Conflitto in Ucraina
15 Marzo 2022
00:01
AGGIORNATO16 Marzo

Le notizie del 15 marzo sulla guerra in Ucraina

Continua a leggerele notizie del 16 marzo

  • Terminati i negoziati tra Kiev e Mosca per porre fine alla crisi russo-ucraina, si riprende domani
  • Convocato vertice straordinario NATO il 24 marzo
  • Ucciso Pierre Zakrzewski, cameraman di Fox News, vicino Kiev. Nello stesso attacco russo, morta anche una giornalista ucraina
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
15 Marzo
06:43

Zelensky alle truppe russe: "Arrendetevi, so che volete sopravvivere"

Il presidente ucraino Zelensky ha chiesto alle truppe russe di arrendersi in un nuovo videomessaggio. "Non riuscirete a ottenere nulla qui in Ucraina. Siete in molti, prendete molte vite ma ne perdete altrettante. Domandatevi però perché dovreste morire? So che non lo volete, ascolto le vostre conversazioni nelle intercettazioni telefoniche. Arrendetevi alle nostre forze armate e sarete trattati umanamente".Il contenuto del videomessaggio

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Marzo
06:39

La Russia potrebbe esaurire le risorse belliche per l'invasione entro maggio

Secondo un Oleksiy Arestovich, consigliere del governo ucraino, i russi dovrebbero esaurire le risorse belliche per continuare l'invasione nel mese di maggio. "Prima di allora dovremmo avere un accordo di pace. Siamo a un bivio: o avremo un compromesso in poche settimane, oppure ci sarà il tentativo di mettere insieme munizioni e truppe per un secondo round". Le dichiarazioni sono riportate dal Guardian

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Marzo
06:26

Le truppe russe ancora a 15 km da Kiev secondo il Pentagono

Secondo il Pentagono, l'offensiva russa nei confronti dell'Ucraina procede a rilento. Le truppe russe sarebbero ancora a circa 15 km dal centro di Kiev secondo un funzionario della difesa degli Stati Uniti. Durante la notte il centro cittadino della capitale è stato colpito da alcuni missili, ma la resistenza della città non sarebbe stata espugnata.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Marzo
06:22

Almeno 40.000 combattenti siriani in viaggio verso l'Ucraina per unirsi ai militari russi

Almeno 40.000 combattenti Siriani sarebbero in viaggio verso l'Ucraina per combattere per la Russia. Lo riporta il Syrian Observatory for Human Rights, un gruppo non governativo. Secondo quanto da loro riportato, non si sono mai registrati numeri più altri riguardanti le partenze di combattenti siriani.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Marzo
06:14

Forti esplosioni udite nella capitale Kiev

Forti esplosioni udite a Kiev intorno alle 4 del mattino di oggi. Lo riporta su Twitter il Kyiv Indipendent

 

 
A cura di Gabriella Mazzeo
15 Marzo
05:31

La dottoressa morta per curare i feriti e prima donna a ricevere il titolo di Eroe dell’Ucraina

Stava tornando con urgenza dalla sua licenza a causa dell’attacco russo all’Ucraina quando gli eventi l’hanno costretta a fermarsi nella città di confine di Okhtyrka, nella regione ucraina di Sumy, e qui ha deciso di prestare il suo servizio di medico assistendo i feriti per due giorni, incurante di essere sotto il fuoco nemico fino a sacrificare la sua stessa vita. La dottoressa ucraina Inna Derusova è stata insignita post mortem del titolo di Eroe dell'Ucraina, la prima donna del Paese a ricevere l’onorificenza postuma. Inna, sergente medico dell’esercito ucraino, è morta il 26 febbraio scorso nella cittadina a pochi chilometri dal confine russo, tra Sumy e Charkiv, attaccata dai russi già dalle prime ore dell’invasione.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
05:02

“Spero l’Ucraina resista”: parla Leonid Gozman, intellettuale dissidente nella Russia di Putin

I soldati ucraini “possono sconfiggere lo zar”. Che comunque ”non sarà per sempre”: Leonid Gozman, 71 anni, psicologo, intellettuale e politico russo, è il presidente del movimento di opposizione “Unione della forze di destra”. Orientamento liberal-conservatore. Fin dal 2014 critica in modo feroce la politica e l’azione militare di Mosca nei confronti dell’Ucraina. L'articolo.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
04:01

La giornalista russa che racconta il Paese durante la censura: “Tardi per aver paura”

“In questi giorni devo occuparmi dei servizi in modo attento per evitare il carcere ma è troppo tardi per aver paura”: è il racconto della giornalista russa Yevgenia Albats. "Non sono un martire ma sento che qualcuno deve farlo", così la giornalista ha raccontato cosa l’ha spinta a restare nel Paese per continuare a fare il suo mestiere e continuare a raccontare quanto accade nella Russia ormai preda della propaganda e della censura del Cremlino. La giornalista investigativa, politologa e scrittrice ha deciso di proseguire il suo impegno cercando di raccontare la verità dei fatti.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
03:03

Perché i prezzi di olio di girasole, pasta e pane stanno aumentando a causa della guerra

Perché i prezzi di olio di girasole, pasta e pane stanno aumentando a causa della guerra in Ucraina? Lorenzo Bazzana, responsabile economico della Coldiretti, spiega a Fanpage.it: “Non ci sono dati ufficiali rispetti ai prodotti che possono scarseggiare. Ma di sicuro potrebbe esserci l’olio. Quello di girasole, che per l’80% è importato dall’Ucraina, potrebbe anche subire un aumento dei prezzi, ma dipenderà dalla domanda”.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
02:04

Perché i russi stanno distruggendo i trattori degli agricoltori ucraini

Le forze armate russe hanno preso di mira le macchine agricole per minare la sicurezza alimentare in Ucraina e nel mondo. Lo dice la direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino, secondo quanto riporta l'agenzia ucraina Unian. "Gli occupanti stanno deliberatamente distruggendo le macchine agricole", si legge nella nota in cui si citano episodi nelle regioni di Kiev, Zaporizhia e Chernihiv, oltre che in alcuni distretti di Kherson e Kharkiv.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
01:33

Perché con la guerra in Ucraina rischiamo una catastrofe alimentare

La guerra in Ucraina potrebbe avere conseguenze pesantissime sull'economia e rischia anche di portare il mondo verso una crisi alimentare senza precedenti che potrebbe colpire milioni di persone. Come ricostruito dalla Cnn infatti sono molteplici gli elementi che giocano un ruolo importante nelle attività produttive della Russia, dell'Ucraina e dell'Europa, tra questi i prezzi record che stanno raggiungendo il gas naturale e soprattutto i prodotti agricoli la cui vendita è a rischio proprio a causa dell'aumentare dei costi delle materie prime.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
01:04

Cosa prevede il quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia approvato dall'Unione europea

L’Unione europea ha approvato il quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia dall’inizio della guerra in Ucraina. Arriva un’ulteriore stretta sull’economia di Mosca, per convincere Putin a fermarsi. Le nuove sanzioni entreranno effettivamente in vigore solo quando saranno pubblicate in Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, ma è questione di ore.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
00:32

Come sta andando la guerra in Ucraina secondo il Pentagono

Come sta andando la guerra in Ucraina? Secondo il Pentagono nonostante siano trascorse quasi tre settimane dall’inizio dell’invasione le truppe russe non sono riuscite a progredire in modo apprezzabile e Mosca non ha ancora assunto il controllo dello spazio aereo. La Cina però potrebbe entrare decisamente nella "partita" della guerra: secondo gli Stati Uniti, infatti, Pechino avrebbe abbandonato l'ambizione di fare da mediatore "super partes" e avrebbe dato la propria disponibilità ad assistere Mosca militarmente. Lo rivela il Financial Times, citando fonti informate.

A cura di Susanna Picone
15 Marzo
00:03

Le notizie dell'ultima ora sulla guerra russo ucraina oggi, martedì 15 marzo 2022

Sono proseguiti anche nella giornata di ieri i colloqui tra rappresentanti di Russia e Ucraina, ma come accaduto in precedenza non è ancora stato raggiunto un accordo per un cessate il fuoco duraturo. La Turchia tenta di mediare, Cina e Stati Uniti si sono confrontato a Roma e si rivedranno nella giornata di oggi. Gli USA: "Siamo preoccupati dall'allineamento della Cina con la Russia", Ma Pechino ribadisce: "Nostro ruolo costruttivo per la pace e i negoziati". Intanto continuano i combattimenti in tutto il Paese: nel pomeriggio di ieri colpita una torre tv a Rivne, il bilancio è di 9 morti. Il ministero della Difesa russo afferma che un missile ucraino ha ucciso 20 persone nella città di Donetsk. Bombe anche a Kiev. In Russia clamorosa protesta della giornalista Maria Ovsyannikova, che ha fatto irruzione durante il tg in onda su Channel One e mostrato un cartello contro la guerra prima di essere arrestata. "Non credete alla propaganda. Vi stanno mentendo".

A cura di Redazione
2843 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni