volte la pensione minima fino a 67 anni"

"Si potrà andare in pensione a 62 anni con 41 anni di contributi, ma per chi decide di entrare in questa finestra fino a maturazione dei requisiti non potrà prendere una pensione superiore a 5 volte la minima. Cioè, dai 62 ai 67 anni, la pensione che si prende non può essere più alta. Dopo, dipenderà dai contributi". Meloni presenta così la nuova quota 103. La pensione minima viene aumentata a 570 euro al mese, quindi 5 volte il minimo equivale a circa 2.800 euro.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:29

La presidente del Consiglio Meloni: "Assegno unico e congedo parentale aumentano, Iva al 5% per prodotti dell'infanzia"

"Provvedimenti per la natalità e la famiglia prendono quasi un miliardo e mezzo di euro, una misura quasi senza precedenti nei governi degli ultimi anni". Meloni presenta le iniziative in questo ambito: "L'assegno unico è aumentato del 50% a tutti per il primo anno di vita del bambino, l'aumento dura 3 anni per le famiglie con più di 3 figli. L'Iva va al 5% per i prodotti dell'infanzia e i prodotti igienici femminili non compostabili. Abbiamo aggiunto un mese di congedo parentale facoltativo, retribuito all'80%, utilizzabile nei primi 6 anni di vita del bambino, che le madri potranno usare se si trovassero in difficoltà".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:24

Meloni: "Cuneo fiscale, confermiamo taglio del governo precedente e aggiungiamo 1% a redditi sotto i 20mila euro"

La presidente del Consiglio conferma quanto era trapelato ieri: "La misura più costosa, con oltre 4 miliardi di euro, è il taglio del cuneo fiscale. Confermiamo il taglio di 2 punti per i redditi fino a 35mila euro, tutto dalla parte dei lavoratori, e aggiungiamo un 1% per chi ha un reddito sotto i 20mila euro".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:21

Meloni sull'energia: "9 miliardi per le imprese e 9 miliardi per le famiglie, compensiamo con tassa sugli extraprofitti"

"Sui 35 miliardi della manovra, 21 sono dedicati all'energia", spiega Meloni. "Circa 9 sono richiesti dall'aumento del credito d'imposta per le aziende per il caro bollette. Per il bonus sociale sulle bollette, che viene allargato alle famiglie con Isee fino a 15mila euro, servono circa altri 9 miliardi. Una parte di queste risorse sono recuperate dalla norma sugli extraprofitti delle aziende energetiche, alzando la aliquota dal 25 al 35% contiamo di recuperare circa 2 miliardi e mezzo di euro".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:18

Meloni: "Manovra coraggiosa, abbiamo dato priorità a crescita e giustizia sociale"

"Quando la tua famiglia ha bisogno, non guardi a quali scelte portino consenso ma a quali scelte siano giuste. Abbiamo fatto così, e ce ne prendiamo la responsabilità. Abbiamo deciso le nostre priorità e concentrato le risorse su queste priorità. È una manovra coraggiosa e coerente con gli impegni presi con il popolo italiano. Le due grandi priorità sono la crescita, che significa soprattutto incentivare il lavoro e premiare chi si rimbocca le maniche, e la giustizia sociale, cioè l'attenzione alle famiglie e ai redditi più bassi". Così Giorgia Meloni sulla manovra di bilancio.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:15

Iniziata la conferenza stampa di Giorgia Meloni sulla legge di bilancio

È iniziata la conferenza stampa della presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che si è detta "soddisfatta" della manovra concordata oggi. "L'abbiamo presentata in un mese dal giorno dell'insediamento", ha detto in apertura.

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:11

Dove seguire la conferenza stampa di Giorgia Meloni sulla legge di bilancio

La conferenza stampa in cui Giorgia Meloni presenterà la manovra concordata ieri notte dal Consiglio dei ministri inizierà a breve. La si può seguire in diretta qui:

A cura di Luca Pons
22 Novembre
10:08

Il ministro Fitto: "Manovra fatta in tempi record, è un segnale di quello che sarà realizzato"

"È una manovra fatta in tempi record, con una nuova visione. È un voltare pagina rispetto al passato, è un segnale di quello che sarà realizzato". Ha commentato così la manovra del governo Raffaele Fitto, ministro per gli Affari europei. "Consapevoli della crisi, abbiamo dato risposte al caro energia che pesa su famiglie e imprese, prevedendo aiuti a chi ha più bisogno".

A cura di Luca Pons
22 Novembre
09:47

Letta: "Manovra del governo è iniqua e improvvisata"

"Sabato 17 la nostra manifestazione contro una manovra improvvisata e iniqua. Inadeguata rispetto al rischio recessione e all’impennata dell’inflazione. Lo avevamo anticipato nella nostra Assemblea di sabato. Ora, dopo le decisioni di ieri lo confermiamo con ancora più convinzione". Lo scrive su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta.

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
09:40

Manovra, in corso riunione della Lega alla Camera

È in corso la riunione della Lega alla Camera, alla presenza di Matteo Salvini e dei membri del governo a partire da Giancarlo Giorgetti: all’ordine del giorno la manovra dopo il consiglio dei ministri di ieri sera. La riunione si è aperta con un ricordo commosso di Roberto Maroni. Lo fanno sapere fonti del Carroccio.

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
09:30

Fazzolari: "È una manovra responsabile"

"È una manovra responsabile". Lo dice Giovanbattista Fazzolari, sottosegretario all'Attuazione del programma, alla ‘Stampa. Che poi ammette che con queste misure a ribasso il centrodestra mette in conto la possibilità di perdere una fetta di consensi. "Nel 2018 noi di FdI dicevamo di essere contrari al Reddito di cittadinanza. All'epoca speravamo di arrivare al 4%, avremmo potuto evitare di parlarne per raggiungere quella soglia. Figuriamoci se lo facciamo oggi", spiega.

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
09:17

Come cambia la flat tax dal 2023

Nella manovra il governo ha esteso la platea di autonomi e partite Iva che possono beneficiare della flat tax: la soglia di reddito è infatti salita fino a 85 mila euro. Inoltre, da Palazzo Chigi precisano: introdotta anche una flat tax “incrementale al 15% con una franchigia del 5% e un tetto massimo di 40.000 euro”.

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
08:59

In manovra anche l'aumento del tetto al contante a 5mila euro

Dal 1 gennaio 2023 la soglia per l’uso del contante salirà da 1.000 a 5.000 euro. Lo rende noto il Mef dopo il Cdm che ha dato il via libera alla Legge di bilancio.

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
08:46

La mini pace fiscale in manovra: stracciate le cartelle sotto i mille euro

Con la manovra, arriva anche una tregua fiscale: saranno infatti cestinate le cartelle al di sotto dei mille euro. "Interveniamo “con una “tregua fiscale” per cittadini e imprese che in questi ultimi anni si sono trovati in difficoltà economica anche a causa delle conseguenze del COVID-19 e dell’impennata dei costi energetici”, si legge nel comunicato di Palazzo Chigi.

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
08:36

Non ci sono i soldi per mantenere le promesse elettorali: il bagno di realismo della legge di bilancio

Nessuna sorpresa dalla prima legge di bilancio del governo Meloni, che deve fare i conti con un principio di realtà: non ci sono soldi e per mantenere le promesse elettorali sarà necessario scontentare qualcuno. Meglio se gli elettori degli altri.

L'editoriale del condirettore di Fanpage.it Adriano Biondi. 

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
08:29

Il comunicato di Palazzo Chigi dopo l'approvazione della manovra

Il Consiglio dei ministri ha approvato una manovra da circa 35 mila euro. "La manovra si basa su un approccio prudente e realista che tiene conto della situazione economica, anche in relazione allo scenario internazionale, e allo stesso tempo sostenibile per la finanza pubblica, concentrando gran parte delle risorse disponibili sugli interventi a sostegno di famiglie e imprese per contrastare il caro energia e l’aumento dell’inflazione", si legge nel comunicato di Palazzo Chigi. E ancora: "Altre risorse sono stanziate per interventi di riduzione del cuneo fiscale e dell’Iva su alcuni prodotti, di aumento dell’assegno unico per le famiglie, per agevolazioni sulle assunzioni a tempo indeterminato per donne under 36 e per percettori di reddito di cittadinanza, per la proroga delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa per i giovani".

A cura di Annalisa Girardi
22 Novembre
08:06

Confermata Opzione donna, via libera a Quota 103 pensioni

C'è l'accordo per quota 103 fino alla fine del prossimo anno: nella manovra economica, dunque, confermato il rinvio del ritorno della legge Fornero. Dunque, si andrà in pensione con almeno 62 anni d'età e almeno 41 anni di contributi: la misura dovrebbe riguardare circa 50mila lavoratori e lavoratrici. Per chi resta al lavoro, c’è la conferma del bonus Maroni, con una decontribuzione del 10%. Confermata, anche se con modifiche, Opzione donna: potranno uscire a 58 anni le lavoratrici con due o più figli, a 59 chi ha un figlio e a 60 chi non ne ha.

A cura di Redazione
22 Novembre
07:46

La manovra vale 35 miliardi di euro, 21 miliardi contro il caro energia

Come vi stiamo raccontando, nella tarda serata di ieri il governo ha approvato il disegno di legge di bilancio per l’anno 2023 e il bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025, l'aggiornamento del Documento Programmatico di Bilancio (DPB) e il decreto Misure urgenti in materia di accise e Iva su carburanti e sostegno agli enti territoriali e ai territori colpiti da eccezionali eventi metereologici. Si tratta di una manovra ampia, che vale circa 35 miliardi di euro e che nelle prossime ore sarà trasmessa al Parlamento italiano e alle istituzioni europee.

Il ministro dell’Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti ha spiegato che si è operato con “un approccio prudente e realista che tiene conto della situazione economica, anche in relazione allo scenario internazionale, e allo stesso tempo sostenibile per la finanza pubblica, concentrando circa gran parte delle risorse disponibili per interventi a sostegno di famiglie e imprese per contrastare il caro energia e l’aumento dell’inflazione”.

A cura di Redazione
22 Novembre
07:42

Il reddito di cittadinanza sarà cancellato dal 2024

Il governo ha confermato la cancellazione del reddito di cittadinanza dal 2024, anticipando la volontà di sostituirlo con una misura di carattere generale, i cui dettagli non sono ancora stati resi noti. Dal prossimo anno, il beneficio per gli occupabili sarà ridotto a 8 mesi, dagli attuali 18 con possibilità di rinnovo. Sarà obbligatorio sostenere almeno sei mesi di formazione e accettare la prima offerta di lavoro congrua, pena la perdita immediata del beneficio. Per il 2023 nulla cambia per i cosiddetti "inoccupabili", invece. Per quest'anno, il pacchetto di misure inserite in manovra consentirà un risparmio di circa 800 milioni di euro.

A cura di Redazione
21 Novembre
23:55

Le pensioni minime saranno aumentate a 600 euro

Si va verso un aumento delle pensioni minime da 523 euro a circa 600 euro. La novità, a quanto si apprende, dovrebbe essere inserita nella manovra in discussione nel Consiglio dei ministri. Su questa misura ha insistito in particolare Forza Italia.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
23:23

Come potrebbe cambiare Opzione donna: l'età di uscita in base ai figli

Potrebbe cambiare ‘Opzione donna': l'anticipo della pensione per le lavoratrici con almeno 35 anni di contributi, che in manovra sarà prorogato di un anno, dovrebbe essere anche legato al numero di figli. Secondo quanto si apprende potranno uscire a 58 anni le lavoratrici con due o più figli, a 59 chi ha un figlio e a 60 chi non ne ha.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
22:57

Verso l'estensione della flat tax fino agli 85 mila euro

Il Cdm dovrebbe dare il via libera alla estensione della flat tax fino ai redditi pari a 85mila euro per le partite Iva. Lo si apprende da fonti di maggioranza mentre è in corso il Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
22:45

Malpezzi (Pd): "In manovra non c'è una vera risposta alle famiglie su inflazione"

Nella manovra in discussione al Cdm "non c'è niente per l'ambiente, niente per gli extraprofitti, non c'è una vera risposta alle famiglie per l'inflazione". Lo afferma a Quarta Repubblica la senatrice Simona Malpezzi (Pd). "Noi vorremo proporre una mensilità aggiuntiva per restituire alle famiglie quello che l'inflazione si va a mangiare. Vorrei capire come mai, visto che la coperta era corta, come ammette lo stesso governo, non c'è niente per il disaccoppiamento energetico, un tetto nazionale per l'energia elettrica, contratti calmierati".

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
22:22

Lollobrigida risponde a Conte sul Rdc: "Vuole andare in piazza? Se va in strada lui non ci dispiace"

"Ci sarà un tempo di assestamento di diversi mesi, per non lasciare nessuno dal giorno alla notte senza possibilità di sostentamento", ha detto il ministro Francesco Lollobrigida parlando della revisione del reddito di cittadinanza. E a Giuseppe Conte ha risposto: "Se chi ha governato fino a ieri vuole soffiare sul fuoco se ne assumerà la responsabilità. Conte vuole scendere in piazza? Se va in strada lui non ci dispiace". 

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
22:17

La norma per bloccare gli aumenti delle multe stradali potrebbe finire in manovra

Nella manovra potrebbe entrare anche una norma per bloccare l'automatismo previsto dal Codice della strada che da gennaio 2023 farebbe scattare un aggiornamento al rialzo degli importi delle multe stradali. Una misura su cui ha spinto principalmente Matteo Salvini e che sarebbe ora sul tavolo del Cdm.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
22:13

Manovra, una carta per i beni di prima necessità ai redditi fino ai 15mila euro

Una carta spesa per i meno abbienti, quelli con un reddito fino a 15mila euro: è quanto su cui sta ragionando il governo, riunito in Consiglio dei ministri. Si pensa a un fondo di 500 milioni per coprire l'acquisto di beni di prima necessità (pasta, pane e latte, ad esempio) da parte di chi si trova in difficoltà economiche. La carta sarebbe gestita dai Comuni. Si tratta dell'alternativa pensata dal governo al posto dell'azzeramento dell'Iva sui beni di prima necessità.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:51

Conte: "Su Rdc governo gioca con la vita delle persone, è atteggiamento disumano"

"Cancellazione, sospensione, taglio di qualche mese, altri tagli fra un anno. Sul Reddito di cittadinanza il Governo da settimane gioca con la vita delle persone: un atteggiamento disumano sulla pelle di famiglie che a stento pagano la bolletta e fanno la spesa": lo scrive Giuseppe Conte su Facebook. "L'ultima novità che arriva dalla maggioranza della Meloni parla di un taglio di mensilità del Reddito di cittadinanza per gli "occupabili": persone in grande difficoltà, fra cui molti over 50 e 60 per cui trovare lavoro oggi è durissimo e 200 mila cittadini che già lavorano e che chiedono il Rdc per integrare stipendi da fame.Siamo disposti a tutto per arginare questo piano folle, anche a scendere in piazza.Noi non getteremo mai la spugna su queste battaglie, vediamo se saremo i soli o se altre forze politiche risponderanno “presente”.", prosegue il post.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:48

Manovra, ridotta al 5% l'Iva per i prodotti per l'infanzia e gli assorbenti

Nella manovra all'esame del Consiglio dei ministri, secondo quanto riportano alcune agenzie di stampa, è prevista la riduzione al 5% dell'Iva sui prodotti di prima necessità per l'infanzia (come pannolini, biberon, omogeneizzati, attualmente al 22%) e sugli assorbenti (attualmente al 10%).

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:43

Decontribuzione totale per le aziende che assumono under 35, l'ipotesi in manovra

Decontribuzione totale per le aziende che assumono under 35. È un altro dei punti contenuti nella manovra di bilancio, all'esame del Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:40

Il governo pensa se aumentare al 35% il credito di imposta per le Pmi contro il caro energia

La manovra economica in discussione in Cdm, a quanto si apprende, dovrebbe contenere un innalzamento del credito d'imposta dal 30 al 35% per le piccole e medie imprese per mitigare gli effetti del caro energia.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:26

Cdm in corso, salta l'azzeramento dell'Iva su pane e pasta

Non ci sarebbe, secondo quanto riportano agenzie di stampa a Cdm ancora in corso, l'azzeramento dell'Iva su pane, pasta e latte sul tavolo del Consiglio dei ministri. Lo si apprende da fonti di governo. L'ipotesi era emersa dopo il vertice di governo di venerdì.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:11

Manovra, la conferenza stampa del governo si terrà domattina alle ore 10

La conferenza stampa del governo dopo l'approvazione della manovra si terrà domattina alle ore 10. Il Consiglio dei ministri, invece, è stato convocato questa sera alle ore 20. 30.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:08

È in corso il Consiglio dei ministri sulla manovra

È in corso in questo momento il Consiglio dei ministri sulla manovra. Lo comunica Palazzo Chigi.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
21:07

L'ultimo sondaggio politico di Swg

Fratelli d’Italia vola nelle intenzioni di voto: ormai ha quasi il doppio dei consensi ottenuti dal M5s, che dopo aver superato il Pd è la seconda forza politica nel Paese. È quanto emerge dall'ultima indagine di Swg.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
20:53

Come cambia il reddito di cittadinanza, spiegato da Fazzolari

"Il Reddito di cittadinanza verrà riformato così come avevamo annunciato, c'è un anno transitorio nel quale comunque tutte le persone in difficoltà saranno tutelate, chi non è in grado di lavorare avrà piena tutela e chi è in grado di lavorare invece avrà una riduzione dei mesi di sostegno, si porterà da 12 a otto mesi", è quanto ha spiegato il sottosegretario per l'attuazione del programma Fazzolari, entrando a Palazzo Chigi dove in serata è in programma il Cdm sulla manovra.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
20:43

Lollobrigida: "Su reddito di cittadinanza interverremo, ma nessuno si troverà senza sostentamento dal giorno alla notte"

"Sul reddito di cittadinanza l'avevamo detto che saremmo intervenuti. Bisognava aiutare i deboli, chi non ce la fa, ma allo stesso tempo fare delle politiche attive per il lavoro. Fin da subito vogliamo dare dei segnali, ci sarà un immediato intervento per creare politiche attive del lavoro e un tempo di assestamento, alcuni mesi per non lasciare nessuno dal giorno alla notte senza sostentamento. Parliamo di diversi mesi": lo ha detto il ministro Francesco Lollobrigida, prima del Cdm.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
20:31

Rdc, il sottosegretario Fazzolari: "2023 anno transitorio, sarà ridotto il sostegno"

Il 2023 sarà "un anno transitorio nel quale tutte le persone in difficoltà saranno tutelate e chi è in grado di lavorare, invece, avrà una riduzione dei mesi di sostegno". Così Giovanbattista Fazzolari, sottosegretario con delega all'attuazione del programma di governo, arrivando a Palazzo Chigi per il Cdm, in merito alla revisione del reddito di cittadinanza prevista dalla manovra. "Dal 2024 rivedremo l'intero sistema lavorandoci su per garantire pieno sostegno ai bisognosi e inserire nel mondo del lavoro chi invece è in grado di lavorare", aggiunge l'esponente di FdI.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
20:19

Renzi: "Governo Meloni? Per ora non ha brillato, non credo farà bene"

"Fino a ora il governo Meloni non ha brillato. Per ora solo la nomina di Nordio mi sembra una grande cosa. Ora vediamo che faranno sul reddito di cittadinanza e sul Superbonus, ma non sono ottimista. Non credo faranno bene, ma da italiano tifo per il bene del Paese". Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, a Zapping su Rai Radio 1.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
20:16

L'appello di Giuseppe Conte in difesa del reddito di cittadinanza

Giuseppe Conte lancia un appello a "tutte le forze politiche che hanno a cuore le persone in difficoltà", chiedendo loro di "unirsi in questa battaglia" per la difesa del reddito di cittadinanza, mentre il governo ragiona su come modificarlo.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
20:08

Tajani dice che in manovra ci sarà l'aumento delle pensioni minime

"Ci sarà un aumento delle pensioni minime, si va nella giusta direzione", ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
19:58

Meloni: "Faremo una conferenza stampa dopo l'approvazione della manovra"

"Facciamo la conferenza stampa dopo che abbiamo approvato la Manovra". Si limita a rispondere così la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, quando le viene chiesto se ci sia un accordo definitivo sulla Legge di bilancio. Meloni ha lasciato la Camera al termine del vertice di Governo per recarsi a Palazzo Chigi, dove presiederà il Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
19:50

Malan: "Taglio Iva su beni di prima necessità? C'è rischio di impegnare risorse in modo dispersivo"

"L'azzeramento dell’Iva sui beni di prima necessità? Era emerso che rischia di impegnare risorse in modo dispersivo, sarebbe meglio concentrarlo su obiettivi più strategici. È un provvedimento di piccola portata, non ci sarà uno scontro: la valutazione dell’opportunità di farlo c’è, ma non è una questione di bandiere”. Lo ha dichiarato il capogruppo al Senato di Fratelli d’Italia Lucio Malan, sottolineando che le decisioni verranno prese in sede di Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
19:42

Manovra, Tajani dopo il vertice di maggioranza: "Andiamo nella giusta direzione"

"Andiamo nella giusta direzione": lo ha detto il coordinatore nazionale di Forza Italia e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, lasciando il vertice di maggioranza sulla manovra.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
19:40

Il sottosegretario Mantovano dice che sul reddito di cittadinanza c'è "un'intesa di massima"

C'è un accordo sul reddito di cittadinanza? "Si', c'è un'intesa di massima", ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano al termine del vertice sulla legge di bilancio. Ci sarà l'intervento sull'Iva? "Se ne parlerà in Consiglio dei ministri ma dossier aperti non ce ne sono", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
19:25

Giorgetti: "La manovra è chiusa. Rdc? Come cambia lo decide il Cdm"

"Politicamente è chiusa, economicamente manca ancora qualche numero. È tutto a posto, bisogna tirare le somme", ha detto il ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti lasciando il vertice di governo sulla Manovra alla Camera. Per poi aggiungere che il destino del Reddito di cittadinanza "lo decide il Consiglio dei ministri".

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
19:10

Salvini: "La manovra è chiusa, ci sono le misure della Lega"

"La manovra è chiusa. Siamo soddisfatti, ci sono le misure chieste dalla Lega". Così Matteo Salvini lasciando la Camera dove è in corso il vertice di governo sulla manovra.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
18:57

Durigon: "Su pensioni stiamo lavorando a una norma ponte"

"Stiamo lavorando a una norma ponte per creare una struttura pensionistica attraverso il dialogo e il confronto con le parti sociali". Lo ha detto Claudio Durigon, sottosegretario al Lavoro. "Per quanto riguarda il tema delle pensioni posso dire che la Quota 41 è quella che vogliono anche i sindacati e saranno circa 48 mila le persone che potranno andare in pensione in questo periodo, a fronte degli 8 mila della Quota 102 del Governo Draghi", ha poi aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
18:42

Il governo dovrebbe stanziare 400 milioni di euro per le Marche

Il governo dovrebbe stanziare complessivamente 400 milioni per i territori delle Marche colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi dal 15 settembre. Lo riportano le agenzie di stampa, citando fonti di governo. In particolare, la spesa di 200 milioni è autorizzata col decreto atteso in cdm insieme alla legge di bilancio. Mentre ulteriori 200 milioni sono stanziati nella stessa manovra, si specifica.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
18:30

Conte: "Disposti a tutto pur di difendere il reddito di cittadinanza"

"Noi siamo disposti a tutto per difendere il reddito di cittadinanza. Daremo battaglia nelle sedi istituzionali e nelle piazze se il governo andrà avanti con questo indegno proposito di smantellare il reddito di cittadinanza". Lo ha detto il leader M5s, Giuseppe Conte, al convegno "Cantiere delle idee". "Questo – ha aggiunto – non suoni come minaccia, ma lo dico con fermezza" .

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
18:28

Come potrebbe funzionare la Amazon Tax

A poche ore dall'approvazione della manovra, si parla anche della possibilità che il governo vari la cosiddetta Amazon Tax, una tassa su tutto l’e-commerce, che ha come obiettivo quello di sostenere il commercio di prossimità.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
18:18

Conte: "Siamo noi i progressisti più avanzati in Italia"

"Non puntiamo alla quantità, ma a persone motivate,  siamo con "un manifesto progressista, uno dei più avanzati a livello internazionale". Lo ha detto il leader del M5s, Giuseppe Conte, intervenendo in Senato a un convegno organizzato dalla vicepresidente di palazzo Madama, Mariolina Castellone.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
18:04

Giorgetti: "Manovra sarà coraggiosa, nessuno scontro in maggioranza"

La manovra sarà "coraggiosa". Lo ha detto il ministro dell'economia Giancarlo Giorgetti arrivando al vertice di maggioranza convocato alla Camera. Alla domanda se ci sono dissidi all'interno della maggioranza ha risposto "no".

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
17:54

Unione consumatori: "Bene taglio cuneo fiscale tutto per i lavoratori"

"Ottima notizia. Si è capito finalmente che fino a che le famiglie non acquistano, i commercianti non vendono e le imprese non producono. Bene, quindi, concentrare le già scarse risorse sui lavoratori, invece di darne un terzo alle imprese, come aveva inizialmente prospettato il ministro Urso". Lo ha dichiarato Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, commentando la possibilità che il taglio previsto al cuneo fiscale sia rivolto interamente ai dipendenti. "Ora, però, vogliamo sapere quanti dei 21 miliardi destinati al caro bollette di famiglie e imprese sarà destinato ai consumatori. Non vorremmo, come per il Dl Aiuti quater, che tutto lo stanziamento o quasi sull'energia fosse destinato alle imprese", ha concluso Dona.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
17:38

Tajani incontra Meloni alla Camera, vertice sulla manovra

Il vicepresidente del Consiglio e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, è arrivato alla Camera per il vertice di governo con la presidente del Consiglio Giorgia Meloni sulla legge di bilancio che verrà discussa stasera a palazzo Chigi. Si attende l'arrivo anche del ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
17:25

Reddito di cittadinanza, per gli 'occupabili' potrebbe finire nel 2024

Il reddito di cittadinanza potrebbe cambiare con una ‘uscita soft': usare il 2023 per inserire i lavoratori occupabili nel mondo del lavoro con corsi di formazione obbligatori, e dal 2024 sospendere per loro l'erogazione del reddito di cittadinanza. Secondo quanto riportano agenzie di stampa, sarebbe questa l'ipotesi che verrà discussa al tavolo del Consiglio dei ministri questa sera.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
17:12

Al via il vertice dei capidelegazione della maggioranza

È appena iniziato a palazzo Chigi il vertice tra la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e i capidelegazione dei partiti di maggioranza. L'incontro precede la riunione del Consiglio dei ministri che alle 20.30 discuterà la legge di bilancio.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
17:01

De Cristofaro (Sinistra-Verdi): "Taglio Iva su pane e latte è uno specchietto per le allodole"

"Il taglio dell'Iva su pane e latte è un bluff, uno specchietto per le allodole che nasconde le misure contro i lavoratori. Un provvedimento poco utile con l'inflazione a doppia cifra", ha affermato Peppe De Cristofaro capogruppo dell'Alleanza Verdi e Sinistra al Senato. "Se il governo Meloni vuole davvero intervenire per aumentare il potere di acquisto dei salari, fermi nel nostro paese da anni, dovrebbe dare ai lavoratori tutta la riduzione del cuneo fiscale. Invece, da quanto emerge, ne reindirizza un terzo alle aziende con il risultato che i dipendenti perderanno tra 62 e 152 euro in busta paga nel corso di un anno. Insomma siamo alle solite: la destra in campagna elettorale fa la paladina dei lavoratori e dei redditi bassi ma al governo premia i furbi e gli evasori. In un Paese dove le disuguaglianze crescono ogni giorno di più, e sempre più famiglie non riescono ad arrivare alla fine del mese, la parola d'ordine della prossima manovra economica dovrebbe essere la redistribuzione".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
16:44

Manovra, Meloni incontrerà i capidelegazione di maggioranza alle 17 a Palazzo Chigi

Si terrà alle 17 a palazzo Chigi un vertice tra il premier Giorgia Meloni e i capidelegazione delle forze di maggioranza, prima del Cdm sulla manovra di questa sera. Lo riportano le agenzie di stampa.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
16:38

L'ipotesi dello stralcio delle cartelle fino a 1000 euro

Nella manovra potrebbe essere inserito lo stralcio delle cartelle fino a mille euro. È la misura che, secondo quanto riportano agenzie di stampa, emergerebbe sotto il capitolo ‘tregua fiscale' secondo lo schema provvisorio e parziale della legge di bilancio che andrà all'esame del Cdm questa sera.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
16:29

Calenda: "Manovra è conferma che destra in campagna elettorale ha detto balle stratosferiche"

"La manovra è la conferma che le balle annunciate in campagna elettorale hanno raggiunto la stratosfera": lo ha detto il leader di Azione, Carlo Calenda, ospite a Tagadà su La7. "

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
16:12

Come sarà il taglio del cuneo fiscale in Manovra, tutte le ipotesi

Nella legge di bilancio dovrebbe essere confermato il taglio del cuneo fiscale al 2% per chi prende meno di 35mila euro all’anno, con un nuovo taglio al 3% per i redditi sotto i 20mila euro. Non è ancora chiaro come sarà diviso il taglio tra imprese e lavoratori: se la scorsa settimana il ministro delle Imprese Adolfo Urso parlava di un taglio di due terzi i lavoratori e per un terzo le aziende, oggi alcune agenzie di stampa hanno fatto sapere che la riduzione potrebbe essere tutta a beneficio dei lavoratori. Per avere la conferma bisognerà attendere l'approvazione della manovra.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
15:58

Fitto: "Maggioranza sta lavorando insieme sulla manovra, scelte sono condivise"

La tenuta della maggioranza è "assolutamente positiva, il lavoro è comune e c'è una condivisione piena delle scelte". Lo ha detto il ministro degli Affari europei, Raffaele Fitto, rispondendo ad una domanda sulle divergenze sulla manovra alla stampa italiana a Berlino.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
15:47

In manovra il taglio del cuneo fiscale dovrebbe andare tutto a beneficio dei lavoratori

Il beneficio del taglio del cuneo fiscale previsto in manovra dovrebbe andare interamente a favore dei lavoratori. Lo riportano le agenzie di stampa citando fonti di governo: il taglio in questione dovrebbe essere di 2 punti per 2 punti per i redditi fino a 35mila euro, mentre salirebbe a 3 punti per quelli fino a 20mila euro.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
15:30

In Cdm stasera anche dl Iva e intervento sulle accise dei carburanti

In Cdm stasera ci sarà anche il decreto sull'Iva e alcuni interventi sulle accise dei carburanti, gli enti locali e le Marche. L'ordine del giorno del Consiglio dei ministri, fanno sapere da Palazzo Chigi, convocato in data odierna alle ore 20.30, è integrato come segue: decreto legge: Misure urgenti in materia di accise e IVA sui carburanti e di sostegno agli enti territoriali e ai territori delle Marche colpiti da eccezionali eventi metereologici (Presidenza – Economia e Finanze).

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
15:22

Lavori socialmente utili per gli alunni violenti in classe, la proposta di Valditara

Servono “forme diverse di sanzioni nei confronti di quegli studenti che non hanno capacità di rispettare le regole. Una cosa che mi è sempre parsa molto utile sono i lavori socialmente utili”: è questa la proposta del ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara. 

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
15:05

Il governo ragiona su Quota 103: come potrebbero cambiare le pensioni con la manovra

Da Quota 102 a Quota 103. Per scongiurare il ritorno alla legge Fornero dal 2023 il governo è al lavoro sulla riforma delle pensioni. La Lega spinge per Quota 41 ma i tempi stringono per l'approvazione della manovra, e così nel frattempo si starebbe pensando a una misura ponte che finirà sul tavolo del Consiglio dei ministri questa sera. Si tratta di Quota 103: dal prossimo anno potrà andare in pensione chi ha 62 anni di età e 41 anni di contributi.

A cura di Annalisa Girardi
21 Novembre
14:47

Manovra, possibile un bonus per chi adegua cassa e Pos alla lotteria degli scontrini 'istantanea'

In una bozza non definitiva della legge di bilancio emergono dei possibili incentivi per i commercianti che scelgono di adeguare il proprio registratore di cassa o il proprio Pos per la lotteria degli scontrini ‘istantanea'. Stando a quando indicato, si tratterebbe di un bonus riconosciuto sotto forma di credito d'imposta. La legge di bilancio sarà discussa questa sera in una riunione del Consiglio dei ministri che è stata convocata per le 20.30.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
14:30

Assessore Sanità del Lazio, D'Amato: "Manovra può essere lacrime e sangue per sanità regionale"

"La manovra sulla sanità rischia di essere lacrime e sangue per le regioni". Lo ha detto Alessio D'Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio. "Abbiamo ancora da definire i costi Covid, pari a oltre 3miliardi di risorse, a cui si aggiungono i rincari energetici. Rischia di essere una tempesta perfetta". Per il Lazio, il costo del rincaro energetico "è 200 milioni di euro, a livello nazionale almeno 2 miliardi", ha stimato D'Amato.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
14:11

Bonus edilizi, dopo il superbonus 110% il governo potrebbe intervenire per modificare anche gli altri

Tra le misure della nuova legge di bilancio ci sarebbe anche una nuova razionalizzazione dei bonus edilizi. Con il suo ultimo decreto, l'Aiuti quater, il governo Meloni è intervenuto a ridurre il Superbonus 110%, portandolo al 90% nel 2023 per la maggior parte dei cantieri. Dovrebbero esserci ora altri interventi, anche sulla questione dei crediti d'imposta che le aziende non riescono a cedere. La legge di bilancio sarà in discussione questa sera, alle 20.30, nella riunione del Consiglio dei ministri.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
14:00

In manovra potrebbe esserci uno stralcio delle cartelle sotto i mille euro dal 2000 al 2015

Definizione agevolata delle cartelle esattoriali (cioè il pagamento di quanto si deve ma senza sanzioni) con una "rottamazione" o "saldo e stralcio" per le cartelle affidate all'Agenzia delle entrate dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022. In più, uno stralcio completo dei carichi fino a mille euro per le cartelle dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015. Sono due delle principali misure in materia di tregua fiscale che apparirebbero in una bozza di legge di bilancio, prima della discussione di questa sera alle 20.30 in Consiglio dei ministri.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
13:46

Migranti, Commissione Ue presenta una proposta di piano comune e Piantedosi si dice "soddisfatto"

La commissione europea ha presentato al Consiglio dell'Unione europea un "piano d'azione" in 20 punti per affrontare "le sfide immediate e in corso" nella rotta migratoria del Mediterraneo. Tra le altre cose, il piano raccomanderebbe di trovare "linee guida per le imbarcazioni con particolare attenzione alle attività di ricerca e salvataggio". Il vicepresidente della Commissione, Margaritis Schinas, ha detto: "Non possiamo gestire la migrazione caso per caso, barca per barca. È possibile trovare soluzioni strutturali solo adottando il nostro Patto Ue". Il ministro dell'Interno italiano, Matteo Piantedosi, si è definito "soddisfatto" per i contenuti del piano, che "mette al centro della discussione alcune importanti questioni in tema di gestione dei flussi migratori".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
13:36

Bonomi (Confindustria): "Non capiremo prepensionamenti e finte flat tax, emergenze sono altre"

Il presidente di Confindustria Carlo Bonomi ha commentato le indiscrezioni sui contenuti della prossima legge di bilancio, in discussione questa sera al Consiglio dei ministri: "Se il nuovo governo ha difficoltà a mettere in bilancio subito un taglio forte sul cuneo fiscale potrebbe però annunciarlo per il 2023 e il 2024, ma non a parole, mettendolo per iscritto. Se invece, come ho sentito, si darà spazio a prepensionamenti, finte flat tax e bonus sull'Irpef non lo capiremo. Perché è chiaro che certi interventi sono fatti per rispondere alle promesse elettorali mentre le vere emergenze sono altre".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
13:28

Legge di bilancio, Mulè (FI): "Iva a 0% su beni di prima necessità è importante, gli alleati lo sanno"

Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia, ha difeso la proposta di portare l'Iva allo 0% per i beni di prima necessità, come pane, latte e pasta. "Magari per qualcuno sarà poco, ma per chi ha una pensione di 300/400 euro è già molto. Su questo, insistiamo e non dobbiamo convincere gli amici della Lega e di Fratelli d'Italia perché siamo tutti sulla stessa barca e remiamo tutti nella stessa direzione", ha detto. Per quanto riguarda la flat tax, Mulè si è detto "soddisfatto" perché il governo sta "iniziando un percorso che indica un cambio di rotta".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
13:05

Bonaccini dice che vuole riportare la sinistra e il Pd al governo tra cinque anni

"Il primo impegno è costruire le condizioni per riportare, fra cinque anni, la sinistra e il Pd al governo del Paese". Lo ha detto Stefano Bonaccini, che poi ha commentato sulla divisione interna del partito in correnti: "Un conto è scegliere l'espressione di chi si ritiene possa rappresentare la miglior guida possibile, altro è frequentare stabilmente le correnti. Io non l'ho mai fatto". Farne parte "non è un crimine, ma le correnti per come sono strutturate invece che alimentare un dibattito virtuoso sono diventate elemento di divisione e polemica. Più che selezionare classe dirigente hanno selezionato chi è fedele".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
12:53

Antoniozzi (FdI): "Rispettati gli impegni su flat tax, revisione del Rdc e cuneo fiscale"

Alfredo Antoniozzi, vice capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, ha dichiarato che molti degli "impegni presi da Fratelli d'Italia i campagna elettorale" con la legge di bilancio "saranno onorati". In particolare, Antoniozzi ha citato "sostegno a famiglie e imprese per il caro energia, abbattendo il costo delle bollette che affliggono tutti gli italiani, flat tax sino a 85mila euro per partite Iva e autonomi, taglio del cuneo fiscale, che favorisce il mondo del lavoro, ed una revisione importante e significativa del reddito di cittadinanza".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
12:40

Pichetto, giovedì si chiude sul price cap europeo per il gas

Il ministro dell'Ambiente Gilberto Pichetto Fratin ha parlato del Consiglio europeo sull'energia che si terrà giovedì: "Chiuderemo con questa proposta della Commissione di un price cap dinamico, che ha una funzione calmieratrice forte per le imprese e interverrà sulla parte più brutta e negativa dell’esplosione dei prezzi a livello europeo, ovvero la speculazione".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
12:32

Legge di bilancio, Licia Ronzulli (FI) chiede che non ci siano tagli alla sanità

Licia Ronzulli, senatrice di Forza Italia, ha detto che "il mondo della sanità deve essere sostenuto quotidianamente" per essere pronto a "far fronte a crisi come quella che stiamo ancora vivendo". Per questo, "non ci dovranno mai più essere tagli alla sanità. Anzi, se possibile dobbiamo investire sempre di più, altrimenti vorrà dire che la storia non ci avrà insegnato nulla". Per la sanità "più soldi significa più armi per difendere la salute dei cittadini, più fondi per la ricerca, strutture migliori, strumentazioni all'avanguardia. Solo così lo Stato potrà dimostrare di essere a fianco di tutto il personale sanitario e degli operatori del settore, che non smetteremo mai di ringraziare ma che, allo stesso tempo, non possono essere lasciati a mani nude. Così come è necessario e doveroso che la sanità sia accessibile a tutti in eguale misura. Perché è inaccettabile che i cittadini siano costretti ad avere cure diverse a seconda del reddito".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
12:23

Il ministro dell'Ambiente Pichetto dice che proporrà un price cap nazionale sulle rinnovabili

"Portero stasera al Cdm una forma di proposta di price cap nazionale che riguarda il sistema delle rinnovabili", pari a 180 euro al megawatt. Cosi il ministro dell’Ambiente, Gilberto Pichetto Fratin, all’evento ’Direzione Nord’ a Milano. "Si tratta di un prezzo comunque abbastanza remunerativo per il sistema".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
12:20

Il ministro dell'Istruzione annuncia che farà una proposta per i "neet"

Per i neet, giovani che non lavorano, non studiano e non ricevono formazione, il ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara ha annunciato che lancerà "una proposta nei prossimi giorni affinché questi ragazzi assolvano quantomeno a un obbligo formativo. Non possiamo accettare che centinaia di migliaia di giovani vivano alle spalle delle famiglie e della società". Per Valditara, uno dei "drammi più gravi" dei giovani italiani sono i "ragazzi che non hanno la voglia di vivere e che galleggiano. Noi lì dovremo intervenire".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
12:10

Nicola Fratoianni (SI) non vede grandi differenze tra governo Meloni e Draghi nella legge di bilancio

"Vedremo il testo nelle prossime ore, ma dalle anticipazioni sulla manovra non vedo proprio un cambio deciso rispetto al governo precedente". Così Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra italiana. "Sugli extraprofitti delle compagnie energetiche  decidono un piccolo incremento sul prelievo", ma per Fratoianni "siamo al ridicolo quando siamo di fronte ad una enorme massa di risorse frutto di meccanismi speculativi, che andava presa e restituita ad imprese e famiglie che sono alle prese oltre che con il carobollette anche con un'inflazione fuori controllo. Non hanno avuto il coraggio per una scelta redistributiva, ma come è noto la giustizia sociale non ha molta fortuna dalle parti della destra".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
11:59

Renzi: "Proposta bonus matrimoni religiosi è la più assurda del decennio finora, ma la maggioranza può ancora sorprenderci"

"La proposta leghista di dare un bonus solo a chi si sposa in chiesa è una delle idee più assurde dell'ultimo decennio", ha scritto il leader di Italia Viva Matteo Renzi nella sua newsletter. "Se la batte con i banchi a rotelle, ma al momento è in testa. E tuttavia ricordatevi che questa maggioranza può ancora sorprenderci e tirare fuori qualche proposta ancora più strampalata. Sono proposte talmente folli che non fanno in tempo ad arrivare in parlamento che si fermano da sole prima".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
11:51

Contratto insegnanti, in legge di bilancio dovrebbero esserci fondi per l'aumento di stipendio

Nella legge di bilancio dovrebbero trovare posto anche i fondi per l'aumento di stipendio nel contratto degli insegnanti. Giuseppe Valditara, ministro dell'Istruzione, ha detto che ci conta: "Mi batterò perché ci siano delle risorse nuove. La coperta è molto corta". Il contratto dice "che per il 2023 servono 300 milioni di euro di risorse aggiuntive". Se non ci fossero, "si prenderanno dal fondo destinato alla valorizzazione professionale".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
11:17

Salvini ha incontrato Giorgetti, un'ora di colloquio sulla legge di bilancio

Matteo Salvini, vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, avrebbe incontrato questa mattina Giancarlo Giorgetti, ministro dell'Economia e appartenente alla Lega. I due avrebbero parlato per più di un'ora, per fare il punto sulle misure ancora da definire in vista della riunione di stasera del Consiglio dei ministri che dovrebbe approvare la nuova legge di bilancio.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
10:59

Consiglio dei ministri convocato alle 20.30 di oggi

È arrivata la convocazione ufficiale per la riunione del Consiglio dei ministri di oggi, che inizierà alle 20.30 a Palazzo Chigi. Nel corso della riunione sarà discussa la legge di bilancio per il 2023.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
10:50

Migranti, Salvini: "Grazie Piantedosi, dopo il sonno di Lamorgese la musica è cambiata"

"Volevo ringraziare Piantedosi, dopo il sonno di Lamorgese… siamo al governo da meno di un mese però mi sembra che è cambiata la musica grazie all'impegno di tutti, da Meloni a Berlusconi a tutti i ministri". Lo afferma Matteo Salvini durante una diretta social.

A cura di Luca Pons
21 Novembre
10:43

Cottarelli (Pd): "In manovra, attenzione ai tagli nascosti a sanità e istruzione"

Nella legge di bilancio, "per capire quello che accade davvero occorrerà guardare anche a quello che non cambia. Solo così si potrà vedere chi davvero ci guadagna e ci perde in termini di potere d'acquisto". Lo afferma l'economista Carlo Cottarelli, eletto in Senato con il Partito democratico. A causa della forte inflazione, i prezzi aumenteranno: quindi, nei settori in cui non verrano previsti più fondi, ci saranno difficoltà. "Temo che a perderci saranno settori come sanità, pubblica istruzione e investimenti", dice Cottarelli. "Per le voci che non verranno cambiate rispetto a quanto stanziato per il 2022", ci saranno "tagli reali" che saranno "nell'ordine del 17-18%", cioè pari all'inflazione "cumulata nel 2022-23".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
10:35

Conte: "Ossessione di Meloni è tagliare reddito di cittadinanza, ma gli 'occupabili' non sono scansafatiche"

"L'ossessione di Meloni è smantellare il reddito di cittadinanza. L'esecutivo sta lavorando per tagliare questo sostegno vitale ai cosiddetti ‘occupabili'. Una formula dietro la quale la destra prova a dipingere un universo sociale di scansafatiche". Così Giuseppe Conte, presidente del Movimento 5 stelle, in un'intervista a La Repubblica. "Gli occupabili sono 660mila con storie ben complesse". Per Conte, si potrebbe riformare il reddito di cittadinanza "rendendolo più compatibile con il reddito da lavoro, diminuendo il livello di tassazione ai percettori che accettano un lavoro, almeno per un periodo iniziale". Invece, "il governo Meloni dimostra di avere letto la Costituzione al contrario: regala un biglietto in prima classe a evasori e corrotti che vogliono girare con mazzette di contanti, mentre lascia al proprio destino chi è in grande difficoltà economica e sociale".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
10:25

Legge di bilancio, Giorgetti conferma che il governo lavora sul cuneo fiscale

L'intenzione del governo è rifinanziare il taglio del cuneo fiscale già messo in atto dal governo Draghi e anche aumentarlo "per i redditi più bassi dei lavoratori". Lo ha confermato il ministro Giancarlo Giorgetti, sottolineando che le altre misure discusse dai giornali sono "ipotesi presentate nel corso della riunione che sono in corso di valutazione politica".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
10:17

Cattaneo (FI): "Reddito di cittadinanza è emblema di visione sbagliata dello Stato, puntiamo sulla formazione"

"Il reddito di cittadinanza è l'emblema di una visione dello Stato che noi combattiamo. Condivido l'idea di impegnarci nelle politiche attive sul lavoro, ma bisogna puntare sulla formazione. Vogliamo dare ai giovani gli strumenti per entrare nel mondo del lavoro". Lo afferma Alessandro Cattaneo, capogruppo di Forza Italia alla Camera, in un'intervista al Giornale. "È giusto che lo Stato protegga e difenda i fragili e chi vive un momento di necessità, ma la strada per rialzare la testa non può che essere quella dell'iniziativa del privato. Così si favorisce la crescita e la competitività".

A cura di Luca Pons
21 Novembre
10:05

Cosa potrebbe esserci in manovra su cuneo fiscale e flat tax

Il Consiglio dei ministri si riunirà solo nel pomeriggio, e fino ad allora il testo della legge di bilancio non può essere certo, ma si parla di un taglio del cuneo fiscale di due punti per i redditi inferiori a 35mila euro (come già fatto dal governo Draghi) e di un altro punto per chi ha un reddito fino a 20mila euro. Per quanto riguarda la flat tax, la soglia per le partite Iva che possono accedervi potrebbe passare da 65mila a 85mila euro, mentre sembra più complicato – perché troppo costoso – inserire per i lavoratori dipendenti una flat tax incrementale (cioè sull'eventuale aumento di reddito rispetto agli anni precedenti).

A cura di Luca Pons
21 Novembre
09:54

Oggi il Consiglio dei ministri sulla legge di bilancio

È convocato nella giornata di oggi il Consiglio dei ministri che esaminerà la legge di bilancio, cui stanno lavorando da settimane i tecnici di via XX settembre, coordinati dal ministro Giancarlo Giorgetti. Si tratta di un provvedimento complesso, in cui troveranno posto misure da tempo annunciate, come la revisione del reddito di cittadinanza (con cui presumibilmente verrà finanziato il taglio del cuneo fiscale), la nuova disciplina delle pensioni e alcuni interventi di contrasto all'inflazione.

A cura di Redazione
170 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni